Pubblicità

venerdì 29 dicembre 2006

in attesa del nuovo anno 2

siamo agli sgoccioli.. oggi è il 29 dicembre 2006, fra poche ore finirà anche questo lunghissimo intensissimo maledettissimo ma incredibile anno.
me ne sono successe tante... è stato un anno che non dimentichero' facilmente.
in genere non faccio mai bilanci alla fine di un anno (ci sono già i compleanni per quello). ma stavolta lo confesso sono qui a guardare indietro.. e vedo..
tante cose brutte ma anche cose belle.
persone che non conoscevo che ora sono nella mia vita, altre che per me erano speciali, sono diventate poco più che estranee. è buffo come le cose cambino, come sentimenti di amicizia o amore possano essere fortissimi e poi sparire. a volte questo mi fa talmente arrabbiare che non lo accetto. poi ci rifletto su e capisco che è la vita.
ok non voglio annoiare o deprimere nessuno.. in fin dei conti in questo 2006 ho fatto delle vacanze bellissime, ho conosciuto amicizie nuove e rinsaldato quelle vecchie, sono stata ripresa dalla Tv giapponese, ho amato, odiato, sopportato, pianto, riso..
ma soprattutto ho scoperto un mondo nuovo: quello dei blog! questo mio piccolo giocattolo, che in tanti leggete e amate, mi sta veramente dando tante soddisfazioni. Nato per scherzo, per me stessa, senza scopo di lucro.. sta crescendo di giorno in giorno.
Molti mi scrivono, mi commentano, qualcuno che non mi conosceva mi ha incoraggiato quando ero giù, altri semplicemente mi leggono..

a tutti voi ..grazie! vi sento vicini.

a tutti voi..

auguro un Buon 2007



in attesa del nuovo anno 1

oggi è venerdì e come tutti i venerdi sera c'è la serata in Piccionaia sopra la discoteca Meccanò, promossa da Stefano Bosia.
Se mi avessero chiesto cosa ne pensavo qualche settimana fa non sarei stata molto entusiasta, ma devo dire che dopo esserci stata venerdi scorso mi sono un po' ricreduta.
sono stata a cena per il compleanno della mia amica Marina. eravamo in 4 ragazze, e il tavolo era molto bello, ben apparecchiato, con un divano supercomodo: tovaglia blu, candeliere d'argento..
insomma un po' di atmosfera c'era. i tavoli sono pochi per fortuna per cui si cena in un ambiente molto più riservato rispetto alle tavolate presenti giù nella sala del Meccanò.
gli antipasti erano buoni (tartine al salmone, radicchio con crema di gorgonzola e altro) i primi così così (tortelli e penne), ma il secondo ottimo (carne e patate arrosto). il vino incredibilmente era buono: un rosso (non Chianti) niente male, e nemmeno caro! la prima bottiglia era compresa nel prezzo (la cena con ingresso alla discoteca solo 25 euro) la seconda bottiglia di vino ci è costata 10 euro, che per essere una discoteca a me pare poco.
le porzioni non sono abbondanti ma per noi ragazze va bene così.
in ogni caso abbiamo cenato fino a mezzanotte, sulle note di un ragazzo che cantava live alternando Vasco, Baglioni, Raf, Ligabue..
la musica aveva un volume un po' altino per i miei gusti e il ragazzo nonostante fosse bravino aveva un repertorio un po' discutibile (per me). in ogni caso ha cercato anche di coinvolgere - ahimè - le persone che cenavano. ne sa qualcosa la nostra amica festeggiata che si è beccata pure la canzone "marina marina marina.. ti voglio al più presto sposar"

dopo cena hanno portato via i tavoli, è arrivato il deejay ed è iniziata la musica da discoteca. Si è riempito di gente (il numero giusto) e abbiamo ballato.
insomma non male.
io non sono un'amante delle discoteche, ma per una serata così, fra amiche, una volta ogni tanto, può andare.. io almeno mi sono divertita.

Birreria Tedesca

ieri sera, sfidando il freddo e per vedere alcuni amici, in ottica "cosa fare a capodanno", sono stata al Braumeister, birreria tedesca, vicino al Parterre. C'ero già stata qualche volta, ma non c'ero più tornata da quando non si fuma più nei locali.. sono rinata!
è vero, senza quella cappa di fumo è un po' diversa, ma finalmente si respira.
Il locale è carino, tutto in legno, sembra proprio una birreria tedesca. So che si puo' mangiare specialità tedesche (speck, spatzl, knodel, wurstel...) e costa anche poco, ma io ci sono andata sempre solo dopo cena. Pero' ho avuto modo di ammirare uno strudel notevole con gelato di crema (dicono che anche la Sacher Torte non sia male).
Io comunque ho preso una birra stranissima.. ho chiesto se avessero una birra scura e mi hanno portato una birra particolare che non era rossa ma nemmeno nera. Mi hanno spiegato che era fatta diversamente ma c'era troppo rumore nel locale e non ho capito bene. comunque era buona e costava solo 4.80 euro.
insomma il locale è carino, anche se strapieno di ragazzini (20 anni) e con la musica ad alto volume. ma è il posto giusto per bere qualcosa con gli amici se non si vuole il solito locale da fighetti e a giudicare dal profumino che si sentiva, la cucina doveva essere buona!

ecco i riferimenti:
Braumeister - Birreria Tedesca
Via Madonna della Tosse, 12/r. Telefono 055 5000822 (zona piazza Libertà, vicino parcheggio del Parterre).

giovedì 28 dicembre 2006

Il nuovo ristorante giapponese Aji Tei

Finalmente sono andata a provare il nuovo ristorante giapponese che ha aperto a Firenze, in Viale Spartaco Lavagnini: Aji Tei. l'ambiente è molto bello, elegante, ben arredato.
il personale estremamente gentile.
la nostra cameriera deliziosa. e un po' buffa come tutti i giapponesi.
mi è piaciuta l'atmosfera, i piatti, la cura dei dettagli tipica degli ambienti giapponesi.
il menù chiaro e comprensibile, con traduzioni e immagini per capire i singoli piatti.
veniamo al cibo, sono andata sul classico: mega piatto di sushi e mega piatto di sashimi. La qualità è nella media. Poi ho preso un Udon Tempura che era un po' pesantuccio. il sapore era buono ma stranamente non era leggero come di solito sono i fritti giapponesi.
Accompagnato da un buon Te Sencha e un sake leggerissimo, freddo.
il conto non so quanto salato fosse, visto che non ho pagato io, ma direi sulla media. dal menù:
Matsu Sushi (composizione grande con 17 pezzi) 30 €
Take Sashimi (composizione media con 18 pezzi) 20 €
Tempura Udon (spaghetti in brodo con tempura) 12 €
presenti anche i dolci, se avessi avuto ancora fame (ero sazia! incredibile!) avrei provato il dolcetto con gli azuki (i fagiolini rossi dolci). comunque ci voglio tornare.
per ora preferisco il Wabi sabi di cui avevo parlato tempo fa.

ah, fanno anche cibo da asporto con i mitici Bento (vassoietti con menu completo) metto qui il pdf con i prezzi.

ultima nota divertente, mentre mangiavo proiettavano il film Lupin e il Castello di Cagliostro del grande Miyazaki.
comunque metto i riferimenti:
Aji Tei cucina giapponese
Viale Spartaco Lavagnini 38/A
50129 Firenze
tel. 055 476100

meno macchine a giro per Firenze

leggo la notizia di oggi

SMOG, DAL 1° GENNAIO VIA AI NUOVI PROVVEDIMENTI PER I VEICOLI PIÙ INQUINANTI
Scattano i nuovi provvedimenti del Comune per combattere lo smog. Come previsto anche dall'accordo di programma siglato con la Regione il 20 dicembre del 2005 e tuttora vigente, da gennaio 2007 sono previste nuove misure. Il divieto di circolazione si estenderà per 3 giorni alle settimana dalle 8 alle 19 (martedì, mercoledì e giovedì) anche alle auto diesel Euro 1, i ciclomotori Euro 1 a due tempi e i grossi camion per il trasporto merci Euro 0 con portata superiore alle 3,5 tonnellate. Rimarranno attivi anche gli attuali provvedimenti che, come noto, riguardano lo stop alle 24 ore su 24 delle auto non catalizzate Euro 0 (benzina e diesel), dei ciclomotori Euro 0 e dei furgoni merci Euro di portata inferiore alle 3, 5 tonnellate. Per quanto riguarda gli autobus Euro 0 impiegati nel trasporto pubblico locale e a uso turistico, essendo stata appena concordata una sperimentazione sui dispositivi di abbattimento delle polveri, il Comune ha deciso di mantenere il blocco solo la domenica.


sempre entro gennaio entreranno in funzione 12 autovelox sulla Fi-Pi-Li.
il primo è già stato installato subito dopo l'uscita della Ginestra Fiorentina.

ottime notizie, lotta all'inquinamento e sicurezza nelle strade!

solo una domanda: come mai queste cose sono sempre fatte nel periodo delle vacanze quando la gente è via, non legge i giornali, è più distratta?
come la scorsa estate.. ad agosto, furono installati ben 16 autovelox in città.
ok qualcuno puo' obiettare dicendo: ma è il momento in cui essendoci meno caos in città è più facile installare queste cose..
sarà..

Capodanno 2006 2007 a Firenze e in Toscana

Ho aggiornato il post sul Capodanno in piazza Ghiberti, ma mi stanno arrivando notizie e info di feste, cenoni e altro a Firenze e in Toscana! oltre al già citato ultimo dell'anno agli Uffizi Center, al concerto gratis in Piazza Pitti, al Capodanno a Teatro o al cenone con delitto
mi sono arrivate anche queste segnalazioni. Le riporto in maniera sintetica perchè sono tante..

per gli amanti del Capodanno in Piazza, grazie all'organizzatore Cooperativa Matrix Onlus un capodanno in piazza con dolci, buon vino, gli sbandieratori e il brindisi al nuovo anno in nome della solidarietà. L’evento sarà ambientato nel suggestivo Loggiato del Porcellino, a due passi da Ponte Vecchio, dalle 20 sino a dopo la mezzanotte. Le atmosfere emozionanti della notte dell’ultimo dell’anno del centro di Firenze saranno accompagnate da street-food d’autore, preparazione e degustazione di specialità fiorentine e toscane di qualità, degustazione di vini insieme alle aziende di produzione, dolcezze e delizie, crepes suzette, cioccolato caldo e pasticceria, spettacoli ed esibizione degli sbandieratori della Città di Firenze in costume d’epoca, bandiere e tamburi, e brindisi insieme di benvenuto al nuovo anno.
Lo scopo è duplice: raccogliere fondi a favore di servizi a persone diversamente abili e offrire loro la possibilità di trascorrere un capodanno insieme ad amici, famiglie, operatori e conoscenti occasionali. Il ricavato sarà devoluto al progetto della cooperativa Matrix ‘Liberamici’ contro l’emarginazione e per la valorizzazione dei diversamente abili. Logge del Porcellino, Centro storico, Firenze, FI ora inizio: 20:00 informazioni: 055-2008238

prima di proseguire con gli eventi a Firenze per l'ultimo dell'anno voglio segnalare il Capodanno in Piazza a Siena con Laura Pausini. In piazza del Campo, dalle 23.30, un concerto gratis di Laura Pausini che canterà le canzoni dell'ultimo CD "Io Canto": da Cocciante a Baglioni, da Battisti a Raf, da Tiziano Ferro a Renato Zero... la cantante atterrerà in Toscana direttamente dagli Stati Uniti, poche ore prima dell'inizio del concerto.

un capodanno insolito: la festa di 'Mezzinverno' Capodanno Fantasy a Bagno a Ripoli (Firenze Sud) nella suggestiva e medievaleggiante cornice dell'Antico Spedale del Bigallo (un ex centro per pellegrini, poi monastero, ora trasformato in suggestiva struttura ricettiva dallo stile monastico rivisitato). Si terrà una festa di capodanno fantasy 'Mezzinverno'. Possibilità di passare un Capodanno vestiti da elfi, nani o cavalieri, giochi di ruolo dal vivo, tornei d'arme, giostre e caccia di mezzinverno.. Per informazioni: Le Spire del Drago - Firenze Tel. fisso 055.6539500 Tel. mobile 348.6512819

un'altra cosa carina: alla Flog il capodanno con le cover band in pieno revival anni '80. Con una cifra contenuta (15 euro mi pare) si balla sulle note dei Depeche Mode, dei Duran Duran e dei Clash.

altrimenti ci sono feste a pagamento, cenoni, serate in discoteca :
- Saschall: cena e musica dal vivo, e dalle 23 alle 6 Ibiza party con i dj dell'Amnesia. La cena è sui 90 euro, solo la discoteca sui 65 con tavolo.
- Tenax: uno dei dj più famosi, Laurent Garnier in consolle insieme ad Alex Neri per una serata per gli amanti della musica house. 60 euro ingresso + buffet (in prevendita, se invece la sera stessa costa di più).
- Ippodromo le Mulina: 5 piste per gli amanti del rock con i dj di Radio Rock Fm (si va dagli anni '80, alla techno, all'elettronica, al drum'n'bass all'house). Un angolo per degustare l'assenzio e una cena facoltativa. 40 euro con la cena, 15 solo la discoteca (dopo mezzanotte).
- Otel: cena di gala e spettacolo “Favoloso”, che presenterà il musical The Best Of, un mix tra Las Vegas, Parigi e Booadway. Dopo la cena-spettacolo, musica dal vivo e Dj Set nelle 3 sale. (via Generale dalla Chiesa 9, prezzo serata completa 140 €).
- Fortezza da Basso, festona con il dj numero 1 della techno Chris Liebing.
- Maracanà: con Samuel Peron (uno dei protagonisti di Ballando sotto le stelle). 130 euro cena + disco, solo discoteca 40 euro. Nella serata di capodanno il talento prediletto di Milly Carlucci si esibirà in coppia con la sua partner ufficiale del programma offrendo un saggio della sua bravura in pista da ballo. E visto il Maracanà è la "casa de samba", alle 23 non può mancare la " grande sfida" che vedrà partecipi la coppia d'onore (composta da Samuel&partner) e Naldi&Nete , questi ultimi ballerini di punta del corpo del Maracanà. Lo show comprenderà diverse discipline di ballo, dalla samba, al cha-cha, al merengue, alla salsa, al mambo.

mercoledì 27 dicembre 2006

dopo il Natale: Firenze deserta?

stamani ci ho messo pochissimo ad arrivare al lavoro. circa 12 minuti. come a ferragosto.
fosse sempre così il traffico sui viali.. soob.
sono rientrata ieri sera a Firenze e ho trovato una bella temperatura polare : - 2 gradi, niente male! vabbè è dicembre, è normale. meno normale che in montagna non ci sia nemmeno un po' di neve.

stamani per iniziare bene la giornata (che a me lavorare il 27 dicembre mi fa molta tristezza.. sono lontani i tempi in cui andavo a scuola e facevo vacanza dal 22 dicembre alla Befana!) mi sono concessa una colazione al bar.
Mi sono fermata da Roberto, all'Art Caffè (nella foto lo splendido bancone del bar). E' un bar un po' nascosto, dietro Viale Morgagni, per andare a Careggi (zona Firenze Rifredi), ma mi piace per la sua atmosfera tranquilla e rilassata. a parte che da quando ha cambiato le paste, sono buonissime!!! il suo budino di riso è uno dei migliori (e anche la brioche crema + marmellata di more che finisce subito). e anche il cappuccino è ottimo.
ma la cosa secondo me più bella di questo bar è - come dicevo - il clima familiare e accogliente. Roberto è sempre molto carino, con tutti, di buon umore. Ti accoglie con un sorriso (dote che a Firenze sembra scarseggiare fra i baristi) e ti chiede come stai in maniera così carina che se anche ti girava storta, gli rispondi bene.
ah... fra le varie cose è un amante dell'arte, infatti oltre al nome del bar, ospita spesso mostre di quadri e foto. anche questa secondo me è un'iniziativa da ammirare.

Art Caffè
Via Lombroso 3 Firenze Zona viale Morgagni - Careggi
Orario lunedi - venerdì 7.00 - 19.00 e sabato 7.00 - 13.30
tel 055 - 4222049
aperto a pranzo, accetta ticket restaurant

venerdì 22 dicembre 2006

Concerto di fine anno in piazza Pitti

Quest'anno il concerto di fine anno non si tiene in Piazza Signoria (forse perchè anno scorso c'era talmente tanta confusione che hanno dovuto sospenderlo??) ma in Piazza Pitti.
GRAN CONCERTO DI FINE ANNO IN PIAZZA PITTI IL 31 DICEMBRE 2006. SI BRINDA CON LE MUSICHE DI BIZET, ROSSINI, STRAUSS, BRAHMS
Si terrà in piazza Pitti il Gran Concerto di fine anno, che anche quest'anno sarà diretto dal Maestro Giuseppe Lanzetta, alla testa dell'orchestra europea "Wiener Kammer Solisten" di Vienna con 50 elementi. Si potrà salutare il 2007 e brindare con un programma che prevede musiche di Bizet, "Ouverture da Carmen"; di Rossini, "Gazza Ladra, Sinfonia dall'Opera"; di Strauss Fledermaus, "Ouverture"; di Brahms "Danze ungheresi N.1,5,6"; saranno inoltre eseguiti i più celebri valzer di Strauss: "Voci di primavera", "Danubio Blu", "Kaiser walzer", "Rose del sud" e le brillanti Polke e Galop: Pizzicato polka, Anne Polka, Trick, Trasch, Polka, Tuoni e Fulmini Polka, Radewsky March. L'evento è organizzato e promosso dagli assessorati alle attività produttive e alla cultura del Comune di Firenze, da Banca CR Firenze che ha finanziato il concerto ed è inserito nel programma di iniziative di "Inverno a Firenze".

Il concerto inizierà alle 23,30 e, come di consueto, sarà ad ingresso libero.

"Dal 1998 dirigo con piacere il concerto di fine anno, con l'allora sindaco Primicerio, che è l'evento ufficiale del Comune di Firenze per salutare il nuovo anno - ha commentato il Maestro Giuseppe Lanzetta - Mi dispiace che, nonostante sia un appuntamento ormai consolidato, in continua crescita e che richiama migliaia di persone, non sia mai stato possibile effettuare un collegamento con la RAI nel programma dell'ultimo dell'anno, dimenticando una piazza importante come quella di Firenze. È un'occassione anche per fare avvicinare alla musica classica chi di solito non frequenta i teatri".
L'orchestra "Wiener Kammer Solisten", suonerà sul palco coperto davanti all'ingresso principale di Palazzo Pitti, è composta da musicisti provenienti da molte delle migliori orchestre sinfoniche europee che ogni anno, a dicembre e gennaio, si riuniscono in tournée per proporre le musiche più belle e famose della famiglia Strauss, interpretate in stile viennese.
guarda anche gli altri eventi di Natale e Capodanno a Firenze

mercoledì 20 dicembre 2006

Ancora sul Natale e sul Capodanno a Firenze

ormai siamo agli sgoccioli.. fra pochi giorni è Natale. Tutta la città è freneticamente a giro alla ricerca degli ultimi (tutti?) regali di Natale. Ieri sera i viali erano in tilt, i negozi pieni di gente che compra, impacchetta, paga. Tutti corrono per strada con buste, pacchetti e pacchettini.. eheh.
sabato se riesco vado a vedere il caos in centro, in via Calzaioli e via del Corso. con questo sole (e freddo) sarà bello.
mi sono arrivate altre 2 cose sulle feste natalizie.
la prima riguarda il quartiere 5

QUARTIERE 5: "NATALE NEL BORGO", "MOSTRA DI NATALE" E "MERCATINO DI NATALE" Terminato il "Natale nel Borgo" a Peretola organizzato dal Quartiere 5. In Piazza Garibaldi dalle 16,30 si svolgerà la festa "Gran Finale in Piazza" con mercatino della solidarietà, Babbo Natale a cavallo, palloncini, musica e caldarroste per tutti. L'iniziativa è organizzata col contributo di AdF Aeroporto di Firenze ed il Comitato del Borgo. Mercoledì 20 dicembre alle 17,00 inaugurazione della "Mostra di Natale" nella Sala Archi di Villa Pozzolini (viale Guidoni, 188) organizzata dall'associazione di volontariato Auser. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta tutti i giorni fino al 30 dicembre (ad eccezione del 25 e 26) dalle 15,30 alle 19,00. Altri mercati di Natale a Firenze.
Il 20 dicembre termina anche il "Mercatino di Natale" al Centro Commerciale COOP alle Piagge organizzato dal centro anziani del viuzzo delle Calvane. Il ricavato della mostra-mercato con prodotti artigianali di biancheria ricamata e dipinta a mano sarà devoluto alla Fondazione Ospedale Meyer.
Infine, il 23 dicembre sempre al Centro Commerciale COOP alle Piagge, si esibiranno la Babbi Natale Street Band e la Clown Brù.

invece per l'ultimo dell'anno volevo segnalare la festa di Capodanno al mercato di Sant'Ambrogio.
Al mercato di Sant’Ambrogio, si potrà partecipare gratuitamente ad una festa e attendere tutti insieme la mezzanotte, ballando e brindando. La serata partirà dalle ore 21, 30 con luci, maxi schermi, musica dal vivo e Carlo Monni come special guest. Garantita dance music fino all’alba e pesce fritto...
Per San Silvestro, Piazza Ghiberti, nella zona del mercato, sarà allestita con numerosi punti bar, un punto di ristoro che preparerà pesce fritto e baccalà no-stop, spettacoli e proiezioni per salutare il nuovo anno, tutto ad ingresso gratuito e senza obbligo di consumazioni.
La serata, organizzata insieme all'associazione culturale ZTL (Zona Transito Libero) vuole creare un'occasione di aggregazione per i turisti ed i cittadini che non vogliono rimanere in casa ma non vogliono neanche riversarsi in onerose feste e cene. A partire dalle 21,30 il Mercato di Sant'Ambrogio, dalla parte del loggiato, si trasformerà in un gran veglione dove si ballerà con musica dal vivo con il gruppo "Betty Boop The Funk Invaders", alle 23,30 lo spettacolo di Carlo Monni fino al brindisi di mezzanotte mentre sarà possibile assistere, grazie ad alcuni maxi schermi, ai principali capodanni in tutto il mondo. Dalle prime ore del 2007, dance music con "Coolbreeze dj-set" fino alle sei del mattino. Per chi raggiungerà Piazza Ghiberti in auto, saranno aperti i parcheggi sotterranei di piazza Beccaria e di Piazza Ghiberti.

martedì 19 dicembre 2006

Firenze ottavo posto per qualità della vita

ieri (lunedì 18 dicembre) è uscito sul Sole24ore la classifica delle 103 città italiane dove è migliore la qualità della vita. Al primo posto si piazza Siena, scalzando dal podio Trieste. Questo studio che ogni anno analizza 36 parametri divisi per settori (i fattori analizzati dalla ricerca sono tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente e salute, ordine pubblico, popolazione e tempo libero) stabilisce che Siena è la città dove si vive meglio: ci sono oltre 14.000 € procapite in banca, la percentuale dei disoccupati è poco sopra il 3%, sono state denunciate meno di 13 rapine ogni 100.000 abitanti e vivono 7.20 extracomunitari ogni 100 abitanti.
e Firenze?
Firenze si posiziona all'ottavo posto della classifica. non male.. tutti contenti.. anche il sindaco.. che infatti commenta così:



"Siamo in testa per quanto riguarda il tempo libero (volontariato, associazionismo, acquisti in libreria), per l'aspettativa di vita (la nostra è la
provincia in cui si vive più a lungo), per la convenienza dei tassi di interesse bancari (e questo dimostra dinamicità negli affari e nel lavoro)". "Dal dossier - aggiunge il sindaco - Firenze risulta in crescita anche su altri importanti settori: parlo del 'tenore di vita' (dove passiamo al 17° posto) e della 'popolazione', dove la nostra provincia è fra le prime dieci per percentuale di immigrati regolari". "Voglio comunque aggiungere che fra molte luci c'è anche qualche ombra - sottolinea Domenici - Mi riferisco all'ecosistema (dove ci penalizzano gli incidenti stradali e il ritardo infrastrutturale, mentre miglioriamo nella pagella ecologica) e soprattutto alla sicurezza, dove si registra una crescita della microcriminalità e un deciso aumento della percezione di insicurezza da parte dei cittadini. E' un dato che conferma il mio appello di qualche giorno fa: su alcuni problemi, come droga e prostituzione, è necessario alzare la guardia e rafforzare l'impegno investigativo". Infine una considerazione più generale: "Ciò che emerge è soprattutto il dato della stabilità: Firenze dal 2000 è sempre stata nelle prime dieci (addirittura prima nel 2003).






quindi Firenze è messa bene per il tempo libero: un primo posto ottenuto grazie a ottimi risultati nella vocazione sportiva, negli acquisti in libreria (3° posto), nell'enogastronomia di qualità (5° posto), nel numero di cinema (15esimo posto), nel numero di volontari ogni 1000 abitanti (2°posto)..
Firenze è messa bene anche sulla longevità: siamo al primo posto per durata della vita (81,35 anni). Al secondo posto c'è Prato.
Ed ora veniamo alle noti dolenti: la criminalità.
Per microcriminalità (scippi e borseggi) Firenze è al 100esimo posto! dietro di sè ha solo Genova, Milano e Bologna. Non è messa bene nemmeno per minori denunciati (95esimo posto), rapine (89esimo), appartamenti svaligiati (85esimo) e furti auto (74esimo).
Altro settore dove è messa male è la sicurezza sulle strade: Firenze è al penultimo posto in Italia! con 708,7 incidenti d'auto ogni 100mila abitanti.

con tutte queste considerazioni.. al sondaggio IPR Marketing sulle città in cui si vorrebbe vivere, Firenze risulta ancora al primo posto! per il terzo anno consecutivo, la città di Firenze è percepita come il luogo ideale in Italia dove vivere. Insomma.. la gente che sta fuori Firenze continua a vederla come la culla del Rinascimento, con tutti i suoi patrimoni artistici-culturali. e non si accorge dei suoi problemi..

Sbandieratori della Signoria

Dopo la bellissima esperienza di Filippo sui Bandierai degli Uffizi , anche Jacopo ha deciso di mandarmi la sua esperienza di sbandieratore. Grazie Jacopo!



Ti ringrazio enormemente sia per il piacere che ci fai ad interessarti a noi, sia per la passione e l'amore che metti per la nostra città.. ti invio una descrizione/commento e qualche foto, grazie mille ancora!!! Per ogni problema, fammi sapere!

Sbandieratori della Signoria - Hic sunt Leones!

Salve a tutti! Stimolato dalle incoraggianti parole di Filippo, colgo l'occasione per presentare me e il mio gruppo e rendervi partecipi della passione che ci anima! Il nostro gruppo è nato a Giugno di questo 2006 che sta ormai finendo e ci teniamo a precisare che NON siamo il gruppo ufficiale di Firenze. Non nasciamo infatti come concorrenti dei Bandierai, ma per seguire una voglia di sbandierare e suonare che abbiamo dentro! Il nostro scopo è duplice: sia diffondere questa antica tradizione tipicamente italiana che è "l'Arte di maneggiar bandiera" , sia favorire l'incontro e il dialogo tra le persone, creando un contesto di socialità aperto a persone di tutte le età. Prima di tutto siamo infatti un gruppo di amici, e questo si riflette di conseguenza sull'affiatamento che abbiamo "in campo"! La nostra attenzione si rivolge anche a questioni etiche e sociali, poichè collaboriamo attivamente con l'Associazione Tanzarò che si occupa delle missioni dei frati cappuccini in Tanzania!

Grazie alla multidiscisciplinarietà della nostra attività (sport, storia, cultura, spettacolo) sfiliamo in una vasta gamma di manifestazioni, dalla semplice presenziazione ad un matrimonio all'esibizione in una festa medievale. Inoltre grazie alla collaborazione con il "Gruppo Storico Il Lupo Rosso" presentiamo anche esercizi di scherma medievale! Ritrovarsi in costume medievale, con una bandiera che porta i tuoi colori e circondato da amici in costume come te, dalle nostre Madonne e cavalieri armati di tutto punto, mentre tamburi, chiarine e cornamuse danno il meglio di sè.. vi assicuro che è un emozione unica. Io, ragazzo del 21° secolo vengo letteralmente riportato indietro di almeno 700 anni e ogni volta salgono i brividi, pensando di contribuire a far rivivere la nostra storia! trovarsi al centro dell'attenzione di grandi e piccoli, che ti applaudano per riconoscere la bravura o per incoraggiarti quando - ahimè- la bandiera cade a terra, vedere lo sguardo stupito sui volti, che si immaginano chissà quale storia cavalleresca.. è una gioia al cuore! Concludo con un pensiero-esortazione: ragazzi, ragazze, avvicinatevi a questa disciplina! Scegliete pure in quale gruppo andare, ma venite! C'è tanto da imparare e da guadagnare in sensazioni, sbandierare è una tradizione che arricchisce la vita!

lunedì 18 dicembre 2006

ancora mercati di Natale a Firenze

finito il mercatino tedesco di Heidelberg.. arrivano i prodotti toscani!
NATALE CON I PRODOTTI TIPICI, IL BRUNELLO DI MONTALCINO ARRIVA NEL MERCATINO IN PIAZZA SANTA CROCE
Arrivano i prodotti tipici toscani in Santa Croce: formaggi, carni, salumi, erbe aromatiche. Con una novità: il Brunello di Montalcino che per la prima volta è protagonista nel mercatino dei prodotti tipici
E' la prima edizione dei Mercatini di Natale presentati dall'assessore all'ambiente Claudio Del Lungo insieme a Cia Toscana che lo organizza insieme a Donne in Campo Toscana, Confesercenti e Confcommercio. Oltre 70 aziende agricole saranno in piazza Santa Croce dal 18 dicembre (il taglio del nastro è alle 16,30) al 24 dicembre per promuovere i prodotti tipici del territorio e non solo.
"Sarà una prosecuzione del mercatino di Heidelberg, una sorta di passaggio di testimone - ha detto Del Lungo- che consentirà alla persone di continuare ad avere un mercatino natalizio nel cuore della città. E' anche un'occasione importante per gustare prodotti tipici, conoscerli ed avvicinare il produttore al consumatore".
Oltre ai produttori toscani ci saranno anche ospiti provenienti dal Piemonte, Umbria, Emilia Romagna e altre regioni d'Italia.

La manifestazione si svolge anche grazie al lavoro di Donne in Campo, l'associazione al femminile della Cia Toscana, che già nell'ottobre scorso, proprio in Piazza Santa Croce, era stata protagonista della 3a edizione de "L'Agricoltura va in città".

"La donna in agricoltura non è più una novità - ha dichiarato Anna Maria Dini, Presidente di Donne in Campo Toscana - ma una realtà molto sviluppata in Italia e in Toscana in particolare dove l'impresa femminile rappresenta oltre il 30% delle aziende. Fondamentale l'impegno delle nostre imprenditrici per lo sviluppo dell'innovazione e del concetto di agricoltura multifunzionale, futuro del settore".

Tra i prodotti che si potranno trovare anche formaggi, carni, gustosi salumi e delicato miele; inoltre vini, produzioni biologiche, erbe aromatiche e piante officinali. Olio, cereali, zafferano, castagne, farine, frutta, verdure, piccoli frutti potranno essere ottime soluzioni per un regalo di Natale particolare e tipico

capodanno a Firenze agli Uffizi Center

il mio umore è ancora lontano dall'essere alle stelle e chiedo scusa ai miei affezionatissimi lettori se ho trascurato il blog.. purtroppo ci sono dei giorni in cui è dura essere allegra e spensierata. spero che questo momento passi. ringrazio quanti mi stanno dando il loro sostegno..
ma veniamo al tormentone di questi giorni.. COSA FARE A CAPODANNO?
allora.. nel weekend sono stata in Trentino, a vedere di persona lo chalet Predaia della Festa di Capodanno sulla neve. Bello! tutto in legno.. molto tipico! allora.. per ora la neve è pochina, ma sono ottimisti e dicono che presto arriverà. e cmq ci sono anche i cannoni sparaneve. in ogni caso mi hanno detto che hanno esaurito tutti i posti della prima cena, e stanno vendendo posti per altre 2 cene. hanno già sistemato 300 persone..wow! potere di Internet..

capodanno agli uffizi centerinvece molti mi hanno chiesto di qualcosa qui a Firenze. allora, il mio amico Stefano Bosia, quest'anno propone una festa con cenona agli Uffizi Center, un locale di fronte agli Uffizi. Ci sono stata una volta e il posto è bello, con tutte le vetrate.. e poi sei in mezzo alla città. per una fiorentina come me non c'è posto al mondo che meriti di più!
non so come sarà la festa.. ma la cena sembra golosa...


Menù ultimo dell’anno

ANTIPASTO

Mille foglie di melanzane e peperoni con bufala

Verdure grigliate marinate su sfoglia di pane

Ricotta al vin cotto e pepermiele

Carpaccio di gamberi con straccetti di tonno e baccalà marinati

PRIMI PIATTI

Pennette alle perle dell’orto e robiola
Farfalline alle triglie di scoglio e rucola
VINO: Morellino di Scansano S. Maria 2004 - Frescobaldi

SECONDI

Filetto di tonno alle erbe con misticanza di campo

Filetto di manzo in crosta con lenticchie

VINO: Nobile di Montepulciano Tor Calvano 2001- Gracciano Svetoni
DOLCE
Panettone e Pandoro con cioccolato e crema inglese
Spumante

100 € A PERSONA Comprensivo di intrattenimento e ballo con Live Music e dj

per chi viene solo dopo cena ingresso dalle ore 23:00
con ballo e buffet d’accompagnamento 50 € A PERSONA

per info e prenotazioni: Stefano Bosia +39.347.4238636

venerdì 15 dicembre 2006

Il ri...giocattolo! in Piazza Signoria

ormai mi arrivano segnalazioni da diversi utenti.. il solito instancabile (e a questo punto prezioso) Filippo mi segnala questa cosa molto carina per i bambini.

Nel prossimo fine settimana, sabato 16 e domenica 17 dicembre 2006 dalle 10 alle 20 in Piazza della Signoria, vicino alla statua equestre di Cosimo dei Medici si svolgerà Il Rigiocattolo” l’iniziativa di vendita di giocattoli usati che il movimento del Paese dell’Arcobaleno, con la Comunità di Sant’Egidio il Consiglio di Quartiere 1 ed il Comune di Firenze, organizza per sostenere progetti di solidarietà in Africa e in altre parti del mondo.

Verranno messi in vendita giocattoli usati dai bambini ma che sono in ottime condizioni e che possono ancora far parte dei regali natalizi. Il ricavato della vendita, come ogni anno, verrà utilizzato per l’iscrizione anagrafica e scolastica di tanti bambini in Africa. Si tratta dei bambini dei quartieri più poveri delle grandi città africane, i bambini di strada, i minori in carcere, i bambini profughi e sfollati. Nel mondo, un bambino su tre non è iscritto all’anagrafe ed in Africa 7 bambini su 10 non sono iscritti. L’iscrizione anagrafica è spesso resa difficile da procedure lente e costose (circa 45 euro) e dalla lontananza dal luogo della registrazione. Oltre che per questo scopo, il ricavato sarà utilizzato per acquistare la divisa, il materiale didattico ed i libri di testo. Grazie al “Rigiocattolo ” sono stati censiti bambini di 27 paesi africani (Angola, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Capoverde, Centrafrica, Ciad, Congo, R.D. Congo, d’Avorio, Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Kenya, Liberia, Madagascar, Malawi, Mozambico, Ruanda, Senegal, Sudan, Tanzania, Togo, Uganda) totale, ad oggi, di 28mila. si stima che manchino all’appello 23mila bambini l’edizione di questo settimana si spera di poter raccogliere abbastanza fondi dare un nome ed un’identità definita a bimbi che, altrimenti,“non esistono”.

I “Bandierai degli Uffizi si esibiranno per questa causa in Piazza Signoria domenica mattina e faranno sorridere anche i nostri bambini che per l’occasione saranno a comperare regali di natale al “Rigiocattolo”!!!

giovedì 14 dicembre 2006

è arrivato il freddo a Firenze

ora sì che siamo a dicembre! da un paio di giorni la temperatura si è abbassata notevolmente, in questo momento sono 6 gradi e tutti camminano per strada con sciarpe ben chiuse sul collo.. Personalmente il freddo che c'è fuori è nulla in confronto a quello che ho dentro.. ma non voglio tediare nessuno con i miei problemi privati e quindi torniamo al mio vero amore: Firenze!
ho saputo che l'illuminazione dei lungarni non c'è stata.. pare proprio perchè a causa del freddo non ci fosse nessuno! fra l'altro ho chiesto meglio, pare fossero dei giochi di luce sull'acqua. bello!
per il resto sto cominciando già a pensare al weekend, l'unica cosa che penso di fare sicuramente è questa serata al Rifrullo con aperitivo, musica, buffet. Domenica 17 dicembre dalle 19.30. Non ho capito bene di cosa si tratti, ma il locale è una garanzia.. quindi qualsiasi cosa abbiano in mente, non restero' delusa.

mercoledì 13 dicembre 2006

Festa degli omaggi : corteo storico a Firenze

il mio instancabile e preziosissimo segnalatore di news ed eventi (grazie Filippo!) mi manda questa delizia:

Il 22 dicembre 2006 a Firenze si svolgerà “La Festa degli Omaggi”, che, è una ricorrenza locale ed annuale, durante la quale il "Corteo della Repubblica Fiorentina" attraversa le vie della città portando un saluto augurale in occasione del Santo Natale e dell’Anno Nuovo alle autorità pubbliche residenti a Firenze. Il corteo parte dal Palagio di Parte Guelfa, sede del Calcio Storico Fiorentino e appunto dello stesso Corteo, e si dirige in Porta Rossa per raggiungere Piazza San Giovanni, dove si procederà “rendere omaggio” a Sua Eminenza l’arcivescovo di Firenze.
corteo davanti a palazzo vecchioProcede poi in direzione San Lorenzo e via dè Ginori, per arrivare in Palazzo Medici Riccardi, sede della Prefettura e della Provincia di Firenze. Qui avrà luogo il saluto a Sua Eccellenza il Prefetto ed al Presidente della Provincia, poi, percorrendo nuovamente Via dè Ginori si attraverserà ancora San Lorenzo, Piazza Duomo, fino a giungere in Via Calzaiuoli. Nel pomeriggio il corteo arriva nei pressi del Palazzo Vecchio, per poi entrare nell’Antico Salone dei Cinquecento, in cui avverrà il saluto al Sig. Sindaco, per poi tornare al Palagio di parte Guelfa. Questo importante edificio è la sede del Calcio Storico Fiorentino e del Corteo della Repubblica stesso, ed ospita nelle sue due sale monumentali conosciute come Salone Brunelleschi e Sala del Caminetto e dei Drappeggi, convegni, manifestazioni artistiche, culturali e scientifiche di rilevanza cittadina, nazionale ed internazionale. Questa festa è una ricorrenza natalizia, di cui possiamo trovare traccia in molti comuni italiani, ma quello che la rende un evento d’eccezione è la particolare cornice della città di Firenze, i costumi rinascimentali indossati dai figuranti componenti del Corteo e dalla parte folcloristica, che per quasi un’intera giornata sfila per la città per la gioia di turisti e residenti.

martedì 12 dicembre 2006

la trasformazione di Firenze: la pensilina di Isozaki

e dopo tanti post frivoli... passiamo a qualcosa di più serio nella mia amata-odiata Firenze.
Su tutti i giornali stamani mattina è uscita la notizia: si farà la pensilina di Isozaki agli Uffizi!

anche il mio commentatore preferito mi manda la notizia

Finalmente l’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze ha dichiarato che la pensilina degli Uffizi verrà realizzata! Si può essere d’accordo o meno sull’estetica, ma una soluzione definitiva andava trovata. Sembra che in una riunione ministeriale sia stato deciso « di procedere con la progettazione esecutiva prima e la realizzazione poi dell'uscita ideata da Arata Isozaki» e di «dar corso immediatamente alla redazione del progetto definitivo ed esecutivo del progetto Isozaki, che dovrà concludersi in sei mesi, e trovare la giusta armonia anche sotto il profilo cantieristico con i lavori in corso», parole dell’assessore!!

che dire.. personalmente non sono molto d'accordo. capisco l'ambizione di svecchiare la città di Firenze inserendo un'opera d'arte di un famoso architetto mondiale, compatisco il desiderio di imitare la piramide di vetro del Louvre a Parigi, e vedendo il progetto manifesto i miei dubbi.
La zona dove dovrebbe essere costruita la pensilina, è così angusta, con palazzi storici ravvicinati e una cosa come quella.. non so proprio come ci starebbe. Del resto ultimamente mi pare che l'amministrazione di Firenze non abbia molto a cuore l'estetica della città, altrimenti non avrebbe consentito la costruzione dell'hotel Hilton (il grattacielo rosa che svetta con il cupolone sul panorama di Firenze) o il palazzo di Giustizia a Firenze Novoli. Non voglio fare l'antiquata o quella che non apprezza l'arte moderna, ma ci sono cose sulle quali non si discute. Ricordo lo spettacolo di Beppe Grillo a Firenze quando dimostrava che lo stress delle persone dipende anche dalle case dove vivono. Ma non voglio tornare sempre su questi temi. Firenze sta cambiando, è un dato di fatto. Gli ultimi anni la stanno rivoluzionando.

In viale Belfiore si sta costruendo un edificio ad uso alberghiero. Il progetto (riprodotto qui accanto, come appare nelle pubblicità intorno all'area), che ha garantito poco meno di 7 milioni di euro alle casse del Comune e 97 alloggi in affitto convenzionato e calmierato per 10 anni (alloggi in costruzione in via Toscanini e disponibili dalla prossima estate) è firmato dall'architetto francese Jean Nouvel. Il progetto di recupero era nato con le consuete polemiche: fin dal momento della sua adozione, avvenuta con l'ultimo consiglio comunale della scorsa legislatura aveva raccolto alcuni giudizi negativi. Molti consiglieri dell'allora maggioranza di centrosinistra si erano espressi con un voto negativo sulla proposta, tanto che la delibera era passata con 16 voti favorevoli e 15 contrari. Nel 2005 qualcuno si era detto contrario al progetto dell'architetto Jean Nouvel perché troppo chiuso, non aperto alla città e perché sembrava realizzato solo per garantire uno splendido isolamento agli ospiti dell'albergo. Ma pare che il progetto si farà...(anche se come si vede dalla foto ancora siamo a zero)

Mai nella storia repubblicana della città si sono fatti tanti concorsi di architettura come in questi ultimi sette anni. E, fatto veramente strano per una città come Firenze, non solo si sono fatti i concorsi ma si stanno anche costruendo i progetti vincitori. Mai come in questo periodo Firenze è stata presente sullo scenario internazionale dell'architettura, a cominciare dalla Biennale di Venezia del 2002 fino al Mipim di Cannes di quest'anno passando per le mostre dei progetti della nuova stazione e per gli innumerevoli eventi e conferenze di architetti di fama internazionale che si sono succeduti nel Salone dei Cinquecento o all'Istituto degli Innocenti.
Nei prossimi mesi inizieranno a Novoli i lavori per tre edifici progettati da Zaha Hadid, Odile Decq e Carme Pinos, mentre è in costruzione la nuova sede della Cassa di Risparmio progettata da Giorgio Grassi e saranno appaltati fra breve i lavori della nuova stazione di Norman Foster.

che dire.. speriamo bene!

Capodanno a Firenze a teatro

Ormai tutti mi chiedono "cosa fai a capodanno?" sperando in una qualche idea illuminante..anche per causa di questo blog che tanto amo ma che mi sta sottraendo energie e ore di sonno!
cercherò di trovare idee che non siano solo la classica festa o cenone di capodanno. Oltre alla cena con delitto di cui ho già parlato, per gli amanti del teatro a Firenze ci sono tanti spettacoli teatrali il 31 dicembre. In genere funziona così: c'è lo spettacolo, poi a mezzanotte si brinda e si mangia il panettone.

Teatro della Pergola (via della Pergola, in centro, dietro il duomo): Storia strana su una terrazza napoletana diretto e interpretato da Luigi De Filippo; ore 20,00 (dai 48 € ai 21 €). una divertente commedia che, pur restando profondamente radicata nella tradizione della sottile ironia Defilippiana, è anche anticonformista e originale, dove si ride, si riflette, si sogna e si spera.

Teatro Puccini (zona Cascine, piazza Puccini): A Saintrotwist di e regia di M. Cassi; ore 22 e brindisi a mezzanotte (35-30 €) un cult della comicità internazionale, con oltre 1000 repliche, unisce lo spettacolo comico alla musica. A mezzanotte il brindisi!

Teatro Verdi (via Ghibellina, centro storico, vicino Piazza Santa Croce): Jesus Christ Superstar- Compagnia della Rancia – ore 21,15 con brindisi di mezzanotte (da 75 a 23 €). Il musical per eccellenza, creato da Andrew Lloyd Webber arriva a Firenze in versione italiana; oltre 20 interpreti per uno spettacolo che vuole prendere le distanze dalle atmosfere hippies degli anni '70.

Teatro di Rifredi (via V.Emanuele, zona Firenze Rifredi, piazza Dalmazia): Viola di rabbia e d’amore di A.B. Savelli - festa per gli 80 anni della Fiorentina con Gianfranco Monti (la famosa voce fiorentina di Videomusic);20.30/ 22.30 prima e dopo lo spettacolo cena al Ristorante Michelaccio- (35 €) 055 4220361.
per questo spettacolo voglio sprecare 2 parole in più.. visto che il teatro di Rifredi fa parte di un Progetto regionale di promozione dei teatri in Lingua toscana sia tradizionale che contemporaneo. direttamente dal sito del teatro di rifredi, dallo spettacolo di Monti:

Il viola era il colore dell’anima sottile, e per questo è stato adottato dalla chiesa per le sue funzioni quaresimali e per accompagnare i morti nei funerali. Per questo si dice che porta sfortuna. La Fiorentina non è nata con il colore viola addosso. Era biancorossa, vestita con i colori di Firenze. La leggenda vuole che una lavandaia distratta, fece stingere le maglie, che diventarono viola, il colore non dispiacque e lo si tenne. Oppure, più realisticamente, visti i tempi, non c’era la possibilità di comprare una nuova muta. Ma, la stranezza di tutta questa vicenda è che il bianco più il rosso danno il rosa, non il viola! Probabilmente era destino che Firenze, la città dell’iris, avesse la seconda pelle color viola. La violaciocca, nel significato dei fiori, vuol dire fedeltà nelle avversità. Appunto! Avete mai pensato ad una definizione migliore per i tifosi viola? E poi il viola è il colore dei lividi, del livore, della rabbia, della sofferenza di una città intera, capace di piangere di soffrire, di scendere in piazza e di veder sparire la sua adorata squadra con estrema dignità. Ma anche di un amore folle, che spinge i tifosi ad andare in trasferta in tremila anche in C2, quando lo stadio della squadra ospite ne contiene al massimo duemilacinquecento di spettatori.
Viola di rabbia e di amore, appunto.
E’ la notte del compleanno della fiorentina. Virgilio, il nonno di Giancarlo, è nato ottanta anni fa, lo stesso giorno della sua squadra del cuore “Ma io son nato dopo, l’ho seguita, come in trasferta!”
Si è convinto che una maledizione sia accesa sulla fiorentina ed ha deciso di toglierla personalmente. Quindi fugge di casa e si accampa di nascosto allo stadio in una notte che diventerà la resa dei conti con la sua famiglia, il figlio e poi il nipote, in una commedia divertente e tenera, ma soprattutto molto, ma molto viola. Viola di rabbia e di passione.

Teatro Everest (galluzzo, zona Firenze Certosa): Stile Libero di e con M. Lombardi; varietà gag, imitazioni e canzoni di De Andrè e Gaetano-ore 21 (35 €). L'ultimo dell'anno Maurizio Lombardi e il suo varietà ci portano nel nuovo anno con uno spettacolo ispirato ai grandi autori, ai classici di teatro e musica. A mezzanotte brindisi, buffet e musica dal vivo! 31 dicembre 2006 - ore 22

Teatro Cestello: (piazza del Cestello, lungarni, zona San Frediano) Benvenuti in Casa Gori - regia di M. Ancillotti; 20,30 (35 €- strenna in omaggio). Un altro classico per chi ama il teatro toscano di Ugo Chiti e Alessandro Benvenuti. Una sala spoglia, vecchie poltroncine in legno, un sipario di velluto rosso. Dietro, il palcoscenico. Piccolo, infelice, graticcia inesistente. Ma come tutti gli spazi scenici, vive. Vive dal momento che si accendono i riflettori e risuonano passi, voci, suoni. Vive da 50 anni all'ombra della settecentesca cupola di S.Frediano in Cestello. Un quartiere illustre per la vivacità o meglio veracità. 192 posti, senza differenziazioni. Uno spazio semplice per struttura ma complesso per emozioni.

Teatro Reims: Arsenico…..e vecchi cornetti - tre atti comici in vernacolo; ore 21,45 ( 40 €) Via Reims 30 - Firenze per info: Tel. 055.6811255

Corsini di Barberino del Mugello - Capodanno a teatro - ore 22.

Teatro Politeama di Poggibonsi- Le Galline: prima e ....dopo! ore 21,45 (30/ 25 €). Un caloroso consenso di pubblico, ha salutato il ritorno alle scene del trio, composto dalle artiste KATIA BENI, SONIA GRASSI, ERINA MARIA LO PRESTI, a confermare l'importanza e la validità dell'esperienza artistica di un gruppo di attrici che, tra la fine degli anni '80 e la metà degli anni '90, ha dettato gli stilemi della comicità d'autore in chiave dissacratoria e surreale, del tutto originale. LE GALLINE: prima…e dopo! è l'esilarante show in cui, allo storico repertorio di "quadri comici" (scritti in collaborazione con ALESSANDRO BENVENUTI), si mescolano nuove suggestioni ed inediti d'autore: un recital carico di energia, che offre alle 3 artiste, la possibilità di cimentarsi nelle molteplici corde interpretative di cui dispongono.

Teatro Verdi di Pisa: Io, Paolino Doppio Music Show - La maxi festa con la "Glande" Orchestra del Nido del Cuculo! Presenta Paolino Ruffini - Doppiaggi, cabaret, dolci, spumanti, lenticchie beneauguranti e tanta musica dal vivo con le sigle più ganze tratte da film, telefilm e cartoni animati! Buffet sempre aperto! il doppiaggio livornese che ha spopolato tutta l'estate (oltre 150.000 presenze) per festeggiare il 31 dicembre in allegria. dalle ore 21.
Per informazioni: Teatro Verdi: 050/941111 - Nido del Cuculo: 333/9504197 - 346/3078370


agli amanti dello sport e dello sci segnalo invece il Capodanno in Trentino di cui ho già parlato.

Teatro alternativo a Firenze

spettacoli teatrali a firenzeil mio ex insegnante di teatro fa parte di vari gruppi e compagnie.. e mi ha mandato una mail su una cosa davvero carina: A cena con delitto.
Si tratta di uno spettacolo interattivo a metà strada tra una rappresentazione teatrale e un gioco di ruolo. Chi partecipa alla cena veste i panni di una squadra di detective chiamati a far luce su uno strano omicidio.

Come è strutturato il gioco?

Il gioco inizia con la scena di apertura seguita da una pausa di circa 10 minuti per leggere i primi indizi. Ci sarà poi il primo atto, un’altra pausa di 10 minuti e infine il secondo atto. A questo punto ogni squadra avrà 20 minuti circa per redigere il proprio rapporto investigativo. Dopo aver raccolto tutti i rapporti, il commissario indicherà le sue conclusioni e darà la soluzione del caso.Il gioco si conclude con la premiazione della squadra vincente. Tutto questo durante la cena.

Il prossimo sabato 16 dicembre La "Compagnia delle Ombre" è lieta di invitarvi al
TEATRO INTERATTIVO "IN GIALLO"
"Uno Sparo al Tramonto"
di Max Vellucci Cena con Delitto

A Villa Valenzi si sente uno sparo e una persona viene trovata morta nella sua stanza.
Sembrerebbe un suicidio, ma sono troppe le cose che non tornano.
Gli indiziati sembrerebbero estranei ai fatti, ma tra di loro potrebbe nascondersi un assassino: il conte Giacomo Valenzi, la contessa Adelaide, sua sorella Luisa o l’intrigante sensitiva Sofia.
Vestite i panni dell'investigatore e tuffatevi in una serata all'insegna del giallo! Sarete abbastanza abili?

16 DICEMBRE 2006 "MASSANERA"Via Faltignano, 76 Loc. Chiesanuova Val di Pesa, Firenze
Cena con delitto:
Spettacolo Interattivo con Cena Euro 40
prenotazione obbligatoia: Franca Tel. 055 8242222 cell. 3357236155
so che faranno una cosa simile anche per il Capodanno.

CAPODANNO CON DELITTO a Lastra a Signa (Firenze) OLD DEVIL MOON

E' il capodanno del 1935 che coincide con il compleanno dell'’imprenditore italo-americano Don Filippo Andolini. Siete stati tutti invitati per festeggiare il doppio evento, ma durante la serata viene commesso uno misterioso omicidio. Divisi in squadre investigative, sarete i protagonisti in giallo del caso presentato: starà al vostro intuito di detective interrogare i sospetti, analizzare gli indizi, formulare le accuse e ingegnarvi per risolvere il caso! Vestite i panni dell’investigatore per una serata all’insegna del giallo! NOTA: Il testo è ambientato negli anni '30. Consigliamo quindi a tutti i partecipanti di vestire in modo da ricordare l'abbigliamento di quel periodo. Basta poco: magari un abito elegante, bretelle e un cappello per gli uomini, e un abito da sera, cappellino e scialle piumato per le donne. Ovviamente non è obbligatorio venire vestiti in stile anni '30.
31 DICEMBRE

"VILLA CARUSO" Via di Bellosguardo
Lastra a Signa - Firenze Per informazioni e prenotazioni chiamare il numero:. 055-8721783 per maggiori info c'è anche il sito internet: http://www.compagniadelleombre.it. per una volta posso dire FINALMENTE un bel sito! semplice, ben fatto, chiaro, esaustivo. e soprattutto con una grafica curata, pulita, netta. Fossero tutti così.. complimenti a chi lo ha fatto.

lunedì 11 dicembre 2006

Sbandieratori di Firenze

gli sbandieratori di Firenze in piazza signoriaQualche giorno fa ho ricevuto un commento da un ragazzo su questo post, e mi ha detto che è uno sbandieratore. Incuriosita gli ho chiesto di più e lui mi ha scritto mandandomi alcune foto e info su cosa vuol dire fare lo sbandieratore a Firenze nel 2006. Ho trovate le sue parole molto belle, piene di passione sia per Firenze che per la nostra cultura.



Bandierai degli Uffizi – Gli Sbandieratori Ufficiali della città di Firenze

Nato nel 1974 il nostro gruppo ha un preciso riferimento analitico della storia della città, rappresentando le principali Magistrature e gli Uffici esistenti nella Repubblica Fiorentina del XVI° secolo. Fa parte del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, quello che sfila per le vie della città nelle varie manifestazioni Ufficiali organizzate dal Comune di Firenze, compreso il Calcio Storico Fiorentino, il gioco tradizionale della città che ha dato i natali al calcio moderno. Unici a rappresentare Firenze per il preciso significato storico dei costumi e delle insegne, nel ricco curriculum della nostra antica esistenza, vantiamo presenze a molte importantissime manifestazioni sia sportive che storico-rievocative.

sbandieratori degli uffizi in centro a firenzeIl Gruppo è conosciuto in tutta Italia, in Europa ed anche oltre oceano, ovunque abbiamo raccolto consensi per l’originalità e spettacolarità delle nostre esibizioni; a questa presenza sia scenografica che atletica, si sono poi aggiunte motivazioni di natura culturale perché, a differenza degli altri gruppi di sbandieratori italiani più o meno famosi, noi rappresentiamo le origini stesse del calcio.
Presente più volte alle celebrazioni
del Columbus Day in America, il gruppo ha mostrato tutta la sua abilità anche a Roma per l'apertura delle Olimpiadi e dei Campionati Europei di calcio, a Barcellona in Spagna per il Mundial e ancora in Giappone e Brasile.


e ora il suo commento personale:

Sbandierare è per me una vera passione. Oltre che a occuparmi con l’attività sportiva, facciamo 2 allenamenti alla settimana più varie esibizioni durante l’anno, riguarda proprio l’orgoglio e di aver la capacità e la volontà di sventolare con maestria il vessillo della Città di Firenze. Il giglio rosso su sfondo bianco, lo stendardo di Firenze, una delle città più belle al mondo e con una storia tanto ampia e importante che diventa un onore rappresentarla in Italia e all’estero.
L’arte della bandiera è oltre che un’attività sportiva, una vera e propria passione!
Il motivo principale per cui un ragazzo dovrebbe avvicinarsi al mondo della bandiera è quello di rappresentare la propria città! Io sarei lieto di farglielo imparare!
Una passione viscerale, un sentimento ed un’emozione unica nel suo genere, Firenze al centro della tradizione, rappresentata anche da me!! Tutto questo da una soddisfazione enorme.
Ci esibiamo durante tutte le feste ufficiali del Comune di Firenze, siamo gli Sbandieratori Ufficiali della Città di Firenze e del Calcio Storico Fiorentino. Facciamo questo volontariamente e non riceviamo nessun compenso per rappresentare la nostra Città!! Tanto è l’onore e il piacere di volerlo fare. Il nostro sito internet, che stiamo completamente rinnovando www.bandieraidegliuffizi.it. Per tua curiosità, nella città di Firenze senza considerare la provincia ci sono 3 gruppi di sbandieratori. A Firenze c'è posto per tutti!!!!

ti ringrazio Filippo sei stato gentilissimo e molto utile a chi come me, aveva sempre sentito parlare di sbandieratori, ma senza capire tutto quello che mi hai scritto!

Accensione delle luci a Ponte Vecchio

ponte vecchio illuminato per nataleMi è appena arrivata una notizia.. curiosa.. domani alle ore 18 accenderanno le luci a Ponte Vecchio. la definisco curiosa perchè mi pare che le luci siano già accese da almeno un mese, inoltre perchè dare addirittura una notizia simile..!!! non so se sono previsti altri giochi di luce, ma devo dire che quelli che stanno proiettando ora sul ponte sono molto belli: a ritmi regolari il Ponte Vecchio viene illuminato di blu, verde e rosa (da un lato) mentre dall'altro ha sempre un gioco bicolore rosa-giallo. L'effetto complessivo è spettacolare. Inoltre le statue sul Ponte S.Trinita sono illuminate da un faro blu e su tutto il lungarno ci sono tante lucine colorate.
all'inizio pensavo fosse una cosa legata all'anniversario dell'alluvione, ma poi credo che in realtà sia legata al Natale. Se la mia macchinetta digitale mi consentirà di fare belle foto notturne le posterò altrimenti invito tutti a venire a vederlo di persona. Merita davvero!

weekend dell'8 dicembre ..a tavola

Questo weekend ho avuto il convegno Gt (molto interessante) e mi sono ritrovata a vivere Firenze da turista.. dovendo indicare a tutti gli amici intervenuti dove mangiare la bistecca alla fiorentina.Da notare che quando mi chiedevano dove mangiare la fiorentina e a me suonava strano.. perchè pensavo al cannibalismo nei miei confronti! ma non è stata l'unica nota buffa dell'incontro di persone di diverse parti d'Italia. una delle cose che mi hanno fatto notare è stato quando ordinando ho detto "noi si voleva un tagliere di formaggi.." e anche le mie indicazioni per trovare il ristorante di turno "vai a diritto per Borgo Ognissanti". Come sempre, noi fiorentini siamo convinti di parlare italiano, ma in realtà è dialetto!

Comunque è un peccato che alla fin fine tutti conoscano solo la bistecca fiorentina, e nessuno mi abbia chiesto dove mangiare una buona ribollita o una pappa al pomodoro.in ogni caso alcuni li ho mandati al Perseus, altri si sono arrangiati in trattorie che non conoscevo, ma sono rimasti contenti (il livello medio dei ristoranti a Firenze credo sia buono, quindi più o meno ovunque vai mangi bene, l'unico inconveniente di andare dove non conosci è il conto finale..).

Io personalmente dovendo pranzare e cenare fuori per tutto il weekend mi sono arrangiata così:
- pranzo del sabato: I'Vinaino. nonostante fosse piccolo siamo riusciti ad entrarci in diversi. non si è smentito in quanto a bontà: i crostini con salsiccia e stracchino, le penne all'arrabbiata, la zuppa di zucca e il prosciutto arrosto (al forno?) con patate.. era tutto ottimo. E il prezzo contenuto. I camerieri gentili e rapidi, cosa non da poco per chi ha solo 1 ora di tempo per mangiare. Per il periodo natalizio ho letto che saranno aperti anche le domeniche.

- pranzo della domenica: non entrandoci tutti dal vinaino (eravamo una decina) siamo andati alla Pizzeria di fronte: Masò. Non ci ero mai stata, ma devo dire che non è niente male. La pizza ha una base croccante, buona. I piatti sono presentati bene. Il menù a prima vista sembra povero, ma i piatti in realtà sono appetitosi. Niente male anche il vino della casa.

- cena della domenica: essendo finito il convegno, eravamo rimasti solo in pochi "intimi" e siamo andati in un posto che a me piace molto: L'osteria del Santo Bevitore. Li conosco da anni, uno dei proprietari veniva al mio liceo (anche se lui non si ricorda di me) e ci sono stata con le amiche e con la mia mamma per diversi compleanni. E' un ambiente bello, raffinato, a metà fra l'osteria tipica e il wine bar.. i piatti sono molto ricercati, presentati bene.. io ho preso un tortino di cicoria e zucca con marmellata di pomodorini e non so quale altra salsa verde.. era bello da vedere e molto delicato da mangiare. Altri piatti da mangiare con gli occhi oltre che con la bocca: la tartarre di Chianina, il bue marinato su letto di insalata con pecorino fuso e aceto balsamico, e le mozzarelline al forno in gota di maiale.. ovviamente il vino non poteva non essere eccellente. Un rosso di Montalcino (non Brunello!) molto buono.

e la cena del sabato? non mi vergogno a dirlo.. mi sono defilata e sono andata in un ristorante cinese! a Firenze ce ne sono talmente tanti.. stanca di cose toscane in realtà cercavo una pizza, ma trovare posto in una pizzeria a Firenze il sabato sera, se non si è prenotato, è praticamente impossibile, così alla fine ho ripiegato sul cinese. La Città Imperiale, forse il più grande ristorante cinese a Firenze, non mi ha deluso. Situato in una zona abbastanza desolante (Osmannoro) con gli aerei che ti atterrano in capo (Peretola è lì dietro) dentro è come se si fosse in un'altra dimensione. Come tutti i ristoranti cinesi ha questo arredamento kitsch e pacchiano da festa dell'ultimo dell'anno tutto l'anno, ma è molto spazioso. Come tutti i ristoranti cinesi è rapido nel servirti (cosa più che apprezzabile quando hai fame) e il conto è molto contenuto. E la qualità non è niente male. buffo è sentire il personale cinese parlare toscanaccio.. ma ormai la comunità cinese a Firenze e Prato è talmente ben radicata che le seconde e terze generazioni parlano più fiorentino di me.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...