Pubblicità

martedì 31 marzo 2009

Weekend 4 e 5 aprile, iniziative a Firenze

Sabato 4 aprile a Firenze, l’iniziativa “Piazza Giorgini in festa”: un'intera giornata di giochi e mercatini per riavvicinare la piazza ai residenti. Riappropriarsi di un spazio verde liberandolo dal degrado e restituendolo ai legittimi proprietari: gli abitanti del quartiere. E’ con questa premessa che i commercianti di piazza Giorgini – piccola oasi verde situata a Firenze, tra via dello Statuto e via Vittorio Emanuele – hanno deciso di riunirsi in un Comitato che per la prima volta non si limita a protestare ma propone la propria ricetta su come tornare a far vivere uno spazio troppo spesso abbandonato a se stesso con relativi pericoli di microcriminalità.
15 esercizi commerciali aderenti al Comitato di piazza Giorgini lanciano - grazie alla disponibilità manifestata da Comune di Firenze e Quartiere 5 - la prima edizione di “Piazza Giorgini in festa”. Dalle ore 14 alle 19, lo spazio tornerà ad animarsi con giochi per bambini, esibizioni sportive e la presenza di alcune associazioni di volontariato. Dalle 10 di mattina a chiusura manifestazione, inoltre, sarà allestito un mercatino in cui i commercianti proporranno al pubblico tutte le proprie attività.
“Lo scopo della nostra iniziativa – spiegano dal Comitato – è fornire un piccolo aiuto per riavvicinare questa splendida piazza ai bambini e agli anziani del quartiere. E l’unico contributo che come cittadini possiamo dare è quello di animarla il più possibile con iniziative e partecipazione popolare per liberarla dal degrado”. Comitato di piazza Giorgini 329/3624806.

La sera del 4 aprile invece segnalo la FIACCOLATA della LAV contro l'uccisione degli agnelli e dei capretti, che si snoderà per le vie del centro di Firenze. Partenza da Piazza Repubblica alle ore 20.30. Per info: LAV ONLUS - FIRENZE tel. 333.5058684

Domenica 5 aprile invece negozi aperti in via Gioberti nella via delle 100 botteghe.

lunedì 30 marzo 2009

Pasqua in barca a vela

Tramite Simona sono venuta a conoscenza del nuovo porto Turistico Cala de’ Medici a Rosignano - Castiglioncello, un porto molto carino con locali e ristoranti. Ma soprattutto sono venuta a conoscenza di alcuni weekend e vacanze in barca a vela. Ricordo che l'anno scorso diversi lettori mi chiesero informazioni su questo tipo di vacanza, che piace molto anche a me. Quindi appena ho visto "crociera di pasqua" ho pensato di postarla qui sul blog. Io a questo giro salto, ma la prossima mi sa che la faccio...

Si tratta di una crociera in flottiglia, con imbarco al porto turistico Cala de’ Medici di Rosignano, il venerdì sera 10 aprile 2009, e sbarco il lunedì sera di Pasquetta 13 aprile 2009.
Le barche a vela sono Adriatica, dei velistipercaso di Patrizio Roversi, (già piena), Miss Tung, + altre ancora, man mano che vengono raggiunte le prenotazioni.
Sono previsti imbarchi individuali o coppie o piccoli gruppi, la partenza viene confermata via via che si fa il gruppo di ogni barca, il costo è di 400 euro a persona per le barche grandi, e 300 euro a persona per le barche medie. Vi sono spese ulteriori per la cambusa, eventuali spese di porti e gasolio, importi comunque non significativi e quantificati tutti insieme a bordo.
Anche la destinazione viene definita a bordo, a seconda del meteo e dell’equipaggio, ma in previsione le mete saranno Capraia e l’Elba.
Chi è interessato può contattare Maurizio Villani al 335.8018954 oppure inviare mail a info@toscanacharter.it per tutti i chiarimenti o le disponibilità da verificare.
Per visionare immagini e scheda tecnica del vismara 62 visitare il sito www.toscanacharter.it
Alcuni dati della barca VISMARA 62’ "Miss Tung"
Type Easy sailing sloop
Year 2008
Lunghezza 18,60 m.
Accomodation 8 guests + 2 crew
Owner’s stateroom: 1 double bed, en-suite head and shower.
Guest cabin 1 double bed, en-suite head.
Guest cabin 2 single bed, en-suite head.
Guest cabin 2 single bed, en-suite head.
Crew cabin, 2 single bed.

A come Angels

Ricevo una mail da Annika con la recensione dell'Angels, che ha cambiato cuoco. E visto che si tratta di un lettore del mio blog, la pubblico molto volentieri! Avete capito di chi parlo? Di Stk!

Ciao Elena, venerdì sera sono stata a cena all'Angels.
Il luogo lo conoscerai, è un bel palazzo in via del Proconsolo ed è diviso in due locali: una parte, con bancone centrale serve aperitivi, mentre nella sala a sinistra c'è il vero e proprio ristorante. L'ambiente è molto bello, arredato modernamente ma caldo e accogliente.
Il menù è composto da piatti tradizionali della cucina toscana e mediterranea rielaborati e nei quali vengono utilizzati anche ingredienti un po' inusuali (la farinata toscana, ad esempio) ed altri più noti e classici (tagliata di manzo). Sicuramente la clientela è composta per lo più da stranieri benestanti e anche la carta dei vini che comprende le più note aziende italiane e qualche champagne, mi sembra formulata per questo tipo di clientela.
Alcuni piatti sono disponibili nella versione: mezza porzione e questa mi sembra un'ottima idea perché dà la possibilità anche a chi non ha molto appetito di provare più piatti e inoltre si contengono i costi.
Noi abbiamo mangiato: tortino di ceci con baccalà mantecato e capperi fritti, ottimo, il tortino è sormontato da un pomodorino disidratato leggermente in forno che crea un contrasto molto piacevole; pollo fritto con patate, la pastella mi è sembrata particolare, sembrava di mangiare una bignè ripiena di bocconcini di pollo; carrè di agnello con taccole che non ho assaggiato ma aveva un bell'aspetto; braciola fritta con salsa di pecorino e carciofi, questo piatto in particolare mi è molto piaciuto, si tratta di una vera e proprio cotoletta di maiale, perfettamente dorata appoggiata su alcuni carciofi al tegame e nappata con una salsa di pecorino, davvero squisita.
Una nota di demerito va al servizio: a mio avviso troppo disattento e poco informato (sulle variazioni del menù e sulla composizione dei piatti), per un locale che non ha nè l'ambiente, nè la cucina, nè la clientela da trattoria. Si nota la mancanza di un direttore di sala che faccia da raccordo tra la cucina e i camerieri che per quanto numerosi e gentili mi sono sembrati un po' smarriti.
So che è aperto anche a pranzo ma credo che in quella fascia oraria riceva soprattutto gruppi turistici ed abbia un menù diverso.
Prezzi adeguati all'offerta vista la qualità e la presentazione dei piatti (antipasti sui 10 euro, primi 12, secondi tra i 16 e i 20).

Angels
Via del Proconsolo, 29/31
Firenze
Tel. 055 2398762
http://www.ristoranteangels.it/

venerdì 27 marzo 2009

L'ora della Terra: fiaccolata su Ponte Vecchio e luci spente a Palazzo Vecchio

Sabato 28 marzo 2009 anche Firenze partecipa a "Earth hour" dalle 20.30 alle 21.30, l'iniziativa internazionale organizzata dal Wwf, che consiste nello spegnimento, per un'ora delle luci per chiedere ai Governi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici.
In tutto il mondo, per 60 minuti, verranno 'spenti' alcuni monumenti simbolo, per 'accendere' un messaggio globale che risuonerà in ogni angolo del pianeta. Per l'occasione il Comune di Firenze spegnerà le luci di Palazzo Vecchio in piazza della Signoria e il Quartiere 1 spegnerà la propria sede in piazza Santa Croce. Ma l'iniziativa è anche rivolta ai singoli cittadini con l'invito a spegnere la luce per un'ora per sensibilizzare al risparmio energetico.
La manifestazione avrà inizio a partire dalle 19 in piazza Ognissanti con il concerto della Corale Renzo Mazzoni e del Coro del M.S. Impruneta, formato da 60 vocalist, accompagnati da un pianoforte. Alle 20,30, mentre verranno spente le luci, partirà una suggestiva fiaccolata che arriverà fino a Ponte Vecchio. Contemporaneamente, sia al Grand Hotel che al The Westin Excelsior organizzerà cene "fredde" a risparmio energetico, musica dal vivo e aperitivi a lume di candela. Oltre a Palazzo Vecchio e Ponte Vecchio, verranno spente le luci di Palazzo Sacrati Strozzi, sede della Regione, e di Palazzo Cocchi Serristori, sede del Quartiere 1. Anche La Nazione aderirà all’iniziativa, spengendo la nuova insegna dal lato di piazza Annigoni.

Ringrazio Erik per la segnalazione!

Non sparate sul postino!

Una vecchia farsa di Derek Benfield, autore americano poco noto ma dalla scrittura originale e molto divertente, giocata su doppi sensi e mitragliate di “gags”. Il ritmo è serratissimo, i tempi comici ancor di più.
In programma al Cantiere Florida domenica e lunedì. Visto che tanto piove concedetevi una bella serata a teatro.

Il testo originale è esageratamente lungo, ripetitivo, spesso inutile. Aveva bisogno di una rinfrescata, di una bella dose di tagli e soprattutto di una chiave o uno “stile”. Ho diretto “Non sparate sul postino” come se fosse una situation-comedy o sit-com, praticamente un’invenzione anglosassone. La sit-com, o sitcom, è un genere di commedia nata per la radio ma oggi rappresentata soprattutto da serie televisive. E' rappresentata dall'uso di una singola ambientazione, per esempio una stanza di una casa. E in questo ambiente le situazioni diventano sempre più paradossali provocando grasse risate. Il nostro spettacolo si svolge interamente all'interno della sala da pranzo del Castello di Elrood (Elrood Castle), i personaggi sembrano usciti da un luna park e sono esilaranti. Li ho voluti caratterizzare alla mia maniera, lasciandomi andare alla fantasia e all'istinto. Ho volutamente premuto il pedale dell'acceleratore e lo spettacolo è velocissimo, esageratamente comico, assurdo, pazzo, corre a briglie sciolte mostrandoci situazioni e personaggi stralunati e simpaticamente matti. Macchiette, caricature, urletti isterici, voci roboanti, tutto è amplificato al massimo. La vicenda si svolge in un castello i cui proprietari, a corto di finanze, sono costretti ad aprire al pubblico. Al centro della storia un quadro di grande valore, due buffi ladri vendicativi, una lady decaduta e (nella mia versione) alcoolizzata , il suo pazzo marito che ama il tiro al postino, una camerierina dalla confusa identità ed altri personaggi esilaranti con le loro manie e con i loro piccoli problemi. E tutto assolutamente “very scottish “(molto scozzese!). Anche il linguaggio'ho voluto farlo impazzire trasformandolo qua e là in una sorta di “italobritish”. Insomma, ci siamo voluti divertire, abbiamo giocato col testo e col castello di Elrood e vi chiediamo di giocare con noi. Per una sera almeno, prendeteci per mano, lasciatevi andare insieme a noi e non pensate troppo!
Massimo Stinco

Spirito allegro a teatro

Segnalo nel weekend questo spettacolo al Teatro Reims a cura della compagnia teatrale EsserRe, in parte composta da miei ex compagni di corso di teatro alla Pergola. Il costo del biglietto è 10 euro.
La storia di "Spirito Allegro" tratta da una commedia di Noel Coward, la trovate qui.
Gli Attori della Compagnia: Nicola Fornaciari, Marco Masucci, Serena Politi, Zanini Benedetta, Alessandro Mariotti, Romina Bonciani, Eleonora D’Arrigo, Giulia Cavallini. Nonostante la giovane età alcuni di loro sono davvero talentuosi.
Mentre la bella locandina è stata realizzata da Noel Gazzano.
Sabato 28 marzo ore 21.15
Domenica 29 marzo ore 17.00
Teatro Reims
Via Gran Bretagna, 62 50126 Firenze (FI)
055 6811255

Conferenza sulle polveri sottili

Mi scrive Federico per segnalarmi una conferenza sulle Polveri Sottili e Qualità dell'Aria. Si svolgerà Sabato 28 Marzo (domani) dalle ore 9:15 presso la Villa S. Lorenzo in via degli Scardassieri n. 47 a Sesto Fiorentino.
Partecipo come addetto della Protezione Civile del comune di Sesto F.no e credo sia importante per tutta la popolazione (non soltanto della Piana Fiorentina) per essere informati sull'argomento da professionisti del settore che tra l'altro saranno supportati da dati oggettivi (rilevamento giornaliero per circa un anno, progetto denominato PASF). Ho partecipato ad una conferenza molto simile circa un mese fa a Firenze e mi è sembrata estremamente interessante (anche se questa volta credo sia meno generico e maggiormanete calato sulla realtà della Piana).

Venerdì sera

Bioaperitivo al bio bistrot e dopo (ma molto tardi, diciamo dopo mezzanotte) il firenzenotte party al MARYLUCLUB, ex Sottosopra, in Via de Serragli 48r, Firenze.
DJ Guest Fabio Del Taglia + special DJ guest. Ingresso in lista 10 Euro con consumazione (per ingresso in lista scrivi a fabio@firenzenotte.it)

mercoledì 25 marzo 2009

Alcune idee per voi

Ieri sono stata via tutto il giorno al Forte dei Marmi per lavoro e devo dire che il mare fuori stagione è proprio bello! Persino una zona così vip acquista fascino senza schiere di ombrelloni e folle di bagnanti.In compenso ho ammirato il coraggio dei surfisti che impavidi e incuranti per il freddo, si divertivano fra le onde a Lido di Camaiore.
Comunque scusate se ieri vi ho un po' "trascurato", vi do qualche notiziola sparsa.
Il prossimo weekend ci sono le giornate del FAI: in tutta Italia sono aperti monumenti e luoghi normalmente chiusi al pubblico, approfittatene! Qui la lista completa della Toscana>>

Invece stasera c'è la serata conclusiva di IN BREVE la quarta edizione del festival nazionale di corti teatrali. Dopo vari teatri di città italiane, Roma, Milano, Bologna il festival di Corti Teatrali sarà in scena al Teatro Puccini, dove una giuria composta da 9 persone, giornalisti - critici teatrali, designerà il vincitore nelle due categorie: Non professionisti e Professionisti. A fare gli ‘onori di casa’ sarà la LIIT (Lega Italiana Improvvisazione Teatrale) nei panni di Daniela Morozzi, Fiamma Negri e Bruno Cortini. Dalle ore 21,15 in poi, il palco vedrà passare e misurarsi artisti di tutta Italia, con brevi pièces (durata massima 10 minuti) alternando generi, stili, e linguaggi diversi. Ricordo quando ci partecipai pure io, che emozione...

Infine vi lascio segnalandovi il corso per imparare la tecnica della cartapesta, formato da 4 lezioni con la realizzazzione di una forma semplice (una maschera, un piccolo bassorilievo, etc.). Oltre al corso base (4 lezioni di giovedì dalle 19 alle 22) c'è anche un corso medio e uno avanzato. INIZIO CORSO: Giovedì 2 Aprile presso la sede della Casa di produzione TEDAVI ‘98
via DINO CAMPANA, 6 - FIRENZE - (ZONA COVERCIANO) info@a63.it - 338. 93. 61. 908

Capodanno toscano e capodanno fiorentino

No, non sono impazzita, ma a Firenze si festeggia il capodanno toscano il 29 marzo!
Da tempo antichissimo la Chiesa cattolica festeggia l'annunciazione a Maria Vergine, da parte dell'Arcangelo Gabriele. Dal 7° secolo questa ricorrenza venne fissata al 25 marzo, esattamente 9 mesi prima di Natale, giorno della nascita di Gesù. Legandolo a questo importante avvenimento, fino al 1750 Firenze iniziava l'anno civile e per questo la datazione del periodo compreso tra il primo gennaio e il 24 marzo veniva indicata come “ab incarnatione”.
Per questo il 25 marzo all'ombra del Cupolone e di tutte le terre soggette al dominio della città, si festeggiava il Capodanno, anche quando nel resto dell'Italia, sin dal 1582 era in vigore il calendario gregoriano, in base al quale l'anno iniziava, appunto, il primo gennaio. La ricorrenza del 25 marzo per i fiorentini durò ben 168 anni, fin quando un decreto del granduca Leopoldo II di Lorena, impose l'uso del calendario gregoriano. Una targa sotto la Loggia dei Lanzi ricorda quel decreto di soppressione della festa.

Le celebrazioni del Capodanno Toscano vedono protagonisti i Bandierai degli Uffizi, sbandieratori del Calcio Storico Fiorentino all’interno della giornata in programma per i festeggiamenti il 29 marzo 2009 a Firenze in due Piazze emblematiche della storia della città, Piazza SS.Annunziata e Piazza della Signoria. A guidare il corteo composto da vari gruppi storici provenienti dalla Toscana, saranno il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina ed i Bandierai degli Uffizi. In Piazza della Signoria, dopo l’omaggio alla Madonna in Piazza SS Annunziata, dalle ore 17:00 si potrà assistere all’esibizione dei Bandierai degli Uffizi, con un nuovo spettacolo e nuovissime coreografie, alle danze del gruppo Contrada Alfiere, esibizione di lancio con coltelli e corsa delle bigonce di Scarperia, esibizione di spada con i ferri di cavallo dei Cavalieri della Torricella di Settimello.
Il programma della giornata prevede:
ore 15.00 partenza dei gruppi storici dal Palagio di Parte Guelfa per andare rendere omaggio alla cappella della sacra effige dell’Annunziata.
ore 15.45 arrivo del Corteo alla SS.Annunziata omaggio alla Madonna, esibizione dei Bandierai degli Uffizi;
ore 17.00 Piazza della Signoria: Grande esibizione degli sbandieratori, danze del gruppo Contrada Alfiere, esibizione di lancio con coltelli, corsa delle bigonce di Scarperia, esibizione di spada con i ferri di cavallo dei Cavalieri della Torricella di Settimello.
ore 18.30 Rientro dei gruppi storici al Palagio di Parte Guelfa, sede del Calcio Storico Fiorentino.

martedì 24 marzo 2009

3 anni fa...

...è nato il blog Ioamofirenze.com
Mi sembra una vita fa e invece sono "solo" 3 anni. Elencare tutte le cose magnifiche che mi ha portato sarebbe lungo: dalle persone conosciute, con molte delle quali sono diventata amica, alle esperienze uniche (le riprese della tv Giapponese, il convegno del Comune, l'incontro con Negroponte, la tesi su di me! ecc.), a tutta la "visibilità" che mi ha dato a livello personale, permettendomi di fare una scelta coraggiosa (o incosciente?) dal punto di vista lavorativo..

Nel primo post scrivevo
Questo non è il primo nè l'unico blog su Firenze.. ma spero che diventi quello più letto, più apprezzato, più amato. Di cosa parlerò? di tutto ciò che succede a Firenze, di quello che puoi vedere, fare, mangiare.. una guida a Firenze, ma non solo! anche un modo per far conoscere questa splendida città a chi la conosce poco, solo da turista

Mi fa tenerezza leggere queste parole ora! Se guardo i post, ho recensito 14o ristoranti a Firenze e dintorni, ho parlato di aperitivi e locali, ma anche di temi sociali e della vivibilità di Firenze.
In questi 3 anni ho imparato a conoscervi, anche se ogni tanto mi stupite, come per la discussione più commentata in assoluto: quella sulle gelaterie di Firenze (altro che calcio e politica! è il gelato la cosa che fa discutere di più!).
Ma sono contenta che vi accaloriate anche per quelle più serie: su Firenze, sul ruolo dell'arte moderna in una città vittima del suo splendido passato, sulla tramvia, sul traffico e persino, recentissima e molto seguita, sullo spot della Toscana.
Siete tanti, ogni giorno circa 2000, e molti sono fidelissimi. Passate ore a leggervi tutto.
Grazie di esserci, anche nei momenti più bui, ormai siete parte di me!

Leggi anche il post "2 anni di blog" e "1 anno di blog".

ps - avevo voglia di fare la classica lista delle richieste più buffe ma non ho avuto tempo, cerco di farla il prima possibile; vi lascio con due richieste che mi sono capitate sotto gli occhi:
"sesso subacqueo" che si tratti di una sorta di Houdini? in realtà ho avuto ben 16 accessi con questa keyword..
e un altro dal tono molto diverso, che mi ha intenerito:
" sabato sera a firenze i singles dove vanno?"
ti rispondo io: stanno a casa!

lunedì 23 marzo 2009

La strada, fra Sesto e Calenzano

Sabato sera un'amica di un'amica ci ha portate a cena in un posto che non conoscevo: La Strada. E' un ristorante pizzeria che si trova sulla strada fra Sesto e Calenzano a pochi passi dal casello di Calenzano. E' la classica pizzeria piena di famiglie e comitive, ma l'ambiente è accogliente, i camerieri gentili, anche se frullano fra un tavolo e l'altro, e il menù piuttosto ampio.
Mi sono fatta tentare dai numerosi piatti di pesce (sia antipasti, che primi). Le tagliatelle all'arancia e capesante erano buone, ma ne ho lasciate più di metà! Troppo abbondanti. Ho assaggiato il riso radicchio rosso e stracchino: veramente buono.
Alla fine siamo state bene: in 3 prendendo 3 antipasti, 3 primi (porzioni troppo abbondanti), caffè, bottiglia di vino e 2 acque, abbiamo speso 81 euro.
Nota di merito: appena arrivate ci hanno portato una pizza bianca croccante nell'attesa. Molto gradita. Le pizze, cotte a legna, mi sembravano basse, e qui so che si potrebbe aprire una lunga discussione, ma a giudicare da quante ne sfornava il pizzaiolo proprio schifo forse non dovevano fare! Piccola critica: fra l'antipasto e il primo è passato un sacco di tempo, ma ammetto che la sala era piena e di sabato sera forse è normale.

Trovo che sia un posto buono per chi magari torna tardi dai Gigli (che sono vicinissimi) e magari ha fame e non vuole fermarsi in uno dei fast junk food al piano superiore del centro commerciale...
Non è un ristorante d'alta cucina, ma sicuramente un posto tranquillo dove si mangia senza stress (anche per il parcheggio).

La Strada Ristorante Pizzeria
Via Vittorio Emanuele 109 Calenzano
tel. 055 8878774

Firenze Tango Festival 2009

Manca un mese esatto, ma visto che qualcuno mi ha chiesto dettagli, lo posto già sul blog. E' incredibile quanto stia diventando di moda questo ballo, sta superando la salsa e gli altri balli caraibici.
Dal 23 al 26 aprile 2009 al Saschall ci sarà il Firenze Tango Festival 2009: 4 giorni di esibizioni di grandi maestri, lezioni, (di vari livelli e costi). 50 workshops di tango, vals, milonga e chacarera, concerti, 2 piste in due sale diverse (tradizionale e “tangolounge”), stand per comprare abbigliamento e scarpe per ballare e alcuni dj che suonano (fra cui uno che si firma SuperSabino!!!).
Lezioni gratuite per Principianti Assoluti “Primi Passi” per non arrivare proprio digiuni!
Martedì 21 aprile ore 20.00 e mercoledì ore 21.15 al Tangoclub, Via Gemignani 1/A – Firenze PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Domenica 26 aprile ore 17.00 al "Together Florence Inn", v. A. De Gasperi, 6 – Bagno a Ripoli.
Programma del Tango festival 2009:
Giovedì 23 aprile
- Dalle 22.00: Milonga di Benvenuto presso Circolo Andreoni con presentazione dei maestri del festival, dj Gibo “The Voice” (serata con prenotazione obbligatoria tranne per chi acquista pacchetto con le 4 serate incluse)
Venerdì 24 aprile
- Dalle 12.00 apertura segreteria, dalle 13.00 alle 20.00 lezioni
- Ore 20.30 Spettacolo "Colores de Tango" con: Orchestra Hyperion, A. Castelli, R. Mazzi, ballerini: Melo & Barrios, Reyero & Missè, Ruiz & Rosenthal, Missè & Rodriguez, Hilliges & Panero
- Dalle 22.30 Gran Milonga con musica dal vivo Orchestra Hyperion e dj Felix Picherna, contemporaneamente nel Ridotto del Teatro: "Tangolounge, milonga alternativa" con dj’s Los Pelos Locos
Sabato 25 aprile
- Dalle 12.00 apertura segreteria, dalle 13.00 alle 20.00 lezioni
- Dalle 22.30 Gran Galà, dj Supersabino con CORTINE dal vivo suonate dal “Swingingtango Duets" (P.Alderighi - pianoforte, F. Finocchiaro – contrabbasso). Contemporaneamente nel Ridotto del Teatro: "Tangolounge, milonga alternativa" con dj’s Los Pelos Locos
- Ore 1.00 circa Esibizione dei Maestri: Melo & Barrios, Reyero & Missè, Ruiz & Rosenthal, Missè & Rodriguez, Le Cocq & Lyndin
Domenica 26 aprile
- Dalle 11.30 apertura segreteria, dalle 12.00 alle 20.00 lezioni
Contemporaneamente all’hotel “Together Florence Inn” a Bagno a Ripoli: dalle 13.00 - 17.00 “Pratonga-Brunch” (Pratica-Milonga con ricchissimo Brunch aperto dalle 11.30 - 15.00)
Dalle 17.00 - 18.00 Lezione di prova gratuita per principianti assoluti con Patricia & Matteo
Dalle 20.00 Menu Tanguero per la cena prima e durante la Serata di ballo
Dalle 21.30 MILONGA con Selezione musicale Tangoclub Dj’s.
Esibizione di Marta Lorenzi e Alberto Muraro in "Canyengue e non solo"
per info: segreteria@tangoclub.it.

sabato 21 marzo 2009

Inaugurazione Momoyama

Domenica sera dalle 19.30 in poi inaugurazione del Momoyama, il ristorante giapponese in San Frediano che ha cambiato gestione.
Io penso di andare, se mi cercate... ora ho i capelli corti!

Inaugurazione casina rosa a Gavinana

Sabato 21 MARZO ore 16,00 in via Villamagna 140, Gavinana a FIRENZE (di fronte alle giostre del Parco dell'Anconella) INAUGURAZIONE. Ritorna la Primavera... RIAPRE LA CASINA ROSA: Laboratori, sportelli informativi, piccoli eventi e una biblioteca 'terapeutica' a disposizione dei cittadini e delle associazioni del Quartiere.
Per l’occasione sarà offerta una merenda-buffet con accompagnamento musicale dal vivo e piccola mostra di arti visive. INGRESSO LIBERO
L’Associazione Culturale Cambiamusica! - Firenze in collaborazione con il Comune di Firenze - Consiglio di Quartiere 3, presenta alla cittadinanza la riattivazione degli spazi della Casina Rosa di Gavinana, da tempo inutilizzata ed appena rimessa in funzione ad opera del Q3 e dei volontari dell’Associazione.
La graziosa struttura sarà aperta al pubblico durante tutta la settimana ed è destinata a diventare uno degli spazi aggregativi culturali e giovanili del quartiere, nonché punto di riferimento per la zona e per la tutela del Parco dell’Anconella, seconda area verde pubblica fiorentina dopo le Cascine, a due passi dal Centro Storico e luogo frequentatissimo dai cittadini.

venerdì 20 marzo 2009

Aperitivo Luxury Lounge

Questa sera sono andata con un'amica a prendere un aperitivo al Luxury Lounge, che non è propriamente un locale, ma un concessionario di macchine di lusso che ha deciso di aprire un bar all'interno (mi dicono anche durante il giorno). L'ambiente è molto bello, e si beve/mangia circondati da Corvette e altre macchine che si fanno notare.
Nella parte superiore un ristorante vero e proprio, dove il giovedì le donne non pagano la cena, ma solo la bevuta; al piano terra il locale con il bancone e i tavolini.
Il buffet è molto scarno: patatine e fritti vari (olive ascolane, mozzarelline, verdure fritte), più alcuni tramezzini tagliati. Il costo per un bicchiere di vino è 10 euro, decisamente troppo per quello che viene offerto. Ma l'ambiente e la frequentazione sono interessanti: età 30 and more, gente vestita bene ma non sul genere "tirato", per lo più uomini (sarà per via delle macchine?)., molti davano l'idea di esser arrivati dal lavoro direttamente. Nonostante le luxury car, le persone avevano un atteggiamento tranquillo, non da locale modaiolo.
Credo che saputo sfruttare questo posto abbia delle potenzialità.
Alle 20 era pressochè deserto ma verso le 21-21.30 ha cominciato a riempirsi. Per ora l'aperitivo è solo giovedì-venerdì e sabato.
La zona è vicino all'imbocco della Fi Pi Li, in via Empoli, capirete di esserci quando vi troverete circondati da Porsche, Hummer e altri macchinoni (è pieno di concessionari).

Leggi altri aperitivi a Firenze:
- Il Santino
- Nabucco
- Bio bistrot
- Pigmento cafè
- Tangram
- Noir
- Bella Blu
- Serafini
- Rosso Rubino

giovedì 19 marzo 2009

Lo spot della Toscana, Voglio Vivere così, Marta e Naomi

spot toscana con marta cecchettoIl lettore "burlone" mi propone una discussione (deve essere il momento, anche Mister, Makno e i ragazzi della panchina me ne propongono una molto interessante!) e visto che mi piace lo spunto la butto lì. Poi darò spazio anche all'altra.
Di cosa voglio parlare? del nuovo spot della Regione Toscana "Voglio vivere così" con Marta Cecchetto, fidanzata di Luca Toni, e che tanto - pare - abbia fatto arrabbiare Naomi Campbell, la Venere Nera.Prima di dire la mia aspetto i vostri commenti. Io dico solo che la musica a me fa venire in mente Fabio Volo.
A voi piace? pensate che rappresenti bene la Toscana? e la testimonial vi sembra giusta?
o magari non vi importa...

Per chi non ha visto il video, lo trovate qui.

Festa irlandese

Ieri sera sono stata alla festa irlandese al Saschall. Forse non ho scelto la serata più rappresentativa perchè suonavano i Modena City Ramblers, che nonostante il pienone di fan, credo che oramai abbiano poco a che fare con l'Irlanda (soprattutto durante i cori "Bella ciao"). In ogni caso il pubblico (sui 20 anni) era entusiasta: ballavano, saltavano, cantavano le canzoni a memoria.
Ma se cercate la vera musica irlandese, la trovate altre sere, credo già stasera con i Whisky trail.

Ieri mi sono fermata a cena e ho assaggiato il salmone al forno con crema di patate e carote, niente male (8.50 euro), ancora più buono era il Colcannon, la tipica zuppa irlandese con patate e cavolo, che ha preso la mia amica. Da bere quest'anno niente Guinness, solo Murphy's (che a me piace molto) anche se è strano andare a una festa d'Irlanda e non trovare la Guiness!
Il mercatino è più o meno il solito: fatine, gnometti, elfi, mantelli, 1 stand di libri, non mi pare nessuno di musica (che peccato), armi, pietre, rune, ecc.
Novità le freccette.
Globalmente è una serata carina, se si esclude il fumo: all'interno del Saschall infatti viene tranquillamente ignorato il divieto di fumo (nonostante abbiano fatto delle aree fumatori esterne con tanto di bar) e tutti fumano tranquillamente ovunque. Risultato: dopo un paio d'ore l'aria era irrespirabile. La cosa irritante è che nemmeno una volta hanno fatto presente la cosa agli altoparlanti. Tutti se ne sono allegramente infischiati della legge voluta dall'ex ministro Sirchia.
A parte questo e forse per qualcuno il costo complessivo (biglietto + cena può cominciare a essere caruccio) è una piacevole serata.
Irlanda in festa dura fino a sabato sera.
Ultima nota: ma perchè non ci sono mai gruppi a suonare che facciano che so cover degli U2 o dei Coors? Qualche anno fa vidi gli Achtung babies, erano bravi, so che ce ne sono altre di band di quel tipo...

mercoledì 18 marzo 2009

Lavorando su una panchina...

Ieri finalmente ho portato a lavare la macchina, era davvero sudicia! Ma dopo che l'avevo portata in alcuni lavaggi che me l'avevano ridata più o meno nello stesso stato di prima, avevo deciso di aspettare fino a quando avessi trovato il tempo e il modo di portarla in un lavaggio più serio. Ve lo voglio consigliare perchè questo signore poverino ha la sfortuna di trovare davanti a una telecamera della ZTL e a causa di cio' ha perso molti clienti.
In realtà lui ha la possibilità di cancellare le targhe dei clienti, ma la gente non lo sa...
In ogni caso si chiama autolavaggio D'Azeglio ed è vicino all'omonima piazza, non lontano da Piazza Beccaria. Non vi fate spaventare dall'aspetto... è un buchino, ma lavano davvero bene la macchina!
Finalmente ho riscoperto i colori dei miei tappetini!!

Ma non era questo il motivo del post.
Siccome dovevo aspettare un'oretta ed era una bella giornata decido di andare in piazza Beccaria a cercarmi una panchina. Così magari mi metto lì col pc e lavoricchio un po'.
Arrivo nella piazza e niente, non ne vedo sul prato, peccato.
Poi guardo dove c'è l'ingresso al Parcheggio coperto e vedo dei "cosi" che probabilmente sono panchine. E così ci vado e mi accomodo. Non sono nemmeno scomode. Ma la domanda è: perchè fare delle cose così brutte? perchè non fare delle semplici, normali, di pietra, panchine? che invoglino un giovane, un anziano, un turista a sedersi?
Quanto ne guadagnerebbe la città se piccole cose come questa fossero gestite meglio. Panchine, fontane, alberi sono piccole cose che contribuiscono alla qualità e alla vivibilità di una città.
E in questo caso non mi parlate di arte, che di arte quei cosi hanno pochino...

martedì 17 marzo 2009

Stasera

C'è il primo seminario gratuito per le imprese artigiane. E' a Scandicci, in via del Piscetto 6/8, dalle 17.30 alle 20. Si parlerà di web 2.0, di come stia evolvendo la Rete e di commercio elettronico. L'incontro di oggi è per pellettieri, argentieri, orafi, artigiani che lavorano il ferro, producono terracotta, ecc. Il prossimo (2 aprile) sarà sul turismo.

Altrimenti vi ricordo che come tutti i martedì al Rifrullo c'è la cena scontata del 25%.

Korea Film Fest

Dal 20 marzo parte la 7 edizione del Korea Film fest, il festival di film coreani, che cambia location: non più allo Stensen ma al cinema Odeon.
Interessante la programmazione, sia per la scelta delle registe donne, sia per i temi trattati in alcuni film, leggete pure qui cosa prevede il programma, dal 20 al 28 marzo 2009. Tra le varie cose il Festival presenta 28 lungometraggi di cui 12 in gara per due premi che saranno decretati dal pubblico e la Korea Horror Night.
Per i biglietti è possibile acquistare l'ingresso singolo (pomeridiano o serale) oppure fare un abbonamento giornaliero.
C'è anche un Korea Film Party al teatro Verdi.

lunedì 16 marzo 2009

Irlanda in festa 2009

Da martedì 17 a sabato 21 marzo 2009 al Saschall invece torna 'Irlanda in Festa' per gli amanti della Guinness (ma io direi anche della Murphy's), dell'Isola verde e della musica irlandese. Oltre ai concerti e ai balletti si puo' mangiare qualcosa lì, anche se sono un po' cari, ma se volete provare qualcosa di tipico... E c'è pure il mercatino. Il programma dovrebbe essere questo (ma controllate sempre, perchè ogni tanto date e musicisti cambiano).

Martedì 17 marzo: ore 20.30 CISALPIPERS, ore 21.30 CLIFFS OF MOHER (danza), ore 22.00 PADRAIG RYNNE GROUP, ore 23.30 CISALPIPERS.

Mercoledì 18 marzo: ore 21.00 NUALA KENNEDY, GILLES LE BIGOT, GERRY O'CONNOR, MARTIN QUINN, ore 22.15 MODENA CITY RAMBLERS.

Giovedì 19 marzo: ore 21.00 NUALA KENNEDY, GILLES LE BIGOT, GERRY O'CONNOR, MARIN QUINN, ore 22.30 WHISKY TRAIL.

Venerdì 20 marzo: ore 20.30 NUALA KENNEDY, GELLES LE BIGOT, GERRY O'CONNOR, MARTIN QUINN, ore 21.15 CLIFFS OF MOHER (danza), ore 22.30 DAVIDE VAN DE SFROOS ore 24.00 CAREELON.

Sabato 21 marzo: ore 20.30 MASSIMO GIUNTINI & BAND, ore 21.15 CLIFFS OF MOHER (danza), ore 21.45 DERVISH

ore 23.15 CLIFFS OF MOHER (danza), ore 23.30 ALTROSUONO, ore 24.45 STORY TELLERS.

Il biglietto ha un prezzo variabile (dipende dal concerto): dai 5 ai 15 euro. Ci sono molte riduzioni (universitari, CR Firenze, ecc.) informatevi. Chi si chiama Patrizio o Patrizia entra gratis il 17.

Leggi il post di Irlanda in festa 2008

Degustazione whisky e cioccolato

Oggi pomeriggio nella bellissima cornice della "Sala Ferragamo" del British Institute of Florence, il Single Malt Club organizza una degustazione di 5 whisky della distilleria Glenmorangie abbinati a 5 diverse praline create per la Vanini dal maestro cioccolataio Mannori di Agliana. A presentare i prodotti gli esperti Angelo Matteucci, nonché Presidente del Single Malt Club, e Michele Chiarini.
Prima di ogni assaggio una brevissima lettura tratta dai romanzi del rinomato detective scozzese “Rebus”, dell'autore Ian Rankin, grande amante dei whisky di puro malto. Si consiglia di arrivare avendo fatto merenda.
Contributo spese € 15
PER PRENOTARSI: smc.firenze@libero.it / cell. 328-1573722
lunedi 16 marzo - ore 18:30 - British Institute of Florence, lungarno Guicciardini 9, Firenze POSTI LIMITATI a 70. Per vedere i whisky e gli abbinamenti col cioccolato, qui>>

Brunch al Nove

Il Nove è piuttosto famoso, non tanto per la cucina, ma piuttosto per il tipo di clientela che lo frequenta e per le vicissitudini che hanno visto protagonista il ristorante e Tommaso Buti.
La mia amica Simona mi ha proposto di andare a provare il brunch della domenica e seppur non sia il genere di posto che io preferisca, mi sono detta, perchè no?
E così abbiamo prenotato un tavolo nella "terrazza". Peccato che la parte fuori dal ristorante, sia in realtà una stanza chiusa da vetrate, tipo gabbia, che con la giornata di ieri, bella calda, e i funghi di riscaldamento accesi, facevano un po' un effetto sauna... (dopo per fortuna li hanno spenti). Sarebbe stato più bello fosse stato tutto aperto.
Anche perchè sfortunatamente permettono di fumare lì dentro e quindi dopo pochi minuti che la sala era piena, l'aria era davvero poco respirabile, e sono uscita di lì con i vestiti/capelli che puzzavano di fumo (magari siamo state sfortunate noi a beccare una concentrazione forte di fumatori).
Il buffet è composto da qualche vassoio di affettati e formaggi, carne impanata, tonno scottato, una quiche (buona), dei pancakes (non male), del riso, un po' di insalata (pietosa) e i dolci.(ottima la creme brulèè). In più, dalla carta, è possibile ordinare alcuni piatti caldi: omelette, uova in vari modi e french toast (dagli 8 ai 10 euro).
La qualità non mi è sembrata adeguata al prezzo (25 euro il brunch + le bevute) ad eccezione dei dolci che erano veramente buoni.
La clientela: famiglie con donne di una certa età ma ancora molto in tiro (alcune molto belle) per lo più taglia 42, con bambini al seguito che sembrano usciti da Pitti Bimbo: belli, biondi, occhi azzurri, vestiti alla moda, bilingue ma con gli occhi tristi e annoiati. Anche le coppie più in là con gli anni avevano adottato uno stile casual (jeans e sneakers) griffato.
Il personale gentile e disponibile. L'arredamento bello ma non lo definirei lussuoso.
Da segnalare i bagni: molto particolari!

Alla fine ho speso 32 euro (!). Per quella cifra meglio il sushi brunch al Gallery oppure scendendo un po' (20 euro) il Rifrullo: ci sarà sicuramente più casino, ma la quantità e varietà di cibo me lo fa preferire.

domenica 15 marzo 2009

Aperitivo La Pettegola

Sabato sera sono rientrata tardi da Bologna dove avevo una lezione di web marketing tutto il giorno. Ero fusa, e così ho deciso di concedermi un aperitivo al volo con un'amica e poi andare a nanna presto. Per evitare posti troppo caotici e affollati (classici del sabato sera) ho scelto un locale che ha cambiato nome e gestione da 1 annetto: La Pettegola, Pizzeria e Bar in Piazza Beccaria. Si trova all'angolo della piazza, dal lato opposto rispetto al Kitsch. Avevo letto passando a piedi che facevano aperitivo a buffet a 6 euro e così ho provato.
L'apparecchiatura del buffet è invitante, con piatti (anche carini) e vassoi vari (verdure, pezzi di pizza, salatini, primi), alcuni oggetti e un vaso di glicini profumati che mi ha fatto pensare all'arrivo della primavera!
Dentro, lo spazio per chi vuole fare l'aperitivo, è minimo, perchè i tavoli sono per lo più per la cena, ma hanno una veranda fuori, dove si puo' anche fumare (sob).

Noi abbiamo avuto fortuna e ci siamo sistemate dentro in uno dei 2 tavolini accanto al bancone.
Complessivamente meglio del dirimpettaio: meno casino, qualità più elevata e prezzo onesto. Certo, alcune pietanze erano fredde, ma nell'insieme come rapporto prezzo/qualità ci sta.
Accanto a noi cenavano e ho notato la stessa cura nella presentazione degli antipasti, della bistecca con contorni e dei dolci. Non so dire la bontà, ma loro si sono spazzolati i piatti... (anche se non erano fiorentini).

Pizzeria, bar La Pettegola in piazza Beccaria.

Nel prossimo post... la recensione del brunch del Nove!

venerdì 13 marzo 2009

Prodotti siciliani con Oliviero Toscani e Sgarbi al MoBa

Sabato 14 marzo dalle ore 11 (per la stampa) e dalle 15.30 (per tutti) c'è un evento legato a Taste, o meglio a Fuoriditaste, presso il Mo Ba, il ristorante di Villa Bardini.
In mostra i prodotti di Salemi: alla presenza di Oliviero Toscani, assessore alla creatività, e Vittorio Sgarbi, sindaco, verranno presentati i prodotti dell'eccellenza gastronomica di Salemi, fra cui spiccano ad esempio i Pani di San Giuseppe, lavorati artigianalmente dalle esperte panificatrici salemitane. Altre info sul blog del ristorante MOBA.

giovedì 12 marzo 2009

Il Santino: aperitivo, gastronomia, wine bar?

Ho parlato più volte dell'Osteria del Santo Bevitore, uno dei il santino firenzeristoranti più carini di Firenze, con un buon rapporto prezzo - qualità. Da settembre i ragazzi dell'Osteria (Marco e Stefano che nella vita fanno altro ma hanno una vera passione per la tavola) hanno aperto al posto di un parrucchiere, a pochi passi di distanza, un altro locale, che hanno chiamato "il Santino". Cos'è? E' uno di quei posti che piacciono a me perché versatili: offre la possibilità di mangiare qualcosa di sfizioso a qualsiasi ora del giorno (dalle 10 alle 22) e la sera volendo può essere un modo di fare un aperitivo di qualità in un ambiente tranquillo. E' anche gastronomia dove acquistare formaggi, prosciutti, biscotti, vino e altri prodotti alimentari, tutti di qualità con un occhio di riguardo per i piccoli produttori locali (non solo toscani, anche francesi nel caso dei formaggi). Nell'intento dei proprietari doveva ricordare un po' l'idea del tapas bar spagnolo: bevo qualcosa e spiluzzico qualche piattino. Una zuppa, un baccalà mantecato, un po' di prosciutto.
I tavolini sono pochi e la voglia è quella di mantenerlo un posto tranquillo, non da assalto. Qui non troveacciughe e capperirete il bancone stracolmo col buffet, ma un ambiente raccolto, accogliente, musica soft e un bancone con una vetrina che parla da sè con formaggi e salumi a vista.
Io ho preso un piattino di acciughe (di Viareggio) con capperi giganti e pomodorini. Buono!
E poi un taglierino con alcuni formaggi e affettati, fra cui segnalo il formaggio alla Guinness e uno inglese molto erborizzato, la mostarda di pere (buona!!!) e il salame prosciuttato. Non ho avuto il fegato (scusate il gioco di parole) di assaggiare il biroldo della Garfagnana.
In abbinamento un vino biologico della Tenuta di San Vito (Madiere). Niente male.
torta di meleE poi ho ceduto alla gola (ah che bella sensazione tornare a esser golosa!) con una fetta di torta di mele fatta come quella di Nonna papera! Con un passito in accompagnamento.
Non so quanto abbiamo speso, perchè il mio generoso accompagnatore ha strappato lo scontrino dopo aver pagato per non farmi vedere il prezzo. Ma non credo sia caro.
In qualche modo mi ha fatto venire in mente 'Ino. Certo i prodotti sono diversi, ma l'idea di un posto carino dove bere 1 bicchiere di vino e mangiare qualcosa di goloso, è comune.
E che bello che sia in centro, a due passi da Ponte alla Carraia.
Il Santino Via Santo Spirito 60/R Firenze.
Dopo questo aperitivo mi sono fatta due passi lungo una Firenze deserta (eh, c'era la partita!) per prendere un caffè all'Hemingway (che buono) e infine cinema. Ho finalmente visto The Millionarie. Davvero un bel film! Lo consiglio.

mercoledì 11 marzo 2009

Che giornata... sta arrivando la primavera a Firenze!

Impossibile restare indifferenti di fronte a giornate così solari. L'aria è già più tiepida, si cominciano a risentire i profumi di fiori e di piante, e tutt'a un tratto ci si libera di piumini e sciarpe di lana, per un più leggero cappotto o giubbotto. Per me stamani è stata una liberazione non mettermi gli stivali ma le mie amate sneakers per andare in centro.
Quanto è bella Firenze con la primavera...
Riesco persino a perdonarle il traffico, le buche nelle strade e i cantieri a sorpresa che spuntano come le viole nel mio giardino.
Oggi mi sentivo così. Del resto mi ricordo quando un anno fa una lettrice del blog (Hermione) esordiva con frasi del tipo "oggi c'è il sole!".
Speriamo che il weekend ci regali questo cielo azzurro.

Taste e fuoriditaste

Fra pochi giorni comincia Taste, il salone del Gusto alla Stazione Leopolda. Come gli altri anni ci sarà la possibilità di assaggiare, degustare, comprare una gran quantità e varietà di prelibatezze.
La novità di questa quarta edizione è fuoriditaste, ovvero una serie di eventi a giro per Firenze che coinvolgono ristoranti, wine bar, gelaterie ma anche negozi e altri luoghi, creando un mix fra gola e cultura. Il programma lo trovate su questo sito (togliete l'audio prima di entrare).
Io segnalo: Sabato dalle 12.30 alle 14.30 da 'ino, la bottega di alimentari di via de Georgofili, ci saranno Marco Stabile (Ora d'Aria) e Andrea Bianchini (Bottega del cioccolato). Mentre alle 15 all'Hotel Home in piazza Piave c'è un corso gratuito per bambini tenuto dallo chef Csaba dalla Zorza (per info: 02 8561 2829).
TASTE. IN VIAGGIO CON LE DIVERSITÀ DEL GUSTO 14-16 marzo 2009
Firenze, Stazione Leopolda - V.le Fratelli Rosselli, 5
Costo € 10 per il pubblico - € 5 per operatori del settore
orario: 10.30-20.30 (lunedì 9.30-16.30)

martedì 10 marzo 2009

Concerto gratuito in piazza Tasso

Al Quartiere n. 1 del COMUNE DI FIRENZE presso la Sala Leopoldina (Piazza Tasso n. 7) sabato 14 marzo 2009 alle ore 21,15 c'è un concerto gratuito del Complesso Bandistico a cura dell'Associazione Musicale Fiorentina onlus.

Ecco il Programma
A.MARIANO, Briosetta, marcia militare
GEORGE GERSHWIN, But Not For Me (da "Girl Crazy") - arr. Marco Mangani
SCOTT JOPLIN, The Ragtime Dance - arr. Marco Mangani
G.VERDI, Oberto, conte di San Bonifacio - sinfonia
E. SABATINI, Novara – marcia
RICE – WEBBER, Dont’Cry For Me Argentina
VINCENZO DI LIO, Chiaruccia, marcia brillante
HANS ZIMMER, Pirati dei Caraibi - arr. Michael Brown
O.SPADARO, La porti un bacione a Firenze
MARIE DELFINO, vocal

Se vi piace la musica dal vivo, è pure gratis...

Vita in barca a vela con un gatto

Per chi ha sempre sognato di fuggire in barca a vela, per chi forse l'ha fatto e poi non è più tornato, ecco un libro e una storia...
"Dieci anni di navigazioni su una barca nemmeno tanto grande, il MAI STRACC appunto, molti assieme a Chicca e Mostro (il gatto!), ma soprattutto 10 anni di vita. Andrea racconta delle sue traversate atlantiche, racconta di NewYork, della Polinesia e del Pacifico australe. Parla di incontri, di avvenimenti e avventure. Ma e' soprattutto la ricerca "del cosa non so" che emerge prepotente da queste pagine, insieme all'amore e alla passione per la sua barca e per un viaggio che non è più viaggio, ma è diventato una scelta di vita."
Assieme all'autore, interverrà l'architetto navale Roberto Foschi. Letture di brani scelti a cura della Compagnia Teatrale amatoriale LIKET (prodotta da Ikea). Moderatore Tommaso Colombini, amico dell'autore.
Dopo la presentazione, si potra' parlare ancora di barche e navigazioni cenando con Andrea e Rodolfo Foschi al ristorante greco di via San Gallo.
Martedì 10 marzo 2009
dalle 18 alle 20 alla Libreria Libri Liberi via San Gallo, 25 R
Phone: 0552658324
Email:libreria@libriliberi.com

lunedì 9 marzo 2009

Cena 2 stelle Michelin

ATTENZIONE LA CENA E' STATA ANNULLATA (PECCATO)
Il buon caro vecchio Sabino mi segnala una cena di Livello...

Al ristorante i Chiostri del Grand Hotel Minerva, piazza Santa Maria Novella martedì 17 marzo, alle 20.30, la famiglia Caputo di "la Taverna del Capitano"
www.tavernadelcapitano.it/ proporrà i sapori della costiera amalfitana.
Lo staff del ristorante, tre generazioni della stessa famiglia radicati nella stupenda baia di Marina del Cantone, da molti anni ai massimi livelli della ristorazione campana (due stelle Michelin, Giovani Ristoratori d’Europa JRE, le soste), presenterà un menù della tradizione del territorio: Palamito cotto e crudo con il suo fegato all'aceto balsamico tradizionale di Modena; Pasta (di Gragnano) e fagioli con le cozze; Bracioletta di ricciola con pancetta di maialino nero casertano e porri fritti; Baba al rhum, crema e amarene; Piccola pasticceria.
Vini campani in abbinamento: Falanghina 2007, Caiatì 2007, Campole 2007 dell'Azienda Agricola ALOIS (sul sito la lunga lista di premi attribuiti ai loro prodotti).
Prezzo di assoluto favore - in considerazione della levatura della proposta - per i soci slowfood 60 euro; accompagnatori non soci slowfood 70 euro.
N.B. L'evento sarà svolto se verrà raggiunto un numero minimo di partecipanti: sarà chiesto di riconfermare la prenotazione entro venerdì 13 marzo.

Weekend in montagna

Chiedo scusa per la latitanza ma ero via per il weekend. Quanta neve...

venerdì 6 marzo 2009

8 marzo 2009 festa della donna

Eccoci qua: domenica 8 marzo festa della donna, che fare? Segnalo:
- alcuni musei gratuiti per le donne
- il Ristorante "La Peghera di Baccio" di Radda in Chianti, offre una serata molto speciale: un Menu fisso e in regalo, a fine serata, un massaggio di riflessologia plantare per una persona. Per info: 0577 739440.
- il pranzo per 8 marzo festa della donna, al MEDITERRANEO HOTEL. Il costo è di 25 euro, di cui 5 in beneficienza per il canile (non ho capito quale), il pranzo è a buffet seduto. Il menù comprende, 10 tipi di antipasti, 3 primi, di cui le crespelle, dolce, vini, acqua minerale, spumante, caffè o altro per finire. Per info: 3204010414.
- al Rifrullo aperitivo cena a buffet con mimosa per le donne.
- al caffè Desiderio di Settignano mimosa per tutte le donne fino a esaurimento... nervoso.
- Camilla del ristorante I' Toscano festeggia 20 anni di attività e vi aspetta dalle 17 alle 21.
- Otel: durante l'aperishow esibizione degli OFF LIMITS, stripmen francesi al terzo anno consecutivo sul palco del Varieté.
- Allo Yab Domenica 8 Marzo 2009 FESTA DELLA DONNA. Cena Spettacolo & Strip Man Show.
Ore 21.30 Cena Spettacolo a seguire Strip Man Show
Ore 23.30 Discoteca dj Timmy e Voice Niko Mammato
INVITO OMAGGIO DONNA entro le 24. Per info e prenotazioni: 339.6914933 Matteo



Per chi invece non è interessato alla festa della donna ricordo che questo weekend:
- al Pecci di Prato c'è Dolcemente Prato, kermesse dedicata all'alta pasticceria italiana
- a Colle Val d'Elsa invece Gocce di Grappa (degustazioni, laboratori ecc. sulla Grappa)
- a Lido di Camaiore Terre di Toscana dedicata alle eccellenze nei vini.

giovedì 5 marzo 2009

Prima lezione di pilates

Era tanto che volevo provare ma un po' la pigrizia, un po' la mancanza di tempo...
Finalmente mi sono convinta a ritornare in palestra e ho provato stasera per la prima volta Pilates, una disciplina che "corteggio" da anni. Inutile dire che mi sono divertita, mi hanno fatto pure provare il Bosu (è una vera impresa starci in equilibrio). Mi sento un po' imbranata ma le ragazze del corso sembrano simpatiche.

Firenze Notte Party

nuovo locale di firenzeVenerdì 6 marzo dalle 23.30 fino a tarda notte c'è il Firenze Notte Party con DJ Guests Fabio Del Taglia and Stefano Noferini.
Ingresso in lista firenzenotte 10 Euro con consumazione: per ingresso in lista scrivi a fabio@firenzenotte.it.
Dove? al MARYLU CLUB: un tempo era il "Sottosopra", poi è stato Red Passion, oggi vuole ricordare le atmosfere di alcune discoteche dei primi anni '90 dove al centro di tutto c'era la musica e la trasgressione. Il Marylu mira a diventare un punto di riferimento tra i nottambuli fiorentini. Spero davvero ci riesca.

Alla consolle Fabio Del Taglia by firenzenotte e Stefano Noferini per una serata all'insegna della migliore Deep House in circolazione
Per ulteriori info www.firenzenotte.it oppure su FaceBook

Cena pesce azzurro

Venerdì 6 Marzo 2009 ore 20:30 al ristorante Da Melo serata del Pesce Azzurro.

Tortino di alici con carciofi e patate
Pasta con le sarde, finocchietto e zafferano
Involtini di pesce spada con insalatina di finocchi e arance Stracciatella di crema di ricotta
Vini : Ramì Insolia (Azienda Agricola Cos)
Cerasuolo di Vittoria (Azienda Agricola Cos)
Zibibbo Siciliano (Alagna)
Acqua , caffè
€ 35,00 a persona tutto compreso.
Per prenotazioni: 055/6519000.

Se volete una cena gustosa, sana ed economica...

Pochi maledetti e subito, le mie impressioni

Ieri sono andata a vedere il film Pochi maledetti e subito (ovvero i soldi). Non mi aspettavo una sala gremita e un cinema di qualità (proiettano film d'essai, fanno rassegne e mettono a disposizione di chiunque voglia proporre qualcosa di diverso uno spazio...). Una bella sorpresa.

Il film di Roberto Schoepflin è duro nei contenuti e a volte nel linguaggio (raramente nelle scene) e mostra una Firenze che oggi molti potrebbero stentare a riconoscere, ma chi l'ha vissuta in quegli anni (fine anni '80?) si ricorda del "problema" dei tossici in piazza Santissima Annunziata, delle siringhe alle Cascine e di certi angoli del centro storico malfrequentati.
Ho amiche più grandi di me che ben sanno cosa vuol dire parlare dei ragazzi di Borgo Allegri o qual'era la Firenze cantata dai primi Litfiba e di quanti ci siano rimasti a forza di farsi le pere.
In questo faccio i complimenti a Roberto che ha mostrato una Firenze diversa, non da cartolina patinata, ma di città vissuta dagli emarginati, quando ancora non erano gli extra comunitari, e a battere alle Cascine non ci andavano i ragazzini rumeni o albanesi, e a morire di overdose erano i "lorenzino".
Purtroppo temo che un film del genere in Italia non possa aspirare ad avere gran visibilità. Fossimo in America o in Francia forse avrebbe qualche speranza. Peccato perchè a livello di regia ha degli spunti interessanti, pur con qualche indulgenza verso le riprese in auto.

Bravi gli attori (mi è piaciuto William il "puttano" e l'autista folle dell'episodio "Lorenzino", ma anche Giorgino e il suo compare in "S.S Annunziata"). Come storie mi è piaciuta "Da casa mia a Caterina" della serie... quando non ne va dritta una!
Mi sarebbe piaciuto saper qualcosa di più sulle storie e i personaggi da Matteo Cecchi, l'autore dei racconti dai quali sono stati tratti gli episodi del film, ma la sua timidezza ha impedito qualsiasi dialogo.
Meglio il regista, che ha spiegato con passione anche le tecniche e problematiche del lavorare in pellicola 16 mm.
Per chi volesse vederlo: al 16mm festival a Scandicci fra circa un mese.

mercoledì 4 marzo 2009

Com'è andato il pranzo messicano

Io non sono riuscita ad andare, ma pubblico volentieri la recensione di chi ha partecipato all'evento:

Domenica presso "il Barone di Porta Romana" si è tenuto il pranzo messicano organizzato da keBuono, l'associazione culturale che sta costruendo (presto sarà online il sito) un social network sulla gastronomia, pensato come un luogo per scambiare conoscenze, emozioni e notizie sulla gastronomia (ricette, eventi, notizie, ristoranti, incontri, ecc.).
Al pranzo a buffet hanno partecipato un centinaio di persone (compresi diversi messicani e una super tavolata di bimbi!) forse troppe visti i problemi iniziali per trovare posto a tutti. I presenti hanno potuto degustare piatti messicani che difficilmente si trovano fuori dal Messico, la cui origine è stata descritta all'inizio del pranzo.
Per esempio il pozole (foto): zuppa di carne di maiale e chicchi di mais, un mais dai chicchi grossi come castagne e che viene preparato con l'antichissimo metodo della "nixtamalizzazione" (che le popolazioni preispaniche facevano cuocendo il mais con cenere vulcanica) che ammorbidisce i chicchi e libera proteine e vitamine; in europa non veniva effettuato, e a ciò si devono le epidemie di pellagra comuni nelle zone come il nord Italia dove il mais era la base dell'alimentazione contadina. O anche la "Capirotada" dolce di pane, sciroppo di canna, frutta candita e frutta secca, di origine araba (in Italia si mangiava nel '500) arrivato in Messico (dove tutt'ora è diffuso) con gli spagnoli.
Come bevande hanno servito "agua de jamaica" (acqua aromatizzata ai fiori di ibisco) e "cafè de olla" caffè (mooolto lungo...) aromatizzato con cannella e chiodi di garofano.
keBuono sta organizzando altri eventi gastronomici che segnalerà nelle prossime settimane.

Mercoledì 4 marzo 2009

Mercoledì 4 Marzo Cafè Deluxeè presenta: Thony acoustic performance
Può essere una cantante tutta ugola e niente anima o una di quelle che prima o poi farà un disco memorabile e importante. "A dim light" e "In circle" ti farebbero propendere per la prima ipotesi ma le altre ti convincono a sperare che la seconda si avveri. Thony – ventiseienne romana d'adozione ma in origine mezza siciliana e mezza polacca – ha le carte in regola per fare grandi cose. www.myspace.com/thonymusic
ore 20,00 Aperitivo
ore 21,30 live
Ingresso libero
Cafè Deluxeè piazza Indipendenza ang. XXVII Aprile - Firenze 055-485749
www.myspace.com/cafedeluxee
info@cafedeluxee.com

Io pero' sarò a vedere il film Pochi Maledetti e Subito

martedì 3 marzo 2009

Serata a giro per Firenze

Questa sera avevo in programma un'uscita con un recente amico, ma confesso che la serata mi ha molto sorpreso. Non tanto per il programma (ri-visita alla mostra di LaChapelle per poterla ammirare con calma, e aperitivo da O'Cafe) quanto per i temi trattati e la profondità degli argomenti.
Mi sono accorta finalmente di cose che mi rifiutavo di vedere. Mi sono ostinata a cercare una colpa o una causa per quello che mi era successo senza capire che spesso la verità è molto più semplice. Ci sono persone che sono pronte per certe cose e altre no, nonostante possano affermare il contrario. Perchè lo facciano è un mistero (loro).
E noi non possiamo farci niente, men che mai farcene una colpa.

Sono contenta di aver trovato nel mio interlocutore un sostenitore del mio "talento". A volte ho pensato che tutto il clamore che mi attira intorno il blog possa essere un peso per chi mi sta accanto, e in effetti a volte è così, ma ora ho capito che io sono fatta in un certo modo e non posso cambiare natura. Non per egoismo, tutt'altro, ma perchè vorrebbe dire avere a che fare con un'altra persona.
Stasera passeggiare per Firenze era bello, non era troppo freddo e finalmente la pioggia era cessata. Speriamo arrivi presto la primavera.

Ah, hanno cambiato barman all'O-cafè. Peccato.

Dove mangiare una buona frittura di pesce?

Mi scrive Francesco:
Un cosiglio per mangiare una frittura di pesce da sogno senza andare al mare?
Oppure
Un posto vicino al mare dove andare a mangiare una frittura di pesce da sogno?

Visto che sono secoli che non la mangio, se qualcuno vuole rispondere...

L'incontro di FlorenceIn

Ieri sera si è svolto l'incontro sui media digitali organizzato da FlorenceIn. E' stato carino incontrare i "colleghi" di Reporter, di The Florentine, di InToscana e rivedere Emanuele di Cityoff e Giovanni di Limezine (qui ci vedete immortalati da Laura, io come al solito sembro in presa a una crisi mistica). Una serata piacevole, conclusa con una bella degustazione di vini piemontesi fra cui un Nebbiolo delle Langhe, un Barbaresco e un Barolo, accompagnato da carni e mostarde. Dopo la presentazione tanti "lurkers" si sono fatti avanti: li ho invitati a lasciare un commento qui sul blog.
Un ragazzo invece mi ha suggerito un post dibattito sulla schiacciata: lo farò.

Invece segnalo a tutti che presso il Glutton's Heaven il giovedì fanno l'aperirelax: ovvero oltre all'aperitivo cena (7 euro) con buffet e musica, di volta in volta vengono proposti piccoli trattamenti o massaggi fatti dal personale del centro Wellness sottostante. Da provare...

Vini giusti... quanto basta!

Domenica pomeriggio sono andata al QB (quanto basta) per la degustazione di vini giusti ovvero l'evento che vuole premiare quei vini che sono buoni e hanno ancora un prezzo ragionevole. Io ho avuto l'onore di avere, almeno per la prima parte, un accompagnatore d'eccezione: il vice campione europeo di Sommelier Andrea Gori. Bere un bicchiere di vino accanto a chi ti decanta non soltanto le note tecniche ma anche con cosa dovresti berlo, per quale palato è più adatto e tanti piccoli aneddoti...
Devo ammettere che sono stata molto fortunata.

Mi ha fatto scoprire un'azienda dell'Alto Adige (Tramin) con un Traminer degno di nota e con un altro vino di cui segnarsi il nome se amate i bianchi: Stoan. In Toscana invece mi ha portato dall'azienda Petra dove ho assaggiato l'Ebo, il Quercegrossa e il Petra, tutti e 3 ottimi rossi che ho gradito.
Dopo tutti questi bicchieri di vino ho deciso di rompere il mio digiuno forzato (che mi ha regalato una linea invidiabile) e mi sono accostata al buffet. Alcune cose non capivo cos'erano ma mi sono piaciute, come pure l'insalatina tenera di germogli di soia e il misto di piselli e ceci con non so bene quale spezia. Ho evitato i primi e le carni, di ottimo aspetto, ma non ero ancora pronta ad affrontare piatti così elaborati. Ma i pareri sembravano positivi.
Niente male anche i gamberetti con mais.
Dopo aver spiluzzicato Andrea mi "trascina" al piano superiore, nella bella saletta dedicata alla cantina e mi coinvolge nella fase finale di una degustazione cieca.
Mi sentivo un po' fuori luogo vicino a tutti quegli esperti di vino: produttori, sommelier, enologi.. ma alla fine sarà stato un caso oppure un po' di gusto ce l'ho pure io, ma ero concorde con i miei compagni di tavolo nel decretare i 2 migliori vini. Ha vinto il Santa Marta di Salustri (per saperne di più su questo sangiovese leggete anche qui) ma a noi tutti piaceva molto anche il bianco, dell'azienda di cui sopra, arrivato terzo dopo il Chianti Classico 2007 di Felsina Berardenga. Nella foto vedete i 3 finalisti, ovvero i ViniGiusti 2009.
Dopo aver assaggiato tutti quei vini ho dovuto - volente o nolente - fare un secondo giro al buffet. Il mio stomaco ormai non più abituato a tutto quel cibo (e alcol) ha dato qualche segno di cedimento ma scegliendo i piatti più leggeri e chiaccherando con qualche vecchio amico incontrato per caso, ho piano piano recuperato padronanza del mio stato fisico.
Comunque voglio dare una nota di merito alle due socie del ristorante: il posto ben si prestava all'evento, le persone con molta informalità si servivano da bere o da mangiare, poi si sedevano ora qui, ora lì, negli alti tavoli comuni. Tutto ben organizzato per non avere sudicio da nessuna parte, e tutto a portata di mano.
Insomma un'iniziativa carina.
Verso le 22 mi sono diretta verso casa, passeggiando per un centro di Firenze che sembrava più di fine novembre piuttosto che di inizio marzo. Un po' stordita forse, ma tutto sommato più leggera.

Un ringraziamento di cuore ad Andrea Gori (che ha già postato tutto qui) che mi ha regalato un pomeriggio diverso e un saluto speciale anche a Aldo Fiordelli aka Consumazione Obbligatoria che ho avuto il piacere di conoscere domenica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...