Pubblicità

mercoledì 30 giugno 2010

Aperitivo in terrazza

Ho già parlato di aperitivi sulle terrazze di Firenze, trovo che siano un modo fantastico per godersi la città, da una prospettiva insolita. Non sono la sola a pensarlo, infatti all'Apt di Firenze hanno pensato a un vero e proprio itinerario che di tetto in tetto, di terrazza in terrazza, presenti le varie possibilità che si aprono a fiorentini e non.
Ci sono alberghi dove è possibile cenare in terrazza (come lo splendido Hotel Baglioni con terrazzine di diversa forma e posizione), alberghi dove fare solo un aperitivo con panorama mozzafiato (come Villa La Vedetta o l'Hotel Minerva), locali che offrono serate e degustazioni (Terrazza Bardini e Terrazza Stendhal) e infine chi apre la terrazza anche solo per una foto. Trovate tutta la lista sul sito dell'Apt con orari e servizi offerti.

Cocomerata sotto le stelle a Porta Romana

Giovedì 1 luglio a Porta Romana ci sarà una serata speciale: la fine di via Senese chiusa al traffico, bancherelle, tavolini, il balletto dell'Opus Ballet e altro. Fino a mezzanotte.

martedì 29 giugno 2010

Toscanalab

Anche oggi come ieri sono a Toscanalab perciò non posterò nulla di nuovo oggi. Se siete in astinenza da blog, potete leggervi qualcosa di web 2.0 e advertising online.

lunedì 28 giugno 2010

Suggerimenti ristoranti Marina di Cecina

Reduce da qualche giorno al mare, dalle parti di Cecina, trovo nella posta arretrata una mail di diversi giorni fa:

Buongiorno Nelli, ti va di chiedere ai tuoi fedeli amici e lettori del blog se hanno qualche suggerimento per ristorantini (di pesce) e buone pizzerie in quel di marina di cecina? grazie grazie! chi

Che coincidenza (mi scuso con lei e le altre persone le cui mail ho visto in giacenza da settimane! non me ne ero accorta, erano finite in una cartella seminascosta di gmail).
Visto che sono appena tornata eccoti 3 suggerimenti:

1) Ristorantino carino e pizzeria: Le Chiacchere a Cecina (nella zona pedonale). Arredamento che lo fa sembrare una vecchia farmacia, è un ristorantino grazioso famoso per i taglieri di affettati e sottoli. Ti consiglio le linguine con gamberi, muggine, olive e pinoli. (favolose) La persona che era con me ha preso la pizza (bassa) ma dice che era buona. Da provare assolutamente i dolci: li vedi nella vetrinetta, uno più invitante dell'altro. Hanno vino a bicchiere (poca scelta ma c'è). Prezzo sui 20 euro.
Osteria delle Chiacchere
Corso Giacomo Matteotti, 124 57023 Cecina Livorno - 0586 630192

2) Ristorante di pesce fra Cecina e Rosignano Solvay: La Cambusa, un posto semi nascosto sulla strada principale che propone pizze, primi di pesce, qualche secondo, focacce. Posto semplice ma piacevole, l'interno è anche accogliente. Piuttosto affollato. I camerieri sono sullo schizzato andante ma sono simpatici e si fanno perdonare le numerose mancanze del menù (questo? l'ho finito. questo? non c'è. quest'altro? finito!). Ho mangiato una buona orata all'isolana e anche il fritto non era niente male. Prezzo (mi pare) sui 25 euro.
La cambusa Via aurelia, 190 Vada
57018 - Rosignano marittimo (LI) Italia
Tel. 0586.788030

3) Ristorante non di pesce: La Cantina a Riparbella, non distante da Cecina, sulle colline (freschino). Obbligatorio prenotare. Il posto è segnalato su diverse guide (anche Michelin). Famoso per la cacciagione (sob) ma ammetto che ho mangiato molto bene. Eravamo in 8 e ci hanno riservato una saletta proprio per 8 persone! Come aperitivo ci hanno servito una birra artigianale di Montescudaio e un fiore di zucca fritto ripieno di ricotta (io ero già conquistata da questo).
Fra i primi puoi sbizzarrirti fra riso porcini e vinsanto di Carmignano, maltagliati al carciofo morello, gnocchetti al piccione o le pappardelle al cinghiale (ottime anche per me che non amo il cinghiale). A seguire ho preso il coniglio in bianco.
Lo sapete, per me è difficile mangiare questo tipo di cibo, visto che sono piuttosto contraria alla caccia e se dipendesse da me diventerei vegetariana. Ma senza addentrarmi in discussioni già fatte in passato e considerato che mangio carne davvero poche volte, ho deciso per una volta di sforzarmi e apprezzare un ristorante che in effetti si distingue per cucina casalinga e leggera. I sapori della nonna insomma (non sono però riuscita ad assaggiare il capretto). Lascio ad ognuno la libertà di scegliere cosa mangiare, mi limito a segnalare un ristorante dove la qualità c'è. Vini buoni anche a prezzo contenuto (ottimo il Ligustro del Podere La Regola). Unica nota stonata: il proprietario che seppur di una gentilezza e attenzione estrema, pareva non conoscere il significato della parola sorriso. Prezzo sui 35 euro.
La Cantina Via xx settembre 10
56046 - Riparbella (PI) Italia
Tel. 0586.699072

Aperitivo al Leon Blanc

Qualche giorno fa sono stata a prendere un aperitivo in quel nuovo locale all'inizio di viale Talenti: il Leon Blanc o come già lo chiamano alcuni il Blanco. Dovevo incontrarmi con un amico per parlare di lavoro e così ho detto troviamoci in quel posto nuovo che si raggiunge bene anche con la tramvia.
Il nome del locale è decisamente appropriato: gli interni (molto belli) sono dominati dal bianco; sedie e poltrone molto eleganti per un locale che è bar pasticceria ma potrebbe benissimo sembrare un locale notturno (in realtà chiude intorno alle 20-20.30).
Pero' dalle 18 a chiusura allestiscono un buffet con 7 primi diversi (giuro!) e altre cose tipo focaccine, salatini, crocchette, ecc. Noi abbiamo preso uno spritz e il costo era di 6 euro.
Per l'orario è da considerarsi più un aperitivo veloce pre cena visto che poi chiude, tuttalpiù un fermino se uno deve andare al cinema o da altre parti per cena, ma vista l'abbondanza di cibo credo che qualcuno possa tranquillamente sfamarsi. Io ho assaggiato un paio di cose e non erano male, ci dovrò tornare a pranzo (ho visto che fanno anche pausa pranzo).
Il posto è davvero ben arredato. Sembra una pasticceria francese.
Penso che sarà l'ideale per bere una cioccolata calda nelle terribili domeniche invernali.
Leon Blanc
Piazza Paolo Uccello 17
Firenze

Piazza del vino e i vini Schiava

Una decina di giorni fa sono stata a una cena degustazione al ristorante Piazza del Vino (dalle parti dello stadio) per assaggiare i vini della Schiava, dell'Alto Adige: 4 doc per 4 schiave, nell'ambito del progetto "La nuova sicurezza Alimentare Europea".
Notoriamente conosciuta per gli ottimi vini bianchi, questa regione offre anche vini rossi, sicuramente più leggeri dei nostri Chianti, magari anche più estivi. Da bersi freddi.
La location era molto d'impatto con tutte le pareti ricolme di bottiglie e un arredamento originale con enormi tavoli quadrati. Alcuni amici incontrati per caso mi hanno detto che oltre alla cena fanno anche un veloce aperitivo con qualche assaggio e bicchiere di vino.
Mi sono persa la degustazione iniziale ma ho potuto rifarmi con i vini serviti durante la cena vera e propria.
Durante la cena ho assaggiato diversi vini i cui nomi è difficile ricordare (quasi tutti in tedesco) ma mi sono segnata quelli che mi piacevano di più: Alto Adige Lago di Caldaro "Leuchtenburg" Este+ Neue e Alto Adige Schiava Doc "FaB nr. 9" Cantina produttori Cornaiano.

venerdì 25 giugno 2010

Nottarno: notte bianca in Oltrarno

Torna nel ponte di San Giovanni Nottarno, la notte bianca in Oltrarno (4a edizione): 26 giugno 2010 dalle 22 alle 03 in Piazza Pitti, Piazza Santo Spirito, Piazza del Carmine, Piazza della Passera, ecc.

giovedì 24 giugno 2010

Incontro con i produttori bio e apericena

A terra futura molti consumatori hanno chiesto informazioni sulle produzioni biologiche, i gas (gruppi acquisto solidale), il mondo del biologico. Naturalmente non esiste una ricetta valida per ogni situazione, però lo sforzo di incrementare rapporti e conoscenza reciproca fra consumatori e produttori partito con il progetto "camminare insieme" per la garanzia partecipata sulle produzioni bio, può continuare anche con una serata di informazione e confronto su cosa vuol dire produrre davvero bio.
Ecco quindi un incontro tra i produttori bio e i GAS, incontro aperto a tutti, venerdi 25 giugno a partire dalle 19.00 circa presso la Caffetteria delle Oblate (in via dell'Oriolo 26 a Firenze). Dopo il momento informativo sulle produzioni biologiche ci sarà un apericena bio a buffet con i prodotti bio della fierucola (costo 10 eu). Organizzare, oltre ai produttori della fierucola che forniranno la materia prima e si confronteranno con i consumatori, la Caffetteria delle Oblate (dove venerdì 25 giugno alle 18.30 si svolgerà l'incontro) e keBuono.
Perchè la serata possa attuarsi è necessario un numero minimo di presenze. Diffondete l'invito a coloro che ritenete interessati, con la richiesta di una rapida conferma a: saverionannini@hotmail.it o 055.8493007

mercoledì 23 giugno 2010

San Giovanni a Firenze

Oltre al corteo storico, la gara dei canottieri e dragon boat in Arno, e i fochi, ecco cosa offre Firenze il 24 giugno:
- Sgarbi, Dalla e Toscani insieme per l'Abruzzo a Villa Bardini
- Passeggiata a cavallo dalle Cascine al piazzale
- Degustazione di Vino al Grand Hotel cavour dalle 19 alle 21 (la degustazione è offerta dall'Hotel) e poi la Terrazza resterà aperta agli ospiti per poter vedere i Fuochi di San Giovanni... tempo permettendo. L'evento è dedicato agli ospiti dell'hotel e a persone esterne ma solo se in possesso dell'invito.
- L’Hotel Il Salviatino, nell’occasione del giorno Giovedi 24 Giugno organizza un Brunch serale (dalle 20 alle 22.30) speciale per poter ammirare i meravigliosi fuochi d’artificio dalla splendida terrazza. Previsto anche un baby brunch per bambini fino a 5 anni. Per info: reservations@salviatino.com

martedì 22 giugno 2010

Pranzo all'Ora d'aria da Marco Stabile

Ci sono tanti motivi per mettersi a tavola: per sfamarsi, per passare una serata in compagnia, per dovere sociale (matrimoni, pranzi di lavoro) e per provare un'esperienza. A seconda della motivazione cambierà la nostra predisposizione e la nostra sensibilità alla qualità del cibo, al prezzo e all'ambiente.
Oggi sono stata a pranzo da Marco Stabile, nella nuova sede del ristorante Ora d'Aria, con una compagnia di eccezione: Fabien, blogger come me.
Si è trasferito la settimana scorsa, quasi alla chetichella: oggi era il primo giorno che apriva a pranzo, eppure c'era già diversa gente; segno che il passaparola a volte funziona molto più della pubblicità.
Marco, di fatto considerato uno dei migliori chef in città (e oltre), ha mantenuto un atteggiamento umile e caloroso, quale raramente si trova nelle persone che fanno la sua professione: accoglie tutti con la medesima attenzione.
A fianco di 'Ino e a pochi passi da Carapina, i 3 hanno creato una strada del "gusto", accomunati da un'accurata ricerca e selezione negli ingredienti.
Il ristorante è sui toni del bianco-grigio con pochi tavoli e la cucina in super vista: si puo' seguire tutto ciò che succede in cucina in tempo reale. Buffo che ciò avvenga in un clima di quasi silenzio. Al piano di sotto la cantina e altri tavoli.
Il menù a pranzo offre una soluzione che ho trovato a dir poco meravigliosa: ogni piatto può essere gustato nella sua totalità oppure come tapas, ovvero come assaggino. Per me questo è il paradiso considerato che mi piace assaggiare sempre cose diverse!
I piatti vengono dai 12 ai 14 €, le tapas invece sui 5-6 €.
Così ho fatto quasi impazzire la cucina ordinando più portate tutte nella versione tapas.

Ho cominciato con 1 uovo pochè con crema di zucchine, liquirizia e guanciale affumicato che si presentava come un fiore bianco e giallo su un prato verde. Ottimo: delicato e ben calibrati gli ingredienti. Insieme ho assaggiato la ribollita di mare, ovvero con un mix di alghe al posto del cavolo nero.
Fabien ha preso un gazpacho di melanzane che era divino.
Come secondi abbiamo preso entrambi l'hamburger con "accessori alla piastra": io ovviamente formato tapas. La carne (chianina) era intervallata con cocomero alla griglia! e servito dentro la schiacciata. Buono, buono, buono.
Infine come secondo assaggino la faraona con composta di ciliegie: non pensavo di poter consumare il pane a furia di fare la scarpetta tanto era buona. Croccante fuori, tenera dentro. Perfetta.
Non potevamo non assaggiare anche i dolci, sempre formato mignon: Fabien ha optato per un dolce al cioccolato il cui profumo a momenti lo stendeva.
Io per un "minestrone" di frutta con al posto del formaggio, cocco grattugiato! Che idea, tanto semplice quanto ottima.
Un pranzo capace di inebriare il palato in piccole e intense sensazioni, senza appesantire, ma capace di rivelare sorprese.
E Marco che ogni tanto veniva al tavolo chiedendo quasi timidamente come fossero i piatti, visto che era il primo giorno di apertura a pranzo.
Se per voi mangiare è sfamarsi, non ci andate, ma se credete che anche un piatto possa darvi emozioni, e che sedersi a tavola possa essere anche un momento di break dal turbinio di una giornata fateci un salto.

lunedì 21 giugno 2010

Firenze a Cavallo per San Giovanni

Per San Giovanni oltre ai fuochi da Villa Bardini potete fare altro: il Club Ippico La Baita organizza, nel giorno della festa del Patrono di Firenze, una bellissima passeggiata a cavallo che dalle Cascine termina con l'arrivo al Piazzale Michelangelo. Per i meno esperti di equitazione è possibile partecipare in carrozza. La partenza è prevista alle ore 16 dal Club, e attraverso le Cascine prima e il centro storico poi, sale verso il piazzale Michelangelo da Porta Romana dove l'evento prosegue con cena e festa presso la terrazza del Flò Lounge Bar, raggiungibile anche con un servizio navetta di carrozze in pieno stile ottocentesco. Durata 3 ore. Per avere un'idea date un'occhiata alle foto>> Per info: tel 333 6066422 / 333 8237294 - info@clubippicolabaita.it
Il Club Ippico La Baita ospiterà il 26 e 27 giugno prossimo la terza tappa dei campionati toscani delle gare federali di "Monta Western".

God save the wine

Mercoledì 23 giugno dalle ore 19.30 presso la Terrazza Bardini (Costa San Giorgio, 6 - tel 055 2008444) Gran Degustazione con (Aperi)Cena a Buffet (consigliata la prenotazione). Buffet + tutte le degustazioni 25 euro

VINI PROTAGONISTI:
Agricola San Felice
IL GRIGIO Chianti Classico Riserva Docg 2006
VIGORELLO Toscana Igt 2004
PEROLLA Maremma Toscana Igt 2008
PEROLLA VERMENTINO Maremma Toscana Igt 2009

Banfi
Belnero Toscana IGT Rosso 2006
Cuvée Aurora Rosé 2006 Alta Langa DOC
Poggio alle Mura 2005 Brunello di Montalcino DOCG

Cantele Vini
Negroamaro I.G.T. Salento 2008 (100% Negroamaro)
Teresa Manara Bianco Salento I.G.T. 2008 (100% Chardonnay)
Rosato Negroamaro IGT Salento 2009

Contadi Castaldi
Franciacorta Satèn DOCG 2006

Col Vetoraz
Valdobbiadene Docg Brut
Valdobbiadene Docg Extra Dry
Valdobbiadene Cartizze Superiore Docg

Cormons
Pinot Grigio Spumante Rosander
Franconia Isonzo Doc Blu Aris

Mattia Barzaghi
Vernaccia di San Gimignano Zeta 2009
Vernaccia di San Gimignano Impronta 2009
Sorriso Toscana IGT Rosato 2010

Feudi San Gregorio
Serrocielo Sannio Falanghina DOC 2009
Pietracalda Fiano di Avellino DOCG 2009
Cutizzi Greco di Tufo DOCG 2009

Masi Agricola
Recioto Amabile degli Angeli Valpolicella Classico DOC 2006
Gewuerztraminer Bossi Fedrigotti Trentino DOC 2009
Campofiorin Masi IGT Veneto 2007
Costasera Amarone Classico Della Valpolicella Masi DOC 2006
Poderi del Bello Ovile IGT Toscana Rosso Serego Alighieri 2007

Santa Margherita
Prosecco Superiore di Valdobbiadene "52" Extra Dry Docg
Pinot Grigio Impronta del Fondatore Alto Adige Doc 2009
Chardonnay Impronta del Fondatore Trentino 2009

Tenuta La Badiola
Acquagiusta 2009 Igt Maremma Toscana Bianco Vermentino

per info e prenotazioni tel Terrazza Bardini 055 055 2008444

Aperitivi alle Murate: free drink e performances

Ogni lunedì alle Murate (non il ristorante ma il nuovo spazio, ex carcere, in Piazza Madonna della neve) aperitivi gratuiti, con performances, video proiezioni e concerti jazz. Free drink. E' un'iniziativa voluta dall'assessorato alla cultura e contemporaneità. Dalle 19 alle 21.GiustificaMi dispiace scriverlo all'ultimo, ma oggi non stavo benissimo (maldigola e brividi, che sia colpa dell'arrivo... dell'estate?). A dire il vero credevo avrebbe piovuto anche stasera. Invece, per chi vuole farci un salto, forse riesce a scampare la pioggia.

21 giugno
rassegna video dagli archivi Art Hub. VIAGGI IN IMMAGINI. Selezione di video arte dall'archivio Art Hub, un osservatorio permanente che intende valorizzare i giovani artisti che operano nella video e sound art, promuovendone la produzione e fruizione delle opere attraverso l'archivio on line e offrendo loro opportunità di formazione, mobilità e studio come workshop, residenze all’estero e laboratori.

alle 21.00 Jazz in town: per celebrare la giornata Europea della Musica, che si svolge ogni anno in concomitanza con il solstizio d’estate in varie città Europee e del mondo, la New York University Jazz Small Group Performance si esibirà in un concerto con il chitarrista Wayne Krantz, il pianista Rich Shemaria ed il sassofonista Dr. David Schroeder. Questi tre artisti di fama internazionale suoneranno insieme a 12 giovani musicisti di grande talento provenienti da ogni parte del mondo.

28 giugno
Be Bop Argot di Nasonero. Il Be Bop è caratterizzato dalla velocità, il virtuosismo e l'improvvisazione. L'Argot è una lingua segreta. Disegni realizzati e animati dal vivo da Fupete, artista con orizzonti internazionali ma toscano di nascita, e musica live della Pentolino's Orchestra, in una lunga session di improvvisazione audio visiva ideata dallo studio creativo NASONERO.

5 luglio
UFO Unidentified Florence Object #1. UFO è una playlist video pensata da Postcards from Beirut. Firenze ha una lunga storia d’amore/odio con gli alieni che inizia il 27 ottobre del 1954 quando alcuni oggetti volanti non identificati sorvolarono il cielo di Firenze, furono avvistati dal pubblico dello stadio comunale e rilasciarono una strana sostanza filamentosa sulla città. Altri alieni comparvero nei tardi anni Sessanta nel panorama culturale fiorentino, spargendo scompiglio. Altri UFO ci osservano oggi?

Letizia Renzini IN A SENTIMENTAL MOOD live set and selection for souls and minds. Il titolo dell’intervento proviene dal brano di Duke Ellington composto nel 1935 (ed inciso con il sassofono di John Coltrane nell’album omonimo del 1962). Il percorso sonoro creato per questo intervento alle Murate ha dunque come ispirazione cruciale il “sentimental mood”, che caratterizza le ballads del jazz e molte esperienze della musica nera (il soul, il funk, il gospel, o il free jazz più lirico e sentimentalmente spiazzante), ma si spinge e sperimenta le possibilità di interazione, sovrapposizione, coesistenza, ed i punti in comune con certa musica elettronica e sperimentale, tradizionalmente cerebrale, astratta, minimal.

12 luglio
Gianluca Costantini. In collaborazione con G.I.U.D..A (Geographical Istitute of Unconventional Drawing Arts) disegna in diretta da dentro una cella, chiuso dietro le sbarre con una telecamera che riprende le mani e i fogli e le proietta sul grande schermo esterno con accompagnamento di voci e testimonianze di prigionieri di guerra.

19 luglio
Una performance dal vivo di Shervin Najafian è uno dei giovani musicisti protagonisti del film I Gatti Persiani di Bahman Ghobadi, presentato in anteprima italiana durante Film Middle East Now. Shervin Najafian suona la chitarra acustica, il suo stile mescola tradizione e modernità, uno stile da cantautore e una performance live molto intensa.

Serata Current TV
"Senza censura", sottotitolo "Le immagini che non vedrete in nessun telegiornale", è un format che va in onda sul canale satellitare CURRENT TV, la rete televisiva nata negli Stati Uniti su iniziativa di Al Gore, e da due anni presente anche in Italia. Senza Censura raccoglie immagini e servizi da tutto il mondo, prese direttamente sul campo da videomaker amatoriali o freelance, che normalmente non vengono trasmesse dalle TV ufficiali. Le immagini di Senza Censura rappresentano dunque dei contenuti assolutamente inediti, immagini potenti, su news e fatti che normalmente non rientrano nelle agende dei telegiornali delle reti tv.

26 luglio
Lorella Pierdicca /*io sono innocente*/ visuale musicale in cerca di liberazione live: 33 ore. set up + installazioni video: _LL_ / LLdesign.it

2 Agosto
proiezione del documentario corto “About those who have gone” del regista libanese Ali Hammoud (Libano, 22 min, 2008) alla presenza del regista. Il video documentario “About those who have gone” è un lavoro sulla memoria di uno dei più recenti e drammatici fatti storici che hanno colpito il Libano: l’assassinio del primo ministro Rafiq Hariri avvenuto nel 2005. Il film non è mai stato presentato in Italia.

9 agosto
Proiezione video di “Bayyaratina” (Palestina, 8 min, 2008) dell'artista palestinese Suha Shoman.

16 agosto
rassegna video dagli archivi Art Hub

23 agosto
rassegna video dagli archivi Art Hub

30 agosto
proiezione del video documentario "Rough Cut" (Iran, 22’- 2007) di Firouzeh Khosrovani, alla presenza della regista.

6 settembre
Kinkaleri I AM THAT AM I > da "Le serve" di Jean Genet

13 settembre
Rashaad Newsome

Eventi a Villa Corsini per bambini

Segnalo questa iniziativa:
Gli dei in salotto presso Villa Corsini, via della Petraia Sesto Fiorentino.
La visita gioco a Villa Corsini propone la scoperta degli ambienti della villa (il maestoso salone, il cortile, il giardino e i salottini) attraverso una “caccia agli dei” che, sotto forma di statue, la abitano oggi. Indovinelli e prove di abilità guideranno i piccoli visitatori da una stanza all’altra alla scoperta dei personaggi dei miti etruschi, romani e greci, sollecitando l’immaginazione e l’immedesimazione. La partecipazione alla visita è gratuita.
http://www.villegiardinifirenze.it/itinerari.html
A cura dell’Associazione Culturale Firenzesottosopra.
Prenotazione obbligatoria: firenzesottosopra@gmail.com
tel. + 39 328 1322034
Tutte le domeniche dal 20 giugno al 5 settembre dalle ore 10.30 alle 12.30; dal 12 settembre al 14 novembre dalle ore 16.00 alle 17.30.

venerdì 18 giugno 2010

Firenze per l'Abruzzo: evento benefico per vedere i fochi di S.Giovanni a Villa Bardini

Ieri mattina sfidando grandine e saette mi sono arrampicata in Costa San Giorgio per la conferenza stampa di presentazione della serata FIRENZE PER L'ABRUZZO organizzata per il 24 giugno (San Giovanni) a Villa Bardini.
La serata vuole replicare il successo dell'anno scorso e raccogliere fondi per un'opera architettonica distrutta dal terremoto dell'Abruzzo. Quest'anno è stata scelta la torre di S.Stefano di Sessanio, di origine medicea.
Durante la serata del 24 giugno oltre a guardare i fuochi di San Giovanni da una posizione privilegiata ci saranno vari eventi:
Dalle 19.30: degustazione di prodotti tipici abruzzesi e toscani fra le piante del Giardino Bardini (nominato uno dei 10 più belli d'Italia).
In concomitanza:
- inaugurazione della versione itinerante del Museo della Mafia di Salemi voluto da Vittorio Sgarbi (presente durante la serata): una selezione di 300 prime pagine dei giornali raccontano episodi di cronaca legati alla Mafia.
- progetto fotografico di Oliviero Toscani (presente alla serata)
- inaugurazione mostra "Stirpe Lucana"con pittori dal premio Basilicata 2010
Alle 20.00: uno spettacolo teatrale sul prato
Alle 20.45: un concerto di musica medievale e rinascimentale sul palco, eseguito da un ensemble dell'Aquila.
Ore 22.00: i fochi di San Giovanni (dalla Villa si può ammirare una prospettiva insolita dei fuochi sparati dal piazzale Michelangelo).
Dalle 23.00: Video installazione a cura di Stefano Fumasi, lounge Bar, dj set & live music presso MoBa e Terrazza Bardini.
Per info: http://www.moba.fi.it/site/

Questo il programma. Alla conferenza stampa, Sgarbi si è fatto attendere come una star, ma ne è valsa la pena. Oltre alla serata Firenze per l'Abruzzo ha raccontato il Museo della Mafia che ha aperto a Salemi (cittadina di cui è sindaco), in Sicilia. Un progetto davvero interessante, degno di una visita.
Dopo la conferenza Sgarbi ha fatto un giro per le sale della Villa Bardini, curiosando fra le opere di Annigoni e quelle della mostra "Caravaggio e la modernità. I dipinti della Fondazione Roberto Longhi". Ho approfittato dell'occasione. E' stata un'esperienza bellissima ascoltare Vittorio Sgarbi parlare di quadri e di arte. Che risulti antipatico o meno, è di sicuro un grande intenditore; oltre a farmi capire le innovazioni di Caravaggio, con il suo celebre e irriverente acume ha tenuto banco parlando anche di Biennale di Venezia, di cultura in Italia e altri temi legati all'arte.

Festa del volontariato a san Donnino

giovedì 17 giugno 2010

Pitti Uomo 78: nonostante la crisi e la pioggia!

18 giugno 2010: giornata conclusiva di Pitti Uomo. Scusate il ritardo nel postare sul blog ioamofirenze, ma fra feste, conferenze, lavoro e inaugurazioni questa settimana è stata densa.
I numeri confermano il successo di questa manifestazione e di un settore che è tutt'altro che in crisi. L'edizione estiva 2010 di Pitti Immagine Uomo è quella dei record: quasi 1000 i brand presenti (per l'esattezza 972),

Come sempre a Firenze si è scatenata la caccia ai vip e alle feste più belle, che hanno dovuto sfidare un tempo da lupi, ma che sono riuscite a trovare location insolite e affascinanti.
Ho fatto un salto in Fortezza mercoledì: i fotografi si dividevano fra una Simona Ventura in tuta glam e una Anna Falchi bellissima (con una gravidanza quasi invisibile), un Luca Toni assente dai mondiali e i personaggi dei reality. Ammetto di essere un po' ignorante ma quando ho scattato questa foto allo stand della Sweet Years ho riconosciuto lei (Veronica del Grande Fratello 10) ma ignoravo chi fosse lui... poi ho sentito che chiamavano Costantino e ho capito che si trattava dell'ex tronista della De Filippi. Perdonatemi!
Alcuni allestimenti erano belli, ma quest'anno era scritto ovunque: vietato fotografare o telefonare! Così non vi potrò mostrare i colorati stand di Desigual e quello nuovo di Custo Barcellona (entrambi regalavano shopping bag molto carine).
La tendenza nel padiglione centrale era una maggiore apertura degli stand e per la prima volta è stato sfruttato anche l'attico coperto con tendoni (provvidenziali in caso di pioggia) e fornito di comode sedute.
La sezione che mi è piaciuta di più, come ogni anno, è MY FACTORY, con gli stilisti emergenti, e le loro proposte innovative, ecologiche, sconosciute. L'allestimento con le cassette della frutta colorate e materiali quasi da riciclo mi è piaciuto; all'interno mi sono soffermata nello spazio degli studenti IED che hanno lanciato e promosso il nuovo brand HOOSIER (che deriva da HOBO ovvero il lavoratore senza fissa dimora), ho curiosato presso lo stand Toxic Toy che ha creato la maglietta per l'evento fashion blogger di luisaviaroma (my blog is bigger than yours!), presso Levi’s Vintage Clothing e altri che esponevano magliette, oggetti, borse porta ipad originali...
Nel Padiglione Cavaniglia (area sport & sport) mi hanno incuriosito le scarpe con le dita sagomate di Vibram (e i poveri modelli che le esponevano in pose statiche), nella sala della Guardia sfiziosa la borsa 5 sensi di Momaboma. Ma come al solito i più fashion erano i frequentatori della fiera: dall'Asia all'America passando dall'Europa, un mix di stili e gusti che fanno capire che anche per l'uomo si possa osare di più in termini di abbigliamento.

mercoledì 16 giugno 2010

A pranzo da Burde: bistecca, vernaccia e zuccotto!

Una settimana fa (sono ancora in ritardo con le recensioni) sono stata a pranzo da Burde in occasione di un'iniziativa a favore di Emergency: la presentazione delle bottiglie speciali Soul 2 Soul volute da Mattia Barzaghi insieme ad Andrea Gori e Luca Gardini.
Ho pranzato altre volte da Burde ma stavolta ha davvero esagerato (sia nelle porzioni che nella bontà). Dopo gli antipasti di rito (ottimi i crostini), un'insalata di trippa e la pappa al pomodoro, ovvero quando tutti eravamo già sazi, il Gori ci ha portato una specie di melanzana alla parmigiana (che aveva un saporito formaggio di Corzano e Paterno) e a seguire la super bistecca alla fiorentina, cotta sulla brace, alta e al sangue. Con una varietà di contorni capace di stendere il cliente più famelico: io ho assaggiato le patate arrosto (ottime) e un fiore di zucca fritto (ho un debole per i fiori fritti). Pensavo di non poter ingerire nemmeno uno spillo quando è arrivato lo zuccotto. Io non amo particolarmente quello che probabilmente è il dolce fiorentino per antonomasia, ma stavolta mi sono dovuta ricredere: l'interno semifreddo (che ho scoperto esser composto anche di ricotta) con canditi, ben si amalgamava con il cioccolato e il pandispagna inzuppato di alchermes (su questo ingrediente so che c'è disaccordo). Notevole.
Ad accompagnare questo pranzo quasi da matrimonio i vini di Mattia Barzaghi: la cui Vernaccia trovo sia una delle più buone di tutta la Toscana. In particolare ho un debole per Impronta e per Zeta. Mi piace l'azione di riposizionamento che stanno facendo per questo tipo di vino: era ora che si potesse cominciare a berlo anche come aperitivo estivo.
Burde si conferma una vera trattoria toscana: con i piatti della tradizione senza le rivisitazioni ad uso dei turisti. Peccato sia aperto soltanto a pranzo (e i venerdì delle degustazioni).
Trattoria Da Burde
Via Pistoiese 6/R - 50145 Firenze
Tel. 055/317206 - Fax. 055/311329
http://www.burde.it/

Aperitivo a base di frutta allo Sweet Bar


Domani sera (giovedì 17) allo Sweet Bar ci sarà un aperitivo speciale a base di frutta. Per l'occasione l'aperitivo inizia alle 20 e dura di più del solito, con musica di un dj. Io penso di esserci con alcune amiche, se per caso qualche lettore/lettrice del blog vuole passare magari è la volta buona per fare outing! Per info: tel. 055 6587051

Musica e cena del sud

Venerdì 18 giugno ore 20:30 segnalo la serata "Suoni e sapori del Mediterraneo" presso il ristorante Da Melo. In una notte di mezza estate la musica di Francesco Venerucci (compositore e pianista Romano) accompagnerà la cena attraverso questo viaggio nelle regioni del sud!
Aringa marinata con finocchi, arance e olive nere (Sicilia)
Mallorreddus al pomodoro e pecorino sardo (Sardegna)
Purpu allu furnu (Puglia)
Insalata di melanzane con patate e cipolla di Tropea (Calabria)
La Pastiera Napoletana ( Campania)
Vino: Inzolia, Nero d’Avola, Zibibbo (Sicilia)
€ 35,00 a persona tutto compreso.
Osteria da Mèlo Via di Rosano 198 Bagno a Ripoli tel 055/6519000

Tamburello festival alle Cascine

Dal 15 giugno ha inaugurato il Tamburello Festival presso lo Sferisterio delle Cascine (via del Fosso Macinate, 9 - Firenze - ingresso libero soci Acsi). Tre mesi di spettacoli, sport, gastronomia e tante altre iniziative per festeggiare il 50° anniversario dell’associazione Acsi. Non il solito “locale estivo”. Ma una vera cittadella della musica, dello spettacolo, dello sport, immersa nel verde del Parco delle Cascine, dove si accede gratuitamente (soci Acsi) e dove ogni sera sono in programma eventi diversi. TAMBURELLO FESTIVAL resterà aperto fino a metà settembre. In funzione, tutte le sere, due grandi palchi pronti ad ospitare oltre 200 concerti e 100 serate danzanti, un maxi-schermo per le partite dei mondiali (a seguire serate dedicate alle nazioni in gara), spazio ristoro (pizza, specialità di carne, pesce, e tante serate a tema alla scoperta delle tradizioni italiane e straniere), due cocktail-bar, libreria (incontri con gli autori) e area bambini.

L’Acsi, l’Associazione dei Centri Sportivi Italiani a Firenze conta 50.000 soci e 50 Circoli affiliati: una struttura in grande espansione, di cui fanno parte società sportive, associazioni ricreative, club e altre realtà che offrono ai propri soci opportunità di svago e cultura. Senza fini di lucro.

martedì 15 giugno 2010

Pitti Immagine uomo 78

Oggi comincia Pitti Uomo n.78: dal 15 al 18 giugno 2010 Firenze si trasforma in capitale della moda. I fashion blogger che nel weekend scorso si sono scatenati da Luisaviaroma sono a giro per Firenze a fotografare, taggare, twittare le ultime tendenze uomo. Fra gli eventi attesi:
  • la sfilata di Jill Sander sulla passerella di Pitti Uomo 78 giovedì 17 giugno, per presentare in anteprima assoluta la Menswear Collection Primavera/Estate 2011.
  • Between Art and Life, la mostra dell'artista americana Andrea Zittel a Palazzo Pitti promossa dall’Osservatorio Arti Contemporanee e dalla Fondazione Pitti Discovery, con la collaborazione delle gallerie Andrea Rosen di New York, Massimo De Carlo di Milano, e Sadie Coles di Londra, che propone 80 opere dell’artista, di cui due realizzate per questa occasione: dai wagon station ai sistemi e le capsule abitative per situazioni estreme come il deserto, abiti uniforms, gouaches e dipinti su tavola, tappeti e arazzi.
  • WHO IS ON NEXT? A PITTI UOMO”, la 2a edizione del concorso destinato alla ricerca di nuovi talenti in Italia
Ma i veri protagonisti restano i brand, le aziende della moda presenti in fiera, eccone alcune:
Nell’area Pitti Uomo: Brunello Cucinelli, Church’s, Kiton, Bagutta, Allegri, Hackett London, Herno, Marina Yachting, Barbour, Lardini, LBM 1911, Cruciani, Brooks Brothers, Gant, Marlboro Classics, Closed...
Nell’area Futuro Maschile: Boglioli, Alden Usa, Drumohr, Incotex, Camoshita United Arrows…
Nell’area Sport & Sport: Fred Perry, Car Shoe, Peuterey, Blauer, Lacoste, Woolrich…
Nell’area Urban Panorama: Reebok, Custo, Converse, Dockers San Francisco, Roy Roger’s…
Nell’area Ynformal: New Balance, ADD…
Nel'area My factory: Levi’s® Vintage Clothing, Red Wing, Soulland e Beat Generation

lunedì 14 giugno 2010

Cena messicana alle Oblate

Dopo il tutto esaurito della scorsa volta, torna la cena messicana alla caffetteria della Biblioteca delle Oblate (con splendida vista sul Duomo di Firenze)
Sabato 19 giugno alle 20.30 cena con piatti tradizionali messicani, all'aperto, nel bellissimo loggiato all'ultimo piano con vista sul duomo.
Questo il menù:
  • Tlacoyos (frittelline di mais ripieni di fagioli in salsa di pomodori verdi)
  • Pozole rojo estilo Jalisco (zuppa di mais e pollo al chile guajillo)
  • Adobo seco estilo Guanajuato (piatto tradizionale delle feste a base di polpa di prosciutto e chile pasilla)
  • Dulce de calabaza (zucca sciroppata alla cannella).
Prenotazione (obbligatoria) al 055-2639685
Possibilità di navigare gratis con il wi fi (portatevi un documento per la registrazione).

Dove guardare le partite dei mondiali

La domanda che da due giorni tutti fanno è "dove la guardi la partita dell'Italia?". L'unica partita serale si è trasformata in un evento sociale: quasi ogni locale o ristorante si è dotato di maxi schermo per vedere la partita. Ho amici che vanno ai giardini della Torre di San Niccolò, chi va alla pizzeria Cipiglio, chi si trova a casa di amici... e poi molti andranno a Estate Viola, il nuovo spazio allo stadio in curva Ferrovia (aperto dall'11 giugno fino al 31 luglio, dalle 18:00 alle 1:00 gratuitamente). Oltre alle partite dei Mondiali di Calcio: aperitivi, musica, cena sul prato del Franchi.
E voi dove la guardate?

GGD: girl geek dinner Toscana

Sabato sera ho partecipato alla cena GGD: girl geek dinner Toscana, ovvero una cena organizzata per far incontrare le ragazze particolarmente tecnologiche, che o per passione o per lavoro passano le ore davanti al pc. Nate in Inghilterra, per far sentire meno "anormali" queste ragazze che vanno pazze per twitter, blog e foursquare, le cene GGD sono arrivate anche in Italia; quella di sabato era la prima edizione in Toscana. Come funzionano? Nella prima parte alcuni sponsor raccontano come usano i social media e Internet nel loro lavoro, nella seconda parte davanti a un buffet si fa networking, scambiandosi bigliettini.
E' stata una serata divertente durante la quale ho conosciuto alcune blogger e ragazze in gamba: leggetevi il diario di viaggio di questa ragazza e riderete come ho fatto io, date un occhio a quest'altro blog oppure scoprite gli eventi che vengono organizzati nei weekend in questo posto. Nota di merito anche per la scelta della location: all'interno della FNAC (che non avevo ancora visto) con un ottimo catering (fornito dal Brek) e con gli ottimi vini di Cantina Pieve Vecchia che a sua volta non poteva non avere un blog! Oltre alla piacevole serata siamo tornate a casa con una deliziosa shopping bag rosa di Colorised, e alcuni campioncini di Comfortzone.

venerdì 11 giugno 2010

Brunch al Targa Bistrot


Segnalo che ogni sabato al Targa Bistrot viene fatto un brunch. Il menù in parte cambia ogni sabato ma in linea di massima trovate sempre salumi ricercati, una minestra di pane (panzanella, ribollita, pappa pomodoro) gran tagliere di formaggi dal mondo, quique lorain, bignèe salati, fritto (verdure pollo coniglio), baccalà alla livornese, salsicce di cinta senese, tonno e fagioli, filettini di sgombro marinati, lasagna casalinga, cannelloni casalinghi con ricotta e spinaci,varie insalate, i dolci e la frutta.
Orario 12.30 - 14.30. Solo sabato. Prezzo 25 euro. Per info: tel. 055/677377

Spettacolo sabato sera con cena

Se domani sera non sapete cosa fare, ecco uno spettacolino che si annuncia molto divertente con testi ripresi da Appartamento al Plaza di Neil Simon. Attori e copione in parte sono quelli del delizioso spettacolo che ho visto lo scorso inverno con la talentuosa Caterina Boschi. A questo giro oltre a lei altri 3 validi attori, conosciuti durante la mia breve ma intensa partecipazione alle attività della Pergola: Sandra Bonciani, Aldo Innocenti, Paolo Epifani.
CENA + SPETTACOLO 20 euro (PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA). Lo spettacolo abbinato a una cena avrà luogo al Circolo Rigacci in via Baracca. Inizio ore 20.30.

Menù della serata:
Antipasto: Julienne di zucchine con scagliette di grana e aceto balsamico
Primo: Stortini alla "Norma Roy" con ricotta salata
Secondo: Insalata estiva di pollo con verdure grigliate
Dolce: Fragole con gelato

Volete un assaggio dello spettacolo?

Il giorno del matrimonio. Ma la sposa.......??
ROY- il padre della sposa: "Non scherzare, dov'è?"
NORMA - madre della sposa: "Ho preso tempo. Hai due minuti. Cosa vuoi ancora da me?"
ROY- il padre della sposa:"Quanto tempo pensi che potremo tenere il segreto? Quando quel ragazzo dirà "sì, lo voglio" e non ci sarà nessuno a dirlo accanto a lui, sospetteranno qualcosa!"

per info e prenotazioni: info@circolorigacci.it oppure 055 417297

Koko il nuovo ristorante giapponese, ecco la recensione!

Come dice il mio amico Gori (ma parlerò presto anche di lui) per essere un blog di Firenze parlo sempre di ristoranti giapponesi! a tal punto che appena aperto il nuovo ristorante giapponese in Piazza Ferrucci già qualche lettore mi chiedeva una recensione.
Così quando un amico mi ha proposto di andare a provarlo ho accettato con entusiasmo misto a curiosità. L'ambiente è molto fashion, dominato dal nero laccato e dall'oro, con un paio di salette "normali" e una con i tavoli alla giapponese, erroneamente definiti da qualche giornalista tatami, in realtà sono tavoli scavati dove ci si incastra con le gambe sotto come fanno in Giappone (o quasi: in Giappone le scarpe si tolgono). Ovviamente una nippofanatica come me ha voluto sedersi lì e il povero sventurato accompagnatore che non avrebbe disdegnato una seduta più tradizionale non ha potuto non accontentarmi.
Fra l'altro la cosa non è stata di semplice gestione dal momento che arrampicarsi e poi calarsi nella buca con i miei tacchi è stata opera degna di un equilibrista (mai quanto i camerieri che dovevano accovacciarsi per servirci).
In ogni caso, il cameriere che ci prende l'ordine è giapponese, l'ho capito non tanto per la lingua e i modi (sufficienti a scartare l'ipotesi che fosse cinese) ma dalla apparente "rigidità" (per lui inconcepibile ordinare contemporaneamente vino e te verde e non acqua). Nella serata si è alternato a una ragazza di origini brasiliane (avevo infatti letto di una presunta presenza brasiliana in cucina).
Partiamo con un doppio antipasto: gyoza (=ravioli ripieni) di pesce e di carne. Un po' insipidi i primi, deliziosi i secondi, serviti con fagioli croccanti e decorazione di alghe. Molto di impatto.
A seguire un sushi misto: il pesce è nella media, ma nel piatto accanto ai nigirisushi noto alcune variazioni a me ignote (ma niente male) con altri ingredienti.
Oltre al sushi prendiamo 2 temaki (i coni di alghe) ma non ci entusiasmiamo e un piattino con 8 uramaki ripieni al gamberetto fritto in tempura, eccezionali. Complessivamente non posso dire di aver mangiato male. Per certo è un ristorante che cura molto la presentazione e l'ambiente. Forse non è proprio per nippomaniaci...
E ora tutti mi chiederete: Nelli quanto hai speso? beh non lo so perchè il galante accompagnatore mi ha offerto la cena, ma quando ha guardato il conto ha affermato che era corretto.
Io dal menù ricordo che antipasti ed extra venivano tutti sui 7 euro, il te' verde 2 euro, il sushi dai 18 euro in sù.
Pubblico il numero di telefono del Koko perchè su alcuni siti è errato (credo sia quello vecchio): Tel. 055 6587428

Domenica del fiorentino

Domenica 13 giugno c'è l'apertura di Palazzo Vecchio: è gratis! ma va prenotato.

6 ore nel parco del ristorante Aquaba

Una giornata in allegria nel splendido parco del Ristorante Aqaba, dentro la tenuta della Villa Gerini a Sesto Fiorentino. Dalle ore 9 colazione (brioche e cappuccino 2 euro) aperitivo alle 11 (drink e buffet 10 euro) e pranzo alle 12.30 (a buffet 20 euro). Tutto devoluto in beneficenza alla Fondazione Meyer.
Dalle 10.30 musica dal vivo con "Via del Campo" cover band di Fabrizio de Andrè.

La banda dell'ortica in concerto

Sabato sera a Bagnolo (Impruneta) THE BIG BOSS AND THE BLUE GIRLS + LA BANDA DELL'ORTICA, cover band di Enzo Jannacci, in concerto: serata "rokkettosa, buffa e mangereccia". Musica dal vivo presso il CIRCOLO ARCI DI BAGNOLO.

giovedì 10 giugno 2010

Accademia dei Palati e cena Fior di Risorse

Qualche sera fa mi sono trovata a un evento di Fior di Risorse, il network di professionisti e aziende nato su Linkedin, per parlare di aziende toscane (perchè sono così restie al cambiamento?). La serata, come sempre, è stata molto interessante e piena di spunti anche per una outsider come me.

L'organizzatore dell'evento mi ha stupito per la scelta della location: l'Accademia dei Palati, vicino via di Novoli. Ignoravo l'esistenza di questo posto che pare gli sia stata suggerita... dalla mamma!
La prima sala è una gastronomia di tutto rispetto, nell'altra saletta, il bistrot: tavolini per mangiare (a pranzo) cose sfiziose. Non so se solo per noi abbiano fatto un'eccezione oppure sia possibile per tutti, in ogni caso, noi lo avevamo prenotato per un aperitivo seduti con buffet (abbondante) e vino. In pratica la sala era riservata esclusivamente per noi, dalle 19 alle 21 (poi chiudeva). Sedie colorate, lavagnette con i vini del giorno e piccole sfiziosità rallegravano l'ambiente.
Ci hanno servito taglieri di affettati (buoni), carciofi sottolio, pomodorini secchi, grana, crostini e soprattutto meravigliose schiacciatine calde e croccanti di vario tipo (ottima quella con le zucchine). E a seguire 2 tipi di primi freddi. Accompagnati da vino rosso in bottiglia.
L'ambiente era decisamente carino e adatto a una discussione molto sentita. Ci devo tornare a pranzo.
Accademia dei Palati
Via di Valdinievole
Firenze

mercoledì 9 giugno 2010

La Guerrina

Ho ricevuto questa recensione da Duccio, non sapevo neppure facessero gli aperitivi alla Guerrina (io ci sono sempre andata per bere una cosa dopocena):

Ciao Elena devo fare una recensione negativa per un posto che ho sempre considerato ottimo per prendere un aperitivo .. sia come bevute e soprattutto per fare un pre o sostituitivo della cena abbondante e sfizioso. Parlo della famosa Guerrina o Green Store come la si voglia chiamare. Storico pub di Campo di Marte, l'ho sempre apprezzato per la tranquillita' del posto, si puo' bere una birra in tutta tranquillita', c'e' sempre posto e inoltre offrono un apericena molto ben fornito .. fino a poco tempo fa a prezzi modici Mi ricordo ottimi primi, crostini e tartine di diversi tipi, zuppe di pesce, torte salate di vario tipo, stuzzichini, wurstel con salse e il costo della bevuta un tempo era in base a quello che prendevi, da 2.30 euro il vino a 3, 4 euro la birra... e via... Poi hanno omologato i prezzi per l'aperitivo a 4.5 euro, e va bene ci puo' stare, in fondo l'aperitivo e' davvero buono, abbondante e con una varia scelta... non c'e' da lamentarsi dato che un aperitivo in media costa sulle 7, 8 euro ovunque, anche nei posti piu' commerciali dove magari mangi solo stuzzichini..Stasera sono andato con degli amici a prendere un aperitivo e a mangiare qualcosa , era un po' di tempo che non vi capitavo.. Ho preso la mia bevuta a 4.5 euro mi sono avviato al tavolo con le varie portate, non vedendo i piatti a disposizione ho chiesto alla cameriera e mi sono sentito rispondere che per il piatto e la forchetta c'erano altre 2 euro in piu'.....Sinceramente sono rimasto molto sorpreso e anche abbastanza deluso dalla cosa in quanto non esiste che in un pub dove fanno l'aperitivo per guadagnarci di piu' mettano la "tassa" ulteriore sul piatto e forchetta di plastica... L'ho trovato un comportamento davvero brutto e di poco rispetto nei confronti dei clienti. Per due euro a questo punto vorrei almeno il piatto di coccio (per fare un esempio che in realta' del piatto di coccio o di plastica per me e' davvero indifferente). Una vera presa per i fondelli...Mi dispiace perche' ho considerato sempre la Guerrina un ottimo posto per fare l'aperitivo e passare qualche ora tranquilli sia per un apericena che un dopo cena e quindi un comportamento cosi' non me lo sarei aspettato, non si puo' neanche dire che gli manchino i clienti, sono accanto ad una delle facolta' fiorentine con maggior numero di studenti (psicologia), accanto ad alcuni dei ristoranti e bar piu' conosciuti della zona... che ricorressero a questi mezzucci per avere qualche euro in piu' la trovo una soluzione davvero squallida e soprattutto mai vista prima d'ora in nessun locale. Spero che riflettano su questa cosa... ci tenevo a fare un po' di informazione su questa cosa...

Un inizio giugno denso di cose

Scusate in questi giorni non riesco a postare come vorrei: oggi sono a Bologna allo Smau, domani a Milano all'International Forum on Entreprise 2.0. Ho alcune recensioni in arretrato (Accademia dei Palati, Ristorante Koko, Aperitivo alle Oblate e pranzo da Burde). Mi rimetto in pari al più presto. Ma vedo che la discussione sulle gelaterie aperte fino a tardi tiene banco...
Intanto vi anticipo che in Piazza Annigoni hanno già inaugurato lo spazio estivo Las Palmas e domani sera (giovedì 10 giugno ore 21.30) c'è proprio l'anniversario della nascita del maestro Annigoni (100 anni) con videoclip, foto e allestimenti ad hoc.
In alternativa alla Caffetteria delle Oblate, nella splendida terrazza vista Duomo, Tango per cambiare presenta ApritiTango serata musicale sulle note del tango argentino. Introduzione al tango aperta a tutti. A seguire concerto con il Trio Rojo Porteno (violino, fisarmonica, vibrafono e cajon). Dalle ore 21.
Ps... non lo dite a nessuno, ma è arrivata l'estate! che meraviglia di temperatura c'era ieri sera alle 21, era un piacere per la vista e per tutti i sensi camminare per le strade del centro. Ma come è bella la nostra Firenze!

martedì 8 giugno 2010

Gelaterie aperte fino a tardi

Un paio di giorni fa ero a cena tardi con un amico al Koko, il nuovo ristorante giapponese di Piazza Ferrucci (che presto recensirò): siamo dovuti andare a cena dopo le 22.30 perchè lui per lavoro non poteva prima (usciva tardi dal turno).
Dopo cena la serata tiepida ci ispirava un buon gelato, ma... guardo l'ora. Mezzanotte meno qualche minuto. Ci sarà una gelateria aperta a Firenze a quell'ora? Mi rispondo "ma si dai siamo in una città turistica, è estate..." così decidiamo di dirigerci verso il centro fiduciosi.
A metà strada mi assale il dubbio che sia attiva la ZTL notturna estiva, per fortuna il nuovo semaforo dell'ingresso vicino alla Nazionale era verde. Vai!
Inutile giro: la gelateria de' Neri è chiusa e anche quella nuova in Borgo Albizi. Altre buone nel centro storico non mi vengono in mente.
Penso con sgomento che probabilmente è troppo tardi per mangiare un gelato a Firenze. Da quando ha chiuso Gelat'amo in via Doni non ho più punti di riferimento.
Poi mi viene in mente l'unica gelateria che ho visto talvolta aperta fino a tardi: Gelateria de' Medici. Così ci fiondiamo lì in auto e infatti la troviamo ancora miracolosamente aperta (seppur con gusti ridotti). Certo, giusto il tempo di ordinare un supercono pistacchio e fiordarancio, che ci chiudono la saracinesca alle spalle.
Non sono una nottambula ma penso che forse ci sia qualcun altro in una città come Firenze che gradirebbe mangiare un gelato a mezzanotte in estate.
Conoscete altre gelaterie (buone) aperte fino a tardi?

Se ti piace il gelato leggi anche:
- Gelatando, la discussione sulle gelaterie più buone di Firenze (220 commenti)
- Roberto, la gelateria di via Mariti
- Filo, la gelateria a San Niccolò
- Cocco di mamma in via Carlo del Prete

lunedì 7 giugno 2010

Festival del viaggio

Segnalo il Festival del Viaggio, che si tiene a Firenze fra il 9 e il 12 giugno 2010 (con due mostre di fotografia ed arte contemporanea aperte dal 10 al 24 giugno). Oltre ad un omaggio a Fosco Maraini, il programma prevede, tra gli altri, la presenza di Franco Cardini, Giuseppe Cederna, David Riondino, Marco Vichi; appuntamenti dedicati alla storia delle vie Romee, un dibattito su home exchange e couchsurfing, una rassegna di documentari dedicati ai grandi esploratori degli inizi del '900 e uno sul funambolo Philippe Petit, la passeggiata a 30 metri di altezza dell'acrobata Andrea Loreni in piazza della Signoria.
Si comincia mercoledì 9 giugno con un omaggio a Fosco Maraini, scrittore, etnologo, viaggiatore, alpinista, insegnante di lingua e letteratura giapponese all'Università di Firenze. Dopo l'esibizione della marchin’ band Band@omica (diretta da Enrico Fink) in piazza della Repubblica, il Museo di Antropologia e Etnologia a Palazzo Non Finito ospiterà il reading In viaggio con Fosco Maraini. Pagine di un viaggiatore in visita sul pianeta Terra. Protagonista del reading sarà Maurizio Bossi del Gabinetto Viesseux (che conserva la biblioteca di Maraini e la fototeca delle immagini da lui raccolte nel corso della sua vita), accompagnato dalla violoncellista Elvira Muratore (Orchestra Artes - Prato). La lettura sarà introdotta da Maria Gloria Roselli, del Museo di Antropologia e Etnologia, e vedrà la presenza di Mieko Namiki, seconda moglie di Maraini. A seguire si terrà la videoproiezione Immagini degli Ainu. Le foto dal Giappone di Fosco Maraini.Per info: www.festivaldelviaggio.it

Pedalata all'alba per Firenze

Ricevo questo originale comunicato... mi domando chi riuscirà ad andare. Io comunque lo pubblico.
Martedì 8 giugno pedalata all'alba: tutti insieme in bicicletta per una bella pedalata in una Firenze senza traffico, per vedere la città che tutti i fiorentini sognano. E' un'iniziativa proposta dall'associazione Firenzeinbici. Il ritrovo è fissato alle sei e un quarto del mattino in piazza Indipendenza, con partenza alle 6:30 esatte (non un minuto di più). Conclusione del giro in una pasticceria del centro per fare colazione, prima di andare a lavoro e ritrovare la Firenze quotidiana a cui siamo abituati. Fine del sogno. Non occorrono prenotazioni; la partecipazione è gratuita.

venerdì 4 giugno 2010

Formaggi caprini e birra artigianale in azienda biodinamica

Tramite il portale Kebuono apprendo che domenica 6 giugno c'è una visita al caseificio dell'azienda biologica Santa Margherita a Ville di Corsano (Siena). Appuntamento alle 12.30 nell'azienda, aperto a tutti, assaggiatori e non, e un'occasione per conoscere nuovi amici interessati al mondo del formaggio e del cibo locale. Questo il programma:
A pranzo assaggio di formaggi caprini a latte crudo di diverse tipologie in abbinamento con le birre artigianali di Franco Fratoni e in particolare con la BIRRA DI TRITICALE. E' un primo esperimento di birra di fattoria, una birra prodotta con materie prime di un'azienda agricola locale. E' necessario prenotare telefonando al 338.9103413

Deanna piazza stazione: (re) inaugurazione

Lunedì 7 giugno dalle ore 18.30 ci sarà la re-inaugurazione dello storico bar Deanna in piazza Stazione. Da quello che c'è scritto nel comunicato, mi sa che cambierà drasticamente immagine...
Ecco cosa prevede l'inaugurazione del Deanna: un ricco buffet di prodotti provenienti direttamente dalla Tenuta dell’Uccellina, musica dal vivo (jazz anni ’50, tango), salotto al piano superiore, pianoforte nero a coda. E per i bambini: scultori di palloncini, trampolieri e maghi divertiranno i più piccoli all’entrata del locale e su tutta Piazza della Stazione.

Estate fiorentina all'Anconella, omaggio ai Beatles

Continua nel Parco dell’Anconella (via di Villamagna - Firenze) la terza stagione di "Diramazioni" a cura dell'associazione culturale Cambiamusica! Un festival multidisciplinare che animerà le serate dell’Estate Fiorentina da maggio ad ottobre in una delle aree verdi più accoglienti, vaste ed attrezzate della città.
Venerdì 4 giugno dalle 19:00 apericena buffet e dalle 21:30 tornano sul palco degli aficionados delle serate all'Anconella: il Magical Mystery Group, band fiorentina che da tanti anni rende omaggio ai Beatles reinterpretandone il repertorio con gusto ed originalità.
Le date dei prossimi eventi di Giugno nel Parco dell'Anconella:
Venerdì 4 dalle 21.30 concerto con Magical Mystery Group - Beatles cover band
Sabato 5 dalle 21.30 concerto con Gezz Zero Group - Jazz
Domenica 6 dalle 16.00 Dirama-Suoni jamsession e dalle 21.30 concerto per oboe e chitarra con Salomon Peren
Sabato 12 dalle 21.30 concerto con Cellar Sound - new wave/rock
Domenica 13 dalle 21.30 concerto con Stereo Hypnosis - ambient/electronic/downtempo duo dall'Islanda

INGRESSO LIBERO
Parco dell'Anconella, via di Villamagna
Quartiere3 - Firenze
Area Bar aperta tutti i giorni dalle 16:00 alle 1:30
Aperitivo dal Giovedì alla Domenica.. dalle 19:00 alle 21:00

Sagra del seitan 2010

Domenica 6 giugno torna la sagra del Seitan giunta alla sesta edizione: a Pozzolatico tutto il giorno eventi e degustazioni per chi è molto di più che un semplice vegetariano. Anche se qualcuno potrebbe obiettare che non è una sagra in senso tradizionale.
Qui il programma>>

Domenica del fiorentino di Giugno e aperture notturne Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio continua le aperture notturne, fino a mezzanotte, escluso il giovedì per tutto il mese di Giugno. Mentre il 13 giugno è la giornata della domenica del fiorentino, ovvero dell'apertura gratuita ai fiorentini di questo prezioso museo.
Per il programma delle attività (molte delle quali con prenotazione obbligatoria, anche se gratuita) lo trovate sul sito del museo di Palazzo Vecchio>>

giovedì 3 giugno 2010

Aperitivo sulla Terrazza Stendhal

Quest'anno vanno di moda gli aperitivi in terrazza (magari con vista Duomo): dopo quello che ho segnalato sulla terrazza dell'Hotel Cavour, e la Terrazza Bardini, segnalo “IL DUOMO CON UN DITO” presso la terrazza Stendhal (sopra il Garage Europa, Borgo Ognissanti). Si arriva con la macchina direttamente al 4° piano passando per il Garage (sembra di essere in uno di quei film americani con gli inseguimenti della polizia!), si parcheggia e in pochi passi si raggiunge il locale. La visuale su Firenze è ampia. Fra divani bianchi e un ambiente metropolitano, è davvero una location insolita. A me è piaciuta. Giovedì 3 giugno. Ampio buffet fino alle ore 22,00, Servizio ai tavoli. Ingresso omaggio. Info e prenotazioni Win Effect 338 6733644

Beppa Fioraia

Ho ricevuto da un lettore questa recensione un po' di tempo fa ma non ero mai riuscita a postarla, rimedio ora. Anche a me piace questo ristorante (nonostante a volte i tempi di attesa siano biblici e il livello acustico un po' rumoroso): trovo che i taglieri della Beppa siano insuperabili! Non avevo invece mai provato la carne come ha fatto Giovanni. Interessante..

Volevo fare una recensione della cena di sabato sera alla Beppa Fioraia.
L'ultima volta che ero andato dalla "Beppa" ero rimasto un po’ deluso, ma spronato da amici (osannavano la qualità della carne) mi sono deciso a dare alla "Beppa" una seconda possibilità.
Prenotiamo per 4 qualche giorno prima, arriviamo all'orario stabilito (21:30), aspettiamo 5 minuti e veniamo fatti sedere al "primo piano", ambiente un po’ spoglio e bruttino, decisamente troppo "rustico", potrebbero migliorare in questo.
Ordiniamo un gran tagliere da dividere in 4 (con coccoli annessi), i salumi (finocchiona, prosciutto, salame) molto molto buoni, cipolline, fegatini, stracchino e coccoli nella norma, ottimi i 3 formaggi con tre stagionature diverse serviti con confettura, noci, pere e uva.
Poi ordiniamo un gran filetto per 3 e un galletto al mattone. Ecco : da essere una cena normale, discreta, diventa una cena eccezionale. Il filetto al sangue è tenerissimo, presentato splendidamente con tagliere di legno, coltello e forchettone. Veramente una delizia per gli occhi oltre che per il palato. La carne è eccezionale. Mi lascia stupito la quantità, veramente abbondante, che mi fa temere per il conto, ma non sarà così. Viene servito a parte un piatto di bietole e patate al forno, veramente ottime.
Il galletto alla griglia assaggiato è di ottimo livello, cotto perfettamente, non troppo bruciacchiato. Abbondante anche quello.
Insieme al cibo ordiniamo una bottiglia di rosso, un Re di Renieri 2004 (92/100 wine spectator 2006), costo 40€, notevole ma pensavo meglio. Notare che il prezzo della bottiglia è assolutamente onesto.
Saltiamo i dolci e prendiamo caffè e liquori. Al momento del conto una gradita sorpresa: ben 17€ di sconto, il che ci porta a spendere 35€ a testa, decisamente un ottimo prezzo se paragonato alla fantastica qualità della carne e al vino abbastanza "costoso".
Finalmente la "Beppa" non mi ha deluso : da tenere sul taccuino per una bella mangiata di ciccia come si deve!

Ciao, Giovanni

Grazie mille della tua recensione Giovanni!

martedì 1 giugno 2010

Il mercoledì aperitivo alla Terrazza Bardini

Inaugurazione del nuovo mercoledì "VISION NITE": dalle ore 19.30 sfizioso e prelibato aperitivo in Terrazza con la famosa veduta su Firenze. E dopo la festa continua: in consolle Lorenzo (Martinicca Boison ). Ogni Mercoledì: Dj Set Rotation, sorprese, serata a tema.
Tutte le sere potete gustare delicate cene di pesce. Per info e prenotazioni Ristorante: 338 7507562

Estate a Sesto: Giugno a Villa Solaria

A giugno l’area verde di Villa Solaria (via Gramsci/via degli Strozzi) a Sesto Fiorentino torna ad animarsi con gli appuntamenti di Solaria in Festa, kermesse dedicata al pubblico giovane che inaugura il cartellone di Sesto d’Estate organizzato dal Comune di Sesto Fiorentino.
Si parte mercoledì 2 con l’area giochi per bambini e famiglie fino a giovedì 10 – orario 16/20, ingresso gratuito - giochi, animazione, piccoli spettacoli teatrali, mini-laghetto con barche e spazio ristoro. Venerdì 11 giugno (dalle 15.30 alle 20) festa di fine anno delle Scuole Medie di Sesto Fiorentino, mentre l’appuntamento di sabato 12 (dalle 15,30 alle 24) è dedicato agli studenti delle Superiori. Nel corso delle due giornate, acquavolley, calciobalilla umano, spettacoli, installazioni artistiche, concerti e altre iniziative ideate dagli stessi ragazzi. L’ingresso è... rigorosamente gratuito.

Solaria in festa si chiude venerdì 25 giugno (ore 21,30 – biglietto posto unico 15 euro) con il concerto del rapper J-Ax: l’ex Articolo 31 approda a Sesto sull’onda del trionfale Illegale Tour.

Degustazione vino sulla terrazza Hotel Cavour

Giovedì 3 giugno dalle 19 alle 21 il Grand Hotel Cavour decide di aprire la sua bella terrazza con vista Duomo per una serata di degustazione con i vini dell'azienda Colle Bereto, nel cuore del Chianti Classico. La terrazza è piccolina ma davvero bella.
Hotel Cavour - Via del Proconsolo, 3 Firenze. Tel 055-266271

Quanto basta festival dell'economia ecologica a Piombino

Mercoledì 2 giugno, a partire dal primo pomeriggio, grande festa per le vie di Piombino. In Piazza Verdi alle ore 16.00 parte la prima edizione di Quanto Basta. Festival dell’economia ecologica. A seguire, concerto itinerante della band Dixie Train, un fiume di musica dal ritmo coinvolgente e trascinante invaderà le vie del centro di Piombino, sino all’appuntamento, attesissimo, con Bobo Rondelli, in Piazza Bovio alle ore 21.00.Info: www.quantobastafestival.com

A cena da Fuori Piazza in via Gioberti

Avete presente quelle sere in cui uscite giusto perchè "dovete" e alla fine passate una serata davvero piacevole? Pochi giorni fa mi è successo di avere poca voglia di uscire ma allo stesso tempo pensare maddai sono arrivate le belle serate estive... è un peccato stare in casa... così mi sono decisa e sono andata a cena in un posto nuovo. E la serata alla fine è stata divertente, vuoi per la compagnia, vuoi per il clima da "ho voglia di estate" che ho respirato per tutta la sera.
Il Fuori Piazza è una pizzeria - trattoria molto semplice, dall'aspetto colorato e "normale", ma mi è piaciuto molto. Innanzitutto per la gentilezza della cameriera (che mi ha pure fatto i complimenti per il colore del mio smalto), merce rara a Firenze. Poi appena seduti ci hanno portato un prosecchino e una schiaccina calda, niente male.
Il ristorante si è riempito quasi subito. Atmosfera alla mano, con famigliole ma anche gruppetti di amici e coppie.
Il menù ha antipasti sfiziosi, e io ho optato per crostini bufala e acciughe, mentre la persona che era con me per crostini con brie e pancetta croccante (ottimi entrambi). Poi ho preso tagliatelle con calamaretti e piselli, apparentemente non molto amalgati, ma il sapore era buono. Non ho potuto non assaggiare le patate saltate con speck e zafferano: troppo invitanti. Buono anche il vino bianco, un traminer trentino profumato. Nel complesso pur essendo un posto semplice mi è piaciuto. E ho adocchiato una bistecca al tavolo accanto che mi ha fatto venire voglia di tornarci (che costa solo 3.8 €, interessante... dopo il salasso del perseus!). Con acqua e caffè abbiamo speso 25 euro a testa. I primi costano dai 6.50 ai 9.00 €.
Ah ve lo dico: dal forno quella che ho visto passare era una pizza bassa... eh eh

Fuori Piazza via Gioberti 46/r - FIRENZE (FI)
T 055.669957
Una volta tanto un sito decente: http://www.fuoripiazza.com/index.html Carino, completo, ottimizzato, foto carine.

Dopocena abbiamo provato a fare un salto alla Terrazza Stendhal: nuovo locale al 4°piano del garage Europa. Un posto incredibile, sembra di essere in un film. Molto bello, con una vista sui tetti di Firenze insolita, ma... completamente deserta. E' probabile che ancora non sia conosciuta. Così abbiamo ripiegato sul buon caro vecchio Sweet bar, ottima scelta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...