Pubblicità

venerdì 29 giugno 2012

OPS! nuovo spazio alla Coop di Ponte a Greve con libreria caffè e spazio registrazione.

Ieri pomeriggio per caso stavo passando dalla Coop di Ponte a Greve per fare un po' di spesa (idea folle perchè da quando fuori ci sono 40 gradi, è sempre presa d'assalto! e le code alle casse, fra cassiere che chiaccherano dei fatti loro e clienti che traccheggiano, ti possono partire interi pomeriggi) quando ho visto che inaugurava un nuovo locale.
All'apparenza un bar, in realtà dentro è molto di più: libreria, spazio eventi con tanto di cabina regia e sala registrazione! Molto carino negli arredi e nell'idea. 
La parte del bar, che fa anche pausa pranzo, è gestita da Tuttobene e questo mi fa ben sperare. La parte degli eventi invece da Sicrea. So che già ieri alcune radio fiorentine hanno trasmesso da li.
Molto carina la saletta per i live, credo insonorizzata.
Il centro ha anche un suo ingresso autonomo. Se la cosa decollerà faranno anche un dehor.
Il nome è Ops, una sorta di acronimo per Open Space.
L'orario del bar è dalle 6.30 alle 20 (circa).


giovedì 28 giugno 2012

Eventi estivi ad Arcetri, anche per bambini

Anche quest'estate il Teatro del Cielo dell'Osservatorio di Arcetri ospita una serie di iniziative che ruotano attorno all'affascinante tema del cielo e alla sua osservazione: 2 spettacoli teatrali, alcune conferenze e presentazioni di libri, un concerto. 
Ecco un paio di incontri in collaborazione con la Biblioteca delle Oblate: 
Martedì 3 luglio ore 21.00 Andrea Rauch presenta il volume "La luna". Da una fiaba dei Fratelli Grimm. Età consigliata: 4 - 7 anni 
Martedì 10 luglio ore 21.00 Giovanni Bignami presenta il volume "Cosa resta da scoprire". Per tutti 
Per prenotazioni: nottidestate@arcetri.astro (indicare l’iniziativa, la data e l’orario) oppure telefonare al n° 055 2752244 dal lunedì al venerdì ore 10-13 
Grazie al "prestito stellare" i partecipanti potranno prendere in prestito tutti i libri presentati durante gli incontri.

mercoledì 27 giugno 2012

Karaoke Porno al Manduca

Ecco qua, ora lo so che Google mi indicizzerà per questo titolo e per alcune delle parole contenute dentro questo post... e allora addio! Sarà divertente analizzare le ricerche delle persone che arriveranno sul mio blog con queste frasi. Vabbè, ma volevo segnalare una serata decisamente inusuale. Qualcuno penserà che è una cosa stupida, volgare o semplicemente trash. Altri invece lo troveranno divertente. Io non riesco a immaginare che ci siano donne pronte a partecipare. Ma se qualche lettore ci va, mi faccia sapere!
Venerdì 29 giugno Campionato Italiano di Porno Karaoke al Manduca
Creatore della serata Roberto Piccinelli, che è stato definito da Milly Carlucci "Sociologo del Piacere", perchè abbina la Sociologia dei Consumi (che ha insegnato al Politecnico di Milano) e la Guida al Piacere e al Divertimento che compila annualmente da tre lustri.
Tramite un amico comune gli ho chiesto 4 domande:
1) Com'è nata l'idea del Porno Karaoke?
R. Dopo i Collagen Party (l'unica festa dove oltre a far mangiare, bere e divertire, spiano le rughe ai presenti) e le Psycho-Dinner, ho scoperto il Porno Karaoke a Berlino e l'ho rielaborato alla bisogna, dando vita al Campionato Italiano.
2) Come funziona?
R. Ispirate da short-video di matrice hard griffati Moana Pozzi, Cicciolina, Eva Henger, Rocco Siffredi, Milly D¹Abbracio e Selen, coppie di pseudo-goduriosi si danno battaglia a suon di gridolini, sesso parlato e mugolii di piacere, stando attente ad andare in sincrono con gli espliciti frame in onda sul maxi-schermo. Lo slogan istituzionale parla chiaro "Fingere l'orgasmo per far felice il compagno è un'arte? Le donne ne sono maestre? Gli uomini non ne sono capaci? E' l'ora di verificare"

3) Si può giocare da soli o solo in coppia? 
R. Si gioca solo e soltanto in coppia. E, per ora, solo e soltanto in versione uomo/donna.
Nei video, le parti basse dei corpi umani vengono opportunamente coperte da bolli censori...
4) Ci sono state altre edizioni?
R. Siamo al 3° Campionato Italiano. Il primo è andato in scena a Desenzano, nel 2009. Il secondo, a Milano, nel 2010. Mentre, nel 2011, ho preferito non assegnare il titolo, a causa della concorrenza sleale del Bunga Bunga di Arcore.

Che dire.. Per il momento non si vince nulla, se non la gloria. Ma se qualcuno vuole andare:
Manduca. Via San Biagio a Petriolo 2/a, Firenze. Per iscrizioni, tel. 055/340119.

God Save the Wine alla Fattoria di Maiano: dallo Champagne al Recioto, ma che caldo!

Ieri sera God Save The Wine alla Fattoria di Maiano: piacevole come sempre e stavolta hanno saputo gestire il buffet. Bravi! Bella location, nonostante il caldo è stata davvero una bella serata. Presenti e molto gentili i padroni di casa. Un saluto di cuore a tutti gli amici e i lettori del blog che ho incontrato, fra i quali un saluto speciale a Rik che proponeva le sue birre artigianali (www.moabirra.it). Un brindisi invece al buonissimo Champagne Bruno Paillard con cui ho aperto la serata e uno al divino Recioto Trabucchi con cui l'ho terminata.

martedì 26 giugno 2012

Aperitivo per cani


Segnalo un aperitivo particolare... venerdì 26 giugno alle ore 19.30 l'Associazione "Street Dog" sarà presente con percorsi di mobility dog e giochi di attivazione mentale. In contemporanea una mostra fotografica "Scatti di cane", ovvero uno sguardo alla città con gli occhi del cane: una macchina fotografica legata al collare del cane mostra degli scorci di marciapiedi e persone, decisamente insoliti!
Con il supporto di "Lo zoo di Giovannino" e "Bravo Billy". C'era già stato un aperitivo per cani qualche tempo fa...
Dove? Al Centro Java, via Pietrapiana, angolo via Fiesolana.
per info: centrojava@gmail.com

Musica dal vivo al Fiorino sull'Arno

Segnalo una serata in un nuovo spazio estivo: il Fiorino sull'Arno
Il Fiorino sull’Arno si trova appunto lungo l’argine dell’Arno nel tratto del Lungarno Pecori Giraldi, area ex-mercatino multietnico, dove sorgeva lo storico locale Lidò, e ha inaugurato venerdì scorso (22 giugno).
E' aperto tutti i giorni dalla mattina alla sera. Leggo dal comunicato che il bar e la pizzeria propongono menu a prezzi accessibili. C'è un maxischermo dove vengono proiettate sia le partite del campionato europeo di calcio che le olimpiadi. 
Aperitivo in musica al tramonto: artisti emergenti si esibiranno dall’ora dell’aperitivo in poi sul palco allestito sotto i grandi alberi. Per promuovere la politica del bere consapevolmente non si serviranno superalcolici ma solo birra, vino e bevande analcoliche. 
Per questa sera previsto un live con la Baro Drom Orkestar in concerto. 
Martedì 26 giugno ore 20.30, ultima data fiorentina per la presentazione del loro disco. Dopo il tour che ha toccato Germania e Svizzera, continua in Italia la presentazione del loro primo disco: ZU-GA-BE! Un viaggio musicale che va dalla hora rumena, alla tradizione klezmer, passando dalla tarantella e dalle melodie della Turchia. Un mix che unisce tradizione ed innovazione e che farà ballare dalla prima all’ultima nota.

lunedì 25 giugno 2012

God Save the Wine alla Fattoria di Maiano

Martedì 26 giugno nuovo appuntamento con God Save the Wine. Questa volta la location scelta per degustare i vini è la Fattoria di Maiano, sulle colline di Firenze. Le degustazioni saranno nel Chiostro del '400.
Costo della serata: 20 € cena a buffet e tutti gli assaggi.

VINI IN ASSAGGIO:

Champagne Bruno Paillard (Reims - Francia)
Brut Première Cuvèe

Il Mosnel Franciacorta (BS)
Franciacorta Brut
Franciacorta Pas Dosé
Franciacorta Rosé Pas Dosé “Parosé” 2006

Villa Sandi - Crocetta del Montello  (TV)
Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Cuvée Oris
Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Millesimato

Trabucchi Valpolicella (VR)
Valpolicella Superiore DOC Terra di San Colombano 2006
Amarone della Valpolicella DOC 2004
Recioto della Valpolicella DOC Terra del Cereolo 2005

Guicciardini Strozzi San Gimignano (SI)
Vermentino 'Arabesque' igt toscana 2011
Vernaccia di San Gimignano 'Cusona 1933' docg 2010
Morellino di Scansano 'Titolato Strozzi' docg 2011

Il Grillesino (Magliano in Toscana GR)
Morellino di Scansano DOCG 2011
Ceccante Toscana IGT 2009
Ciliegiolo Maremma IGT 2011
Scalavite Bianco Maremma IGT 2011
Ceccante Maremma IGT 2007

Podere Ciona Gaiole in Chianti (SI)
Chianti Classico  Riserva DOCG 2008
Toscana IGT "Ciona Rosé" 2005
Rosso Toscana IGT "Le Diacce" Merlot 2010

Demarie (Alba, Piemonte CN)
Roero Arneis DOCG  2011
Barbera d'Alba Superiore DOC 2008
Roero Arneis DOCG "For You"  Spumante Metodo Classico Extra Brut
Nebbiolo d'Alba DOC 2008

Marchetti Castelli di Jesi (AN)
Conero Riserva DOCG "Villa Bonomi" 2008
Verdicchio dei Castelli di Jesi Class Sup. DOC "Tenuta del Cavaliere" 2010
Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico  DOC 2011
Spumante Brut  "Sette note"

De Luca (Mozzagrogna, Abruzzo)
Pecorino IGT "Armannia" 2011
Montepulciano d'Abruzzo DOC "DiRè" 2008
Passito Bianco IGT "Gocce di Profuso" 2007
Passito Rosso IGT "Gocce Del Conte Genoino" 2007

San Felice (Castelnuovo Berardenga - SI)
SAN FELICE CHIANTI CLASSICO Docg 2009
ROSSO  Toscana Igt CONTRADA DI SAN FELICE  2010
PUGNITELLO  TOSCANA Igt 2007
PEROLLA VERMENTINO Maremma Toscana Igt 2011

Casavyc  (Scansano GR)
SY Syrah Toscana IGT 2008
070707 morellino di Scansano DOCG 2008
Morellino 2009 di Scansano DOCG
Temerario Pinot Nero Maremma IGT 2009
Sauvignon blanc 2011 Maremma IGT Bianco
UP&DOWN 2009 IGT Maremma Toscana

Fattoria di Maiano - Fiesole - Via Benedetto da Maiano, 11
Info e prenotazioni tel 055 599600/59432 - www.fattoriadimaiano.com

I fuochi di San Giovanni e la partita dell'Italia

Nonostante il ritardo voluto dal Renzi, con i supplementari e i rigori, i fiorentini ieri sera avevano il dilemma: partita dell'Italia o fochi di San Giovanni? alcuni fortunati hanno optato per una via di mezzo, come Chiara Bini, autrice di questa bella foto!

Touch il nuovo ristorante dove ordini con l'Ipad

La settimana scorsa sono stata da Touch, un nuovo ristorante in via Fiesolana (di fronte al Rex). Mi ci ha portato un'amica, perchè suo fratello è uno dei tre entusiasti gestori. Da fuori sembra più un locale che un ristorante, e in effetti al momento ha ancora la tessera ACSI (che pero' è inclusa nel costo della cena), ma è questione di poco prima che diventi un "normale" ristorante a tutti gli effetti.
Se vi domandate perchè l'hanno chiamato Touch, il motivo è facile da intuire una volta seduti: il menù è portato con un Ipad, dove accanto ai piatti ci sono le foto e in alcuni casi persino il video su come si fa quel piatto! Per il vino una piccola animazione con il bicchiere che si riempe...
Insomma ci si balocca mentre si ordina. Nella prima schermata, accanto al menù, diviso fra antipasti, primi, carne e pesce, campeggiano belli visibili i pulsanti Facebook, Twitter e Foursquare. Bravi i ragazzi, davvero tecnologici! I tre ragazzi ci stanno mettendo l'anima. E gli auguro di farcela anche se sappiamo tutti come Firenze possa essere una piazza difficile... In cucina un cuoco che si è fatto le ossa in un ristorante stellato a Londra, e infatti si nota una certa impostazione nella presentazione e preparazione dei piatti.
Veniamo al cibo... Io ho preso come antipasto una favolosa tartare accompagnata da fagiolini e fagioli, che aveva come particolarità che era "ristretta" nell'Aperol (in effetti il sapore era un po' forte, ma a me è piaciuto).
Ho assaggiato dalle mie amiche anche la bavarese al melone con prosciutto, molto coreografica e rinfrescante.
Sempre ben presentato e particolare il piatto "chioschino", preso e recensito anche dal Romanelli, con l'hummus, il kebab e il lampredotto: una sorta di unione di cibi di strada fra diversi Paesi mediterannei. Non era male, unica pecca il pane del lampredotto era un po' mattone, non era ben bagnato. Ma il falafel era ottimo.
Come primo ho preso le farfalle con ragù di sbriciolona e asparagi: il condimento era molto buono, la pasta, seppure si sentisse che era fatta in casa, non mi ha convinto, forse troppo cotta? Ma una cosa la devo dire: era molto abbondante! E molto condita (come l'altro primo preso dalle amiche).
Infatti abbiamo fatto l'errore di ordinare anche 2 secondi (in quattro) e non siamo riusciti a mangiarli (ma io mi sono fatta dare il kitty bag). Comunque l'ho almeno assaggiato: un pollo lavorato in un modo particolare e servito con verdure miste. Buono.
Una delle amiche ha preso il dolce, che abbinava il frutto della passione al cioccolato bianco.
Fuori menù ci hanno portato un bicchiere con un sorbetto di cocomero: delizioso! provate a chiederlo se lo hanno, ne vale davvero la pena.
Da bere una buona bottiglia di Gewurztraminer Sanct Valentin. C'è la possibilità di ordinare il vino al bicchiere scegliendo da una mappa dell'Italia.
Come prezzo? 4 antipasti, 4 primi, 2 secondi, un dolce, acqua, vino e caffè abbiamo speso 35 € a testa. Vi riporto alcuni piatti, con relativi prezzi:
Per Cominciare
  • Chioschino: Hummus Falafel, mini rosetta lampredotto e Kafta Kebab 10 euro
  • Tarta di Controfiletto con insalatina di fagiolini burroni e cannellini su riduzione di Aperol 14 euro
  • Bavarese al melone con taglio di prosciutto toscano e olio alla salvia 12 euro
La pasta
  • Pasta fresca (farfalle) alle briciole con ragù di sbriciolona e asparagi 10 euro
Come arredamento: anche l'interno del ristorante sembra più quello di un locale, piuttosto che quello di un ristorante: sui toni scuri, con belle lampade rosse, e splendide foto di modelle (che ho scoperto essere di un vecchio amico comune, Marco di Digispace!). Dietro un bel tavolo tondo, c'è anche una saletta per piccoli eventi con giochi in scatola. Lo stile è moderno e informale, ma non freddo. Particolare la scelta della maxi foto sulla parete composta da un collage di città di tutto il mondo.
Mi piace l'idea dei corsi di cucina, speriamo li facciano!  Insomma vuole essere un posto diverso. Chissà se ce la faranno, in bocca al lupo!

Touch 
Via Fiesolana, 18r
Firenze
tel: 055.2466150

venerdì 22 giugno 2012

Florence Dance Festival: serata al Museo del Bargello

Lunedì 25 giugno inaugura il Florence Dance Festival che si tiene in una location d'eccezione: il Museo del Bargello. Durante l'Evento Inaugurale Celebration che vede protagonista il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli ci sarà anche la consegna del secondo premio "Mercurio Volante" dedicato all'Arte e alla Cultura della Danza. Non a caso il Mercurio perchè è immortalato nella scultura bronzea del Giambologna e custodita al Museo del Bargello. Prima della serata ci sarà un momento degustativo. 
Ore 19.30 Gastronomia del Mugello: rinfresco offerto dai Comuni e le Proloco di Palazzuolo sul Senio, Scarperia, San Piero a Sieve, Firenzuola. 
Ore 21.30 Spettacolo.
Qui c'è il programma del festival che durerà fino al 23 luglio 2012.

mercoledì 20 giugno 2012

24 Giugno, San Giovanni, una bella novità e 3 posti luxury per vedere i fuochi

La Torre di Arnolfo, che svetta da Palazzo Vecchio da 95 metri di altezza, apre al pubblico per la prima volta per la festa di San Giovanni, il 24 giugno prossimo. E’ il regalo del Comune alla città, così come lo scorso anno era stata aperta per la prima volta, sempre nel giorno del patrono, un’altra torre, ovvero quella di San Niccolò. E da domenica anche quest’ultima sarà di nuovo visitabile fino all’autunno. 
La Torre di Palazzo Vecchio, attribuita ad Arnolfo di Cambio, accompagnata dal merlato camminamento di ronda, è il compimento del primo nucleo del palazzo di governo, edificato tra Duecento e Trecento ed è stata finora chiusa ai visitatori. 
Domenica prossima la Torre sarà visitabile gratuitamente dalle 9 alle 21 con partenze ogni mezz’ora. 
Occorre prenotare ai numeri 0552768224 oppure 0552768558 oppure info@museodeiragazzi.it. 
Da lunedì le visite saranno in orario 9-21 (giovedì 9-14) al costo di 6,50 euro, 10 euro con biglietto cumulativo con il museo di Palazzo Vecchio. Non sono previste prenotazioni. 
Per quanto riguarda la Torre di San Niccolò, una delle più fedeli testimonianze dell’imponente cerchia muraria che custodiva e proteggeva la ricca Firenze medievale e di cui sopravvivono oggi solo alcune delle porte di accesso, sarà visitabile da domenica 24 giugno al 30 settembre, tutti i giorni dalle 17 alle 20 (ultima partenza ore 19.30), con percorsi guidati ogni 30 minuti al costo di 3 euro. 
Si consiglia la prenotazione. Biglietto cumulativo con il museo di Palazzo Vecchio 8 euro. Per informazioni e prenotazioni per entrambe le Torri, 0552768224 oppure 0552768558 oppure info@museodeiragazzi.it. In caso di pioggia i servizi sono annullati. 

E chi cerca un posto diverso per ammirare i fuochi?

Oltre alla Terrazza Bardini, altre 3 location d'eccezione per ammirare i fochi di San Giovanni:

Il tavolo ni' mezzo da Sabatino

Qualche giorno fa ero a giro nell'ora di pranzo e non sapevo dove andare. Visto che transitavo da zona San Frediano, ho deciso di tornare da Sabatino (non ci andavo da 4 anni!). E' sempre una garanzia!
 Mi hanno fatto accomodare al tavolo "ni' mezzo" dove sedevano altre persone (la norma è condividere il tavolo!) e infatti, quando ordinavo qualcosa, sentivo dire "porta mezzo litro d'acqua al tavolo ni' mezzo!". 
Il menù è incredibile: tortellini al sugo o al ragù, spaghetti al sugo o al ragù.. il pollo lesso o arrosto, le verdure condite (cetrioli conditi, insalata condita, cavolo crudo condito!) e per finire anche il formaggio: il gorgonzola o lo stracchino... Fantastico!
Comunque io ho preso il pollo lesso con la salsa verde (ottimo) e i cavolfiori in umido (buoni), poi un dolce (semifreddo alle fragole) che pero' non mi ha fatto impazzire. 
 
Il prezzo è veramente basso. Il servizio è celere ma cortese. 
Trattoria Sabatino dal 1956 
Via Pisana 2r Firenze tel. 055-225955
chiuso sabato e domenica

Notti dell'archeologia: dal 1 luglio al 31 luglio 2012

Dal 1 al 31 luglio tornano le “Notti dell'Archeologia”: in ogni provincia toscana eventi e iniziative che spaziano dal teatro, alla danza, alla cultura; oltre 200 iniziative come le aperture straordinarie e gratuite, le visite guidate, il trekking, i laboratori didattici per bambini ed adulti, incontri e conferenze.
Fra i nomi coinvolti Margherita Hack, Silvio Orlando, Valerio Massimo Manfredi, David Riondino. 
Fra i vari eventi tenete d'occhio quelli a Cortona, Sovana, Populonia e il Parco Archeominerario di San Silvestro, ma anche le rappresentazioni comprese nella rassegna “Archeologia narrante”, che ripropone lo spettacolo del teatro antico in prestigiose sedi della Toscana, come il Museo Archeologico Nazionale di Firenze, il Complesso di Santa Maria della Scala di Siena, gli Arsenali Medicei di Pisa. 
Novità del 2012 CIAK, il 1° Festival internazionale del Cinema archeologico Premio "Notti dell'Archeologia 2012", organizzato dalla rivista Archeologia Viva e dalla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto, che a Pisa proporrà in 3 giornate il meglio delle più recenti narrazioni documentarie, con la possibilità da parte del pubblico di votare la pellicola migliore, che verrà premiata nella serata finale durante l'incontro con Valerio Massimo Manfredi. 
Il programma completo è qui, diviso per provincia.
Fra le varie attività a Firenze segnalo
Sabato 7 luglio Ore 21.00 Siviero e l’archeologia Visita guidata alla casa museo in riferimento alla attività di Rodolfo Siviero per il recupero del patri- monio archeologico italiano trafu- gato all’estero. Durata: 1 ora Ingresso: gratuito Accessibile ai disabili 
Casa Rodolfo Siviero, Lungarno Serristori 1 e 3
Info: tel. 055 4382652
casasiviero@regione.toscana.it
www.museocasasiviero.it

martedì 19 giugno 2012

In giardino per il Meyer: i fuochi di San Giovanni visti da Villa Bardini

Domenica 24 giugno dalle 19 presso Villa Bardini (Costa San Giorgio, 2), insieme alla Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron e MoBa - la società di ristorazione di Umberto Montano a Villa Bardini - la Fondazione Meyer organizza un San Giovanni di solidarietà. 
Dalle 19.00 Si potrà entrare nel parco della Villa con ingresso in Costa San Giorgio e nel parco ci sarà un “percorso del gusto” con isole di degustazione di prodotti gastronomici di eccellenza a cura di Slow Food Firenze e Umberto Montano. Tra arte e scienza - Opere di Stella Battaglia e Gianni Miglietta e Osservazioni sul tramonto di Stefano Barbolini - a cura del Museo Galileo. 
Dalle 19.30 Garden-in danze solidali: performance di danza con l'Officina. 
Alle 20 Musiche a cura del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Alle 21 Arie d'opera eseguite dagli 80 elementi del Coro Cassa di Risparmio di Firenze. 
Alle 22 I fochi di San Giovanni dalla terrazza più bella e vicina allo spettacolo di tutta Firenze.
Per la partecipazione è richiesto un contributo minimo di 50 euro a persona. Parte dell'incasso andrà a sostegno della Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer. 
INGRESSO A VILLA BARDINI da COSTA SAN GIORGIO 2
INFO: 055 2008444 / 055 289020 / 3338207101
PREVENDITE: 055 210804 www.boxol.it - info@boxofficetoscana.it

Villa Favard per Pitti Uomo 82: dal 18 al 22 giugno 2012 tanti eventi

Non mi ero neppure accorta... ma siamo già arrivati a Pitti Uomo. Oltre alle varie feste, eventi e sfilate, segnalo le iniziative a Villa Favard (costruita nel 1875 da Fiorella Favard de L'Anglade, per molto tempo Università di Economia e oggi quartier generale di Polimoda).  
Dal 18 al 22 giugno 2012 Polimoda vuole stimolare una riflessione sulla cultura della moda, l'industria e la formazione con una settimana di eventi. Il progetto si è aperto lunedì con la Guest Lecture di Hirofumi Kurino, personaggio considerato tra i più autorevoli nel business della moda; autentico fashion guru, che, dalla sua iniziale esperienza di buyer e trend analyst, è diventato art director e co-fondatore di United Arrows, gigante del retail in Giappone. 
Nella villa ci sarà "LE SALON”, un talk e confronto, purtroppo a porte chiuse, tra "visionari” e "osservatori”, tra opinion leader dell'industria, della moda, della cultura e della formazione. 
Poi ci saranno 2 eventi per lanciare gli studenti: POLIMODATALENT 2012 e POLIMODA FASHION SHOW 2012. 
Mi incuriosce l'installazione "Shoe Technology” che vede protagonisti 2 designer specializzati in calzature ad alto tasso creativo-tecnologico: la brasiliana Andreia Chaves, (famosa per la collezione "InvisibleShoe”) e l'emiliano Gianluca Tamburini con Conspiracy, brand selezionato tra le migliori proposte di accessori per la nuova edizione di "Who Is On Next? Donna”. Un'altra installazione di video presenta invece una speciale rassegna dei migliori fashion film. Infine ci sarà anche un Party notturno, giovedì 21 giugno dalle 22.00, anche questo su invito. In pratica di aperto al pubblico credo ci sia solo l'evento del martedì dalle 22 in poi.

lunedì 18 giugno 2012

Raccolta per il terremoto dell'Emilia Romagna

Ho pensato più volte se parlare sul blog del Terremoto. E' dura affrontare certi temi su un blog "leggero" come questo. E non amo neppure particolarmente tutti gli appelli simil umanitari fatti magari con altri intenti. Però quando mi hanno scritto alcuni lettori, ho pensato che ora, a distanza di diversi giorni, quando l'attenzione dei media tradizionale è un po' scemata (ci sono gli Europei, e poi le vacanze, e tanti altri argomenti) forse è il momento giusto per ricordarsi che ci sono persone che hanno bisogno di un aiuto. 

Francesco sta raccogliendo prodotti:
Ciao, con alcuni amici della LIF (Lega improvvisazione Firenze) stiamo facendo una raccolta di prodotti per i terremotati dell'Emilia, ci siamo attivati dopo che ho parlato con il comune di San Felice sul Panaro e più precisamente con il sig. Alfredo Reggiani che è il coordinatore per gli aiuti. Ti vorrei chiedere un grande favore, potresti darci una mano postando e pubblicizzando la pagina Solidemilia sul tuo profilo fbk e sul tuo blog? Ci serve l'aiuto di tutti e la maggiore visibilità possibile per spingere questa iniziativa di solidarietà "sana" e diretta. 
La raccolta termina mercoledì 20 giugno. Sulla pagina Facebook trovare le cose di cui hanno bisogno. Potete portarle al Circolo SMS S. Quirico. Via Pisana 576, Firenze o in altre città toscane.

Santina (lettrice storica venne anche alla prima blog cena!) invece mi scrive: 
Come sai faccio parte della protezione civile e in questo momento sono in Emilia come volontaria. Volevo chiederti, poichè il tuo blog è letto da tantissime persone.. si può pensare di raccogliere qualcosa? per fare una donazione. La tendopoli si trova a Bomporto e l'associazione di protezione civile che governa il campo è il Cisom. Abbiamo 3 cose che vogliamo mettere su: 1) una tenda multimediale (quindi comprare tablet per i ragazzini) 2) arredi per la mensa (tavole e panche) 3) un camper nursery perchè in campo ci sono 2 neonati .. ora per il camper che sarebbe la cosa più bella c'è questa cosa.. la polizia ci ha dato un camper loro (anno 1998) ed è in pratica una carcassa ..e bisognerebbe metterlo in condizioni normali, quindi anche se ci fosse un carrozziere disposto a fare il lavoro sarebbe bello.. Per info su come aiutare: cisom.segreteria@acismom.it

Il concerto di Madonna a Firenze: le mie impressioni

Sono rientrata a Firenze per il Concerto di Madonna, apposta da Roma, dove ero per lavoro, fiondandomi allo Stadio per le 20.30, visto che l'orario di inizio concerto indicato sul biglietto era le 20. E invece Madonna, da vera star, si è fatta attendere fin quasi alle 22, quando l'abbiamo vista arrivare su due macchinoni neri proprio dietro al palco. Anche a Firenze erano partiti i fischi della gente spazientita, poi esplosi in un boato alle 21.55 quando finalmente è cominciato il concerto.
Comunque era bello stare in curva Fiesole (bella la foto di Ilaria Prisco) e vedere lo stadio gremito, che faceva la ola più volte e batteva le mani.  La temperatura era calda, ma sempre meglio dei poveri fan di Bruce Springsteen che hanno visto il concerto sotto la pioggia.
Il concerto è iniziato con un tripudio di croci, immagini di navate di chiese, rintocchi di campane e incenso. Lei magrissima e in tutina nera stile Barbarella, con lunghi capelli biondi sciolti (saranno i suoi?) ha ballato e si è dimenata in mezzo a una schiera di ballerini e acrobati di ogni tipo. Nella prima parte - a metà fra l'eros e lo splatter - è stato un susseguirsi di armi (un kalasshnikov e un revolver), schizzi di sangue sullo schermo e scene allusive (alcune dentro una finta camera di un motel). Credits della foto: Nina Peci.
All'inizio la voce era un po' così così (ma lo sappiamo che nei live le sue performance non sono certo le migliori), poi si è scaldata. Dal punto di vista delle canzoni ha fatto diversi pezzi del nuovo album,  dei quali conoscevo solo "Girl Gone Wild", ma ho riconosciuto anche "Revolver", "Gang Bang" e mentre le hit storiche o le ha appena accennate in Medley o le ha stravolte completamente nel ritmo come l'irriconoscibile ma molto bella "Like a Virgin" cantata lentissima. Anche a Firenze ha fatto una leggera stoccata a Lady Gaga integrando "Express yourself" a "Born this way" e "She's not me".  Il tutto mentre alcuni musicisti suonavano i tamburi appesi al soffitto, come si vede nella bella foto (credits: Alessandro Tarducci). Ha poi mixato pezzi vecchi e nuovi come "Papa don't Preach e Hung Up"
Bello il momento in cui ha cantanto "Masterpiece", la canzone lenta del film E/W (il film sulla storia d'amore fra Edward e Wallis, girato da Madonna) con cui ha vinto il Golden Globe. Mentre cantava, seduta in mezzo ai ballerini, con una bella gonna e stivali neri, alle sue spalle, sullo schermo passavano spezzoni in bianco e nero stile anni '30, penso tratti dal film. Prima che lo rimuovano, provate a vedere il video su Youtube.

Se dal punto di vista delle canzoni non mi ha fatto impazzire (mi era piaciuta di più nel 2008 a Roma), mi è invece molto piaciuta per l'interazione con i fan. Più volte ha parlato con il pubblico, ha salutato "Salute" (in italiano!) e poi a un certo punto si è seduta e ha detto (in inglese) che era l'ultima notte in Italia ma "I'll be back" poi ha ringraziato per l'amore dei fan italiani "I appreciate. I don't take your love for granted".  
Le uniche canzoni che ha lasciato pressochè intatte, per la felicità dei fan, "Vogue" e "Like a prayer". 
Molto curato lo show con luci, video, immagini di ogni tipo. Ci ha pure sorpreso suonando la chitarra. Lei si è cambiata più volte, alternando un look majorette/cheerleader a quello più stile sadomaso e infine una sorta di abito dorato che forse voleva ricordare un sacerdote egizio? chissà...
Madonna ha deciso di fermarsi a Firenze anche la domenica per una visita agli Uffizi (dopo le 18) e per fare alcune riprese per il suo video. Gira voce che resterà fino a martedì. Dorme al St. Regis, e si muove con bodyguard che cercano di difenderla dai fan e curiosi. E' stata vista andare in bici con tanto di tuta rosa shocking e fare shopping fra le gioiellerie di Ponte Vecchio, da dove è ripartita su una Vespa.

domenica 17 giugno 2012

Fine settimana in maremma, a Scarlino: dove dormire e dove mangiare

A vedere il sole che c'è questo fine settimana mi viene quasi rabbia, visto che lo scorso che ero al mare pioveva! Vabbè... succede. Visto che sono a casa per lavorare, ne approfitto per fare il post.
Dunque, dopo 3 anni che mancavo dalla zona, mi è capitato di tornare in Maremma, a Scarlino. Dopo una settimana un po' tirata dal punto di vista lavorativo avevo proprio bisogno di un po' di riposo. Ovviamente dopo un giovedi e venerdi di sole pieno (e io chiusa in aula), arrivo al sabato e... piove! Per consolarmi ho fatto un giro nella splendida Massa Marittima, per vedere il Duomo e provare un ristorante che mi avevano consigliato. Idem la sera, dopo una passeggiata lungo la spiaggia di Follonica (un po' di sole ma tanto vento) ho sperimentato un ristorante che non conoscevo. Farò la recensione di entrambi. Così come del delizioso Bed and Breakfast dove ho dormito. Comunque la domenica per fortuna è arrivato il sole, così sono scesa sotto il Puntone, passando da Cala Violina e Cala Civette, fino a Punta Ala. Lì sulla bellissima spiaggia davanti alla pineta - dove c'è anche il camping Baia Verde - mi sono concessa finalmente il primo bagno della stagione.
Ecco le mie recensioni del Bed and Breakfast e dei ristoranti:

Bed and Breakfast Il Giardino dei Sugheri
Fra Scarlino e Gavorrano, in mezzo alla campagna maremmana, un po' rialzato, trova posto questo nuovo B&B (aperto appena 2 anni fa) in mezzo al verde. L'esterno è tutto dipinto di rosso, ed è molto curato negli arredi interni ed esterni. E' gestito da una giovane coppia e ha appena 7 stanze.
Delizioso il giardinetto con vista su Scarlino e sul mare, dove si fa colazione fra fiori e lavanda. A colazione portano un'alzatina con 2 cornetti, biscotti e torta fatti in casa e marmellatine a km zero. Se siete fortunati anche una ricottina locale!

Molto belle le camere, con mobili fatti a mano da un falegname umbro, con uno stile a metà fra il provenzale e lo shabby chic. Colori chiari, tessuti naturali, dettagli che fanno la differenza (come le tazzine, i quadretti o gli appendiasciugamani). Oltre al Wi-Fi gratuito (per me condizione obbligatoria), hanno una simpatica iniziativa sui libri: gli ospiti possono lasciare lì il proprio libro con una dedica, in questo modo nel tempo si costruisce una piccola biblioteca variegata, a disposizione dei clienti. Se andate trovate anche il mio!
E' un B&B molto silenzioso e tranquillo, è comodo anche per gli spostamenti (in 15 minuti si arriva a Punta Ala).
Per info:  info@giardinodeisugheri.it
tel +39 333 7739988
Questo il sito:  http://www.giardinodeisugheri.it/
Ristorante da Tronca (Massa Marittima)
Nel centro storico del paese, un ristorante tipico toscano. Presidio Slow Food e recensito anche dalla Guida Michelin. Ci sono cose tipiche maremmane, come i tortelli ripieni (che qui sono ripieni di ricotta e spinaci, non me ne vogliano i maremmani, ma io preferisco quelli mugellani di patate!) proposti a porzioni di 2, 3 o 4 tortelli e il cinghiale. Li ho assaggiati, direi nella media. Io ho voluto provare qualcosa di diverso: ottime le acciughe sottopesto (che fanno venire tanta sete), delicati gli involtini di carne con asparagi e formaggio, accompagnati da melanzane "a funghetto". Ottimo il vino rosso sfuso. Credo abbiano una buona cantina. Al tavolo accanto al nostro due inglesi si bevevano un Tignanello! Nel complesso direi abbastanza valido. Cortese il servizio, soprattutto la signora tedesca. Spesa? Circa 60 € a testa per 2 antipasti, 2 secondi, 2 caffè e un quartino di vino.
Osteria Da Tronca
Vicolo porte, 5
58024 - Massa marittima (GR)
tel: 0566.901991
Ristorante Al Convento (Scarlino)
Arroccata sulla montagna, Scarlino è una cittadina davvero carina: un minuscolo borgo medievale, con in pratica un'unica strada percorribile, molto stretta. In estate meglio lasciare la macchina giù e salire a piedi. Il ristorante prende il nome dall'ex convento del 1600. E' un luogo molto romantico e tranquillo, ha un bel giardino panoramico con vista su tutto il golfo di Follonica. Validissima la cucina con una cuoca che fa accostamenti insoliti e gustosi. E' talmente buono che ci sono tornata 2 sere di fila, cosa che non faccio mai.
Ho provato il pesce: antipasto con gamberoni e patate (divine, non so come le avessero fatte...) e a seguire pesce di san Pietro su letto di ceci (ottimo). Ho assaggiato anche un altro secondo di gallinella di mare in umido, ottimo. Così come il vino, un piacevole Vermentino di Monte Massi: fruttato e piacevole al palato.  Il giorno dopo invece ho provato i tagliolini allo scoglio, fatti in casa e il polpo in umido. Si spende sui 30 euro a testa ma dipende ovviamente cosa uno prende!
Al Convento
Largo Beccani, 3
tel. 0566.37041
http://www.alconventoscarlino.com

Ristorante al Picchetto (Monticiano)
Ci siamo fermati per caso e per necessità in questo ristorante, che è anche hotel e bar, lungo la Grosseto - Siena - Firenze. A vederlo è una normalissima area di sosta dall'aspetto moderno al quale non daresti due lire (un edificio sul bianco che non capisci se è una fabbrica o un museo d'arte moderna!). Invece abbiamo trovato non solo una gentilezza incredibile (ci hanno dato da mangiare ad ora tarda e mi hanno permesso di usare il wi-fi per un'emergenza di lavoro), ma anche i migliori tortelli maremmani che io abbia mai mangiato in vita mia! Una simpatica signora di mezza età li cucina in maniera artigianale con ricotta scelta e spinaci dell'orto. Eccezionali. Da prendere rigorosamente burro e salvia perchè "sennò non senti il sapore"! Dice che glieli ordinano da tutta la Toscana e lei passa le domeniche a prepararli. Se volete essere sicuri di trovarli dovete "prenotarli". Mi dispiace non aver fatto la foto, ma mi sono avventata sui tortelli prima ancora di poter scattare una foto. Il conto - non ricordo quanto abbiamo pagato - era economico. Mi hanno pure fatto portare via la bottiglia di vino che non avevo finito.
Si trova poco dopo Petriolo (andando verso Siena e quindi Firenze) sulla destra. Non è quello del distributore di benzina!
Ristorante Hotel Al Picchetto
Raccordo Autostradale Firenze Siena- Siena - Uscita Grosseto S.S.223
località Ponte a Macereto Monticiano (Siena)
Tel. Fax +39 0577 757 017
http://www.alpicchetto.it/home.page
mail: carpellasrlamm@gmail.com

venerdì 15 giugno 2012

Inaugurazione Magnificenza, nuovo ristorante alle Pavoniere

Due sere fa sono stata all'inaugurazione del nuovo ristorante alle Pavoniere: Magnificenza. Cambiata la gestione, rifatte le cucine e gli arredi, si propone come nuovo ristorante estivo, cambiando anche fascia di prezzo e clientela (ho notato un'età media molto più elevata).
In generale mi pare un bel posto: la parte interna, tutta nei toni del rosso, è curata nei dettagli, con tanto di logo (un bel pavone, visto che siamo alle Pavoniere!) riproposto anche nelle lampade da tavolo. Accanto ai tavoli normali, ce n'è anche uno rialzato come va di moda ora (mi domando se si divida con estranei come succede al Viavai). Bella la libreria con i vini mescolati ai libri (fra i quali quello del Renzi in bella mostra). Divertente il bagno con la pantera nera e i cristalli dal soffitto: il giusto confine fra trash e stravaganza. Mi dicono che il proprietario sia un personaggio molto eccentrico. 
Ovviamente se il tempo lo permette, la parte più bella è fuori: con i tavoli a bordo piscina. Non ho idea se la parte intorno sia adibita a locale, spero di sì perchè è proprio un bel posto, in mezzo agli alberi. Ci vedrei bene un dopocena, magari con quella bellissima selezione musicale fatta durante l'inaugurazione (bravo il dj, e finalmente toni di musica che permettono di conversare con il vicino!).
Dopo il tramonto un bel gioco di luci e proiezioni sulla facciata del ristorante.
Cosa si mangia? Non lo so perchè non c'era ombra di menù. C'era sì un abbondante buffet (meno male! le ultime inaugurazioni alle quali ero andata erano senza cibo...) ma erano cose tipo pizza, pasta, focacce, frittini, focacce ripiene, affettati... penso che nel menù ci sia anche altro!
Un bel tavolo era occupato dai prodotti del Palagiaccio: formaggi di ogni tipo che il simpatico titolare, un uomo dai modi e dal nome di altri tempi, serviva in abbondanza a tutti gli ospiti. Non era possibile dirgli di no! Ma ammetto che la sua ricotta e il formaggio al finocchietto selvatico erano eccezionali. Conosco di nome quest'azienda (del Mugello), che di recente ha aperto 4 punti vendita a Firenze, ma non avevo mai assaggiato i suoi prodotti. Interessanti. 
Anche in questo caso non ho idea se siano prodotti presenti nel menù.
Comunque c'era davvero tanta gente, nonostante gli inviti blindati (non facevano entrare nessuno senza invito stampato).
Molte persone in tiro (buffo che a volte uno va a un matrimonio e trova la gente in jeans, poi vai a un'inaugurazione e ti senti vestita troppo casual!). Eleganti le donne, che con i loro bellissimi tacchi 12 e plateau impossibili arrancavano sulla pericolosa ghiaia presente quasi ovunque (se andate a cena lì, consiglio ballerine o zeppe). E' vero che i tavoli bordo piscina sono su pavimento liscio ma per arrivarci rischiate la vita!!
Non so dirvi nientaltro: non c'e' un sito internet ufficiale, non c'era il menù, non c'erano bigliettini. Non so se sia già aperto e che orario faccia e non ho la più pallida idea dei prezzi. Chiedendo al mio amico mi ha detto che si può chiamare questo cellulare: 3666360918 (sob).
Almeno se vedete delle belle luci in zona Cascine sapete che c'è un ristorante. Con parcheggio comodo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...